Bella Farnia, un pari tra le polemiche che costa la vetta

Pareggio tra le proteste al Nalli. Il Bella Farnia, per la seconda volta in questa stagione, viene fermato sull’1-1 in casa perdendo così la vetta della classifica. Dopo il Faiti, a portare a casa un punto dall’impianto sabaudiano è il rinnovato Aurora Vodice, in campo con ben 4 volti nuovi giunti dal mercato di riparazione, 

Leggi tutto

Pareggio tra le proteste al Nalli. Il Bella Farnia, per la seconda volta in questa stagione, viene fermato sull’1-1 in casa perdendo così la vetta della classifica. Dopo il Faiti, a portare a casa un punto dall’impianto sabaudiano è il rinnovato Aurora Vodice, in campo con ben 4 volti nuovi giunti dal mercato di riparazione, oltre al nuovo mister Martinelli, ex Pontinia, che ha preso le redini del team borghigiano nella scorsa settimana. Si tratta di Ceschia, Aufiero, Mereu e Abdel Hamid. Proprio di quest’ultimo è il calcio di rigore che, al 25’ della ripresa, fissa il risultato sull’1-1 dopo che Cracium aveva portato in vantaggio i biancoverdi. Un rigore, come detto, molto contestato, provocato da Luca Ceretta reo di aver atterrato in area Capponi.

LE PROTESTE DEL PATRON MORBIDELLI – «La Federazione continua a mandarci degli arbitri inaccettabili – esplode il patron del Bella Farnia Alessandro Morbidelli – Il fischietto di oggi, per età e preparazione, avrebbe potuto arbitrare al massimo i pulcini. Non capisco come sia possibile un accanimento del genere contro di noi. Il calcio di rigore inesistente è stato solo l’apice di una partita arbitrata a senso unico. Pretendo un cambio di rotta da parte di chi decide le designazioni, altrimenti saremo costretti a muoverci per altre vie. Purtroppo, visto il reiterarsi di questa spiacevole situazione, si sta insinuando in me un brutto sospetto. Ma staremo a vedere».

APRE CRACIUM – Tornando ai fatti del campo, c’è da parlare di una partita fatta dal Bella Farnia, con il Vodice pronto a chiudersi e ripartire. Tante le occasioni prodotte dai padroni di casa che passano con un tiro di Cracium su cui Sist non è impeccabile. Nel secondo tempo, come detto, il pareggio dell’Aurora, seguito da una lunga pressione del Bella Farnia. Ci provano Santini, Saud e Tabanelli, ma i biancoverdi non riescono mai ad essere davvero pericolosi arrendendosi, così, al sorpasso.

Gianpiero Terenzi

BELLA FARNIA – AURORA VODICE 1-1
Bella Farnia: Zanutto, Bovolenta, Attivani, Santini, Caccavale, Ceretta, Tabanelli, Saud, Di Raimo, Cerrocchi, Cracium (21’st Passini). A disp.: Cifra, Caschera, Valentino, Rossi M., Toselli, Moretto. All.: Iannarilli
Aurora Vodice: Sist, Ceschia, Cervellin D., Ricci (33’st Fabbri), Abdel Hamid, Aquino (19’st Lauretti M.), Tombolillo (23’st De Prosperi), Ginnetti, Capponi, Aufiero, Mereu. A disp.: Isolani, Cervellin M., Capasso, Zomparelli. All.: Martinelli
Marcatori: 33’pt Cracium (BF), 25’st (rig.) Abdel Hamid (AV)
Note: Ammoniti: Caccavale, Fabbri

Lascia un commento