Latina stratosferico

Capolavoro Latina. I nerazzurri servono il poker sul difficile campo dell’Aversa Normanna (vincitrice sette giorni fa ad Avellino) e chiudono un fantastico girone d’andata in testa alla classifica, con sei punti di vantaggio sulle piu’ dirette inseguitrici, Trapani e Pomezia. Anche in Campania, nonostante le assenze di Tortolano e Mariniello, i ragazzi di Sanderra hanno imposto il 

Leggi tutto

Capolavoro Latina. I nerazzurri servono il poker sul difficile campo dell’Aversa Normanna (vincitrice sette giorni fa ad Avellino) e chiudono un fantastico girone d’andata in testa alla classifica, con sei punti di vantaggio sulle piu’ dirette inseguitrici, Trapani e Pomezia. Anche in Campania, nonostante le assenze di Tortolano e Mariniello, i ragazzi di Sanderra hanno imposto il loro gioco, rischiando pochissimo e legittimando il proprio status di unica squadra sinora imbattuta tra i professionisti.

PARTENZA A SPRON BATTUTO – Sanderra non rischia Mariniello: il centrale parte dalla panchina. La difesa nerazzurra è quella con Martinuzzi tra i pali, Gasperini e Toscano esterni, Cafiero e Farina al centro. In mediana spazio alla collaudata coppia Giannusa-Berardi, esterni di centrocampo sono Merito e Ricciardi, in avanti Martinez e Polani. I nerazzurri partono bene e si fanno vedere già al 1’: Ricciardi dalla distanza spara a lato. Un minuto dopo è ancora Latina: Polani riceve palla da un ispirato Ricciardi, controlla bene, ma tira debolmente tra le braccia di Pettinari. Al 7’ l’avvio sprint dei nerazzurri viene premiato dal vantaggio firmato da Polani. L’attaccante nerazzurro, appostato a pochi passi dalla linea di porta, ribadisce in rete una corta respinta di Pettinari sul sinistro di Ricciardi. La squadra del capoluogo gioca in modo esemplare e al 19’ è il palo a salvare l’undici di casa: Martinez, servito dall’angolo di Giannusa, incorna in modo perfetto, Pettinari è battuto ma viene salvato dal montante. Per annotare il primo tiro in porta dei padroni di casa bisogna attendere il 24’: il tentativo dalla distanza di Arini finisce altissimo. I nerazzurri coprono benissimo tutti gli spazi e tengono il campo senza mai rischiare nulla a parte quando, al 34’, Varriale, si divora una grossa occasione da rete a pochi metri da Martinuzzi.

NERAZZURRI DILAGANTI – La ripresa parte come si era chiuso il primo tempo, ovvero con il Latina in avanti. Al 2’ i nerazzurri raddoppiano con Martinez su calcio di rigore, decretato dal direttore di gara per un fallo di mano di De Gol. I padroni di casa ci provano al 17’ con Grieco, ma il fendente del talentuoso giocatore di casa finisce alto. Con il passare dei minuti, poi, l’Aversa aumenta la sua pressione, ma superare la difesa meno battuta del campionato non è impresa facile.

RICCIARDI SHOW – I nerazzurri controllano bene e ripartono ancora meglio: al 28’ arriva il gol che chiude i conti con largo anticipo. Ricciardi si invola sulla sinistra, guadagna il fondo e pennella un perfetto assist per Martinez: l’argentino è freddo quanto basta e infila per la terza volta Pettinari. L’Aversa è in ginocchio, il Latina fa quello che vuole e al 30’ c’è gloria anche per Merito. Ricciardi sulla corsia di sinistra è imprendibile e stavolta è il colombiano il fortunato a beneficiare del perfetto assist del talento di Celloce: il numero 7, appostato sul secondo palo, deposita comodamente in rete ed è 0-4. Il Latina, con il risultato ormai in cassaforte, allenta la presa e permette ai normanni di rendere meno pesante la sconfitta: al 39’ e al 47’ il neo entrato Tovalieri infila per due volte Martinuzzi e al Bisceglia finisce 2-4.

IL TABELLINO

AVERSA NORMANNA-LATINA 2-4
Aversa Normanna:
Pettinari, Letizia, De Gol (30’ st Tovalieri) , Arini (5’ st Pisani), Di Girolamo, Mattera, Ercolano (5’ st Palumbo), Massimo, Petagine, Grieco, Varriale. A disp.: Polise, Carbonaro, Campanella, Zolfo. All.: Ferazzoli
Latina: Martinuzzi, Cafiero, Toscano (34’ st Tirelli), Ricciardi, Gasperini, Farina, Merito, Berardi, Polani (32’ st Konè), Giannusa, Martinez (35’ st Cinelli). A disp.: Gaudino, Mariniello, Ruiz, Di Emma. All.: Sanderra
Arbitro: Adducci di Paola. Assistenti: Balzano di Cagliari e Raparelli di Albano
Marcatori: 7’ Polani, 2’ st (rig.) e 28’ st Martinez, 30’ st Merito, 39’ st e 47’ st Tovalieri
Note – Ammoniti: Berardi, De Gol, Massimo, Toscano, Farina Spettatori: 1100 circa

Lascia un commento