Latina, testa e gambe verso l’Aversa

La testa è già tutta per l’Aversa. Il Latina di mister Sanderra vuole vincere in terra campana per affrontare con la giusta tranquillità la lunga pausa per le festività natalizie (si ricomincerà solo il 16 gennaio 2011). Prima, però, ci sarà da battere l’Aversa, uno scoglio più ostico del previsto dato che i normanni, nel 

Leggi tutto

La testa è già tutta per l’Aversa. Il Latina di mister Sanderra vuole vincere in terra campana per affrontare con la giusta tranquillità la lunga pausa per le festività natalizie (si ricomincerà solo il 16 gennaio 2011). Prima, però, ci sarà da battere l’Aversa, uno scoglio più ostico del previsto dato che i normanni, nel posticipo, hanno fatto proprio l’atteso derby contro l’Avellino. Nel posticipo di lunedì è finita 2-1 in favore degli amaranto grazie alla doppietta di bomber D’Angelo, uno di testa l’altro su calcio di rigore.

TORNA BERARDI, TORTOLANO OUT – La gara in programma domenica al Rinascita di via Caruso, quindi, sarà a tutti gli effetti un big match in vista del quale la squadra del capoluogo, ieri pomeriggio, è tornata ad allenarsi al Francioni, dove sarà anche oggi, domani invece partitella in famiglia a Borgo Grappa. Come ogni martedì, dalla seduta sono stati risparmiati gli affaticati della domenica, che si sono sottoposti a fisioterapia. Tra loro anche Simone Berardi: il capitano assente contro la Vigor Lamezia è ormai sulla via della guarigione e al momento ci sono parecchie possibilità di vederlo in campo ad Aversa. Non ci sarà, invece, Emiliano Tortolano: il talento di Ostia domenica ha rimediato il quarto cartellino giallo del suo campionato e puntualmente, ieri pomeriggio, per lui è arrivata la squalifica.

BEGA SQUALIFICA – Ma a preoccupare, più che gli avversari, sono le grande legate alla giustizia sportiva. Voci dei ben informati, infatti, vogliono il Latina penalizzato di almeno un punto rispetto ai due richiesti dal comunicato ufficiale a cui la società ha prontamente risposto con un ricorso. La decisione, comunque, sarà presa solamente a gennaio, quando la FIGC si riunirà per decidere l’esito del ricorso.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento