San Michele, l’ex Critelli ferma la Sa.Ma.Gor.

Un lampo di Critelli dopo undici minuti di gioco decide la partitissima della dodicesima giornata tra San Michele e Sa.Ma.Gor. Come già accaduto in occasione della super sfida con il Sermoneta, al «Comunale» di via Ungaretti c’è il pubblico delle grandi occasioni, che, incurante del freddo polare, non rinuncia all’appuntamento con un match combattuto, tirato, 

Leggi tutto

Un lampo di Critelli dopo undici minuti di gioco decide la partitissima della dodicesima giornata tra San Michele e Sa.Ma.Gor. Come già accaduto in occasione della super sfida con il Sermoneta, al «Comunale» di via Ungaretti c’è il pubblico delle grandi occasioni, che, incurante del freddo polare, non rinuncia all’appuntamento con un match combattuto, tirato, in bilico fino alla fine e che, per quanto fatto vedere dalle due squadre, si sarebbe dovuto chiudere in parità.

GOL A FREDDO – Nelle prime battute il gioco è maschio ma corretto: nessuno dei ventidue giocatori in campo toglie la gamba e le due squadre battagliano raccolte nei trenta metri intorno alla linea mediana. La Sa.Ma.Gor. prova a gestire il possesso palla, ma il San Michele non lascia spazi. E così si arriva al minuto undici, quello che alla fine risulterà decisivo per l’esito dell’incontro e forse anche per il prosieguo della stagione. Santoni e Luceri vanno al contrasto aereo in prossimità del limite dell’area gialloblu: l’attaccante borghigiano ha la meglio e riesce a prolungare il pallone verso Critelli, che non lascia scampo a Lampacrescia in uscita.

IL SAN MICHELE SPINGE – Il San Michele capisce che il momento potrebbe essere favorevole e cerca di affondare nuovamente. Al 18’ Mancini lascia partire un traversone dalla destra per lo stesso Critelli, che tenta la girata col destro, ma il pallone sorvola l’incrocio alla sinistra di Lampacrescia.  A cinque minuti dall’intervallo gli ospiti vanno vicini al pari: Prosseda arriva sul fondo e scodella il pallone a centro area, dove Vespa impatta di testa centrando la traversa a Pepe battuto.

RISPOSTA SAMAGOR – Il primo sussulto della ripresa arriva al 59’: sugli sviluppi di un corner di Riggi, Santoni sfiora l’autogol con un rinvio maldestro. Nove minuti più tardi Coletta salva il risultato: Lecce si destreggia sulla linea di fondo e serve La Penna, che da due metri calcia sicuro di trovare il gol, ma invece trova solo l’opposizione dell’avversario.

L’ASSALTO FINALE – Al 77’ è Palmacci ad avere sul destro il pallone del 2-0, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Negli ultimi venti minuti (si è giocato, infatti, fino al 98’ per recuperare i cinque minuti di sospensione del gioco dovuti ad un infortunio subito da Rango), la Sa.Ma.Gor. prova il tutto per tutto, ma il muro eretto da De Bonis e soci tiene botta. Ad una manciata di secondi dal triplice fischio l’arbitro concede un calcio di punizione alla Sa.Ma.Gor. sulla trequarti del San Michele. Luceri si incarica della battuta: la palla è diretta sotto la traversa, ma Lampacrescia salva in angolo.

SAN MICHELE – SA.MA.GOR. 1-0
San Michele: Pepe, Mancini A., Bulboaca, De Bonis, Ciampini, Coletta, Sarra, Rango, Santoni, Palmacci (41’st Pozzobon), Critelli (21’st Proia). A disp.: Vergara, Riello, Mancini L., Bologna, D’Amico. All.: Giovannelli.
Sa.Ma.Gor.: Lampacrescia, Vespa (20’st Salis), Prosseda, Luceri, Cinque, Pescuma (1’st Piva), Riggi, Di Marco (33’st Trabacchin), La Penna, Lecce, Valente. A disp.: Baratta, Mauriello, Finamore, Ulgiati. All.: Ciaramella.
Arbitro: Cenci di Cassino.
Marcatori: 11’pt Critelli.
Note: ammoniti: Palmacci (SM), Prosseda, Di Marco, Salis (SA); recupero: pt 1’, st 8’.

Simone D’Arpino

Lascia un commento