Consoli, voglia di ricominciare

Non è mai troppo tardi per tornare in auge: FRANCESCO CONSOLI, detto “Il Profeta”, ne è convinto. L’enorme patrimonio calcistico & sportivo che porta con sé, è pronto a metterlo a disposizione di chi avrà intenzione di seguirlo davvero. Il suo grande ritorno è avvenuto l’estate scorsa, con la grande idea di un nuovo settore giovanile, fresco & 

Leggi tutto

Non è mai troppo tardi per tornare in auge: FRANCESCO CONSOLI, detto “Il Profeta”, ne è convinto. L’enorme patrimonio calcistico & sportivo che porta con sé, è pronto a metterlo a disposizione di chi avrà intenzione di seguirlo davvero. Il suo grande ritorno è avvenuto l’estate scorsa, con la grande idea di un nuovo settore giovanile, fresco & senza apprensione alcuna: la sua “La Setina” ha preso forma con tutti i crismi. Poi, la grande chiamata del Roccagorga, con la possibilità di salvare uno storico sodalizio dal baratro certo & la concreta chance di riportarlo in auge.

SONO TORNATO! – “Sì, sono tornato, o come si direbbe in America, ‘I’m back!’… Scherzi a parte, la lunga assenza dai campi da gioco mi aveva lasciato un grande vuoto: ho voluto per questo motivo RIMETTERMI in GIOCO in maniera assoluta. Credo fosse un atto dovuto REGALARE alla comunità di SEZZE SCALO un punto di riferimento sportivo & calcistico in cui potersi riconoscere. Così è nato il progetto “LA SETINA”, sodalizio con il chiaro intento di dare spazio a chi non lo ha più, a chi si è sentito da parte dopo la fusione dei due club setini precedentemente esistenti. Oggi qui contiamo già ben 40 ragazzi iscritti & ciò è senz’altro un punto di partenza importante. Mio padre Aldo, nel lontano 1963, diede vita alla storica società della SETINA & oggi io, in primis, mi sono sentito in dovere di continuare a portare
avanti quella piccola grande realtà”.

Il ROCCAGORGA? – “Anche lì non ho potuto assolutamente tirarmi indietro – continua il coach di Sezze – poiché il club rossonero è denso di storia, & un passato del genere non meritava di sparire dai palcoscenici. Sì, siamo partiti in pochi, pochissimi, tanto da allenarci saltuariamente & senza alcun filo conduttore. Oggi, tuttavia, con l’arrivo di nuovo calciatori la situazione è totalmente cambiata: la possibilità fornitaci, tra le altre cose dall’Agora Fitness, di poterci esercitare in palestra ci consente una preparazione specifica gara dopo gara. Grazie a ciò, qualche giorno fa è arrivato anche il primo successo assoluto sul campo di una compagine coriacea come lo Sporting Terracina. Sono felice perché ho scelto io personalmente gli uomini che hanno rafforzato il nostro Roccagorga: Dimitriu, Bassani, Arcese, Attivani, Rossi, Marchionne & Di Santo possono costituire un’autentica spina dorsale. Resta il nostro ENTUSIASMO, la nostra voglia di DIVERTIRCI prima di tutto: il risultato, francamente, preferiamo metterlo in secondo piano”.

Lascia un commento