La soddisfazione dei Sanderra e Mancini

STEFANO SANDERRA (Brindisi – Latina 0-1) – Abbiamo conquistato tre punti pesantissimi, su un campo difficile e contro una squadra formata da tutta gente di categoria superiore. La squadra ha giocato una grande gara, senza concedere nulla: siamo stati bravi a pressare alto sui loro portatori di palla. Il Brindisi non ci ha mai impensierito e 

Leggi tutto

STEFANO SANDERRA (Brindisi – Latina 0-1) – Abbiamo conquistato tre punti pesantissimi, su un campo difficile e contro una squadra formata da tutta gente di categoria superiore. La squadra ha giocato una grande gara, senza concedere nulla: siamo stati bravi a pressare alto sui loro portatori di palla. Il Brindisi non ci ha mai impensierito e nel primo tempo avremmo potuto già chiudere il conto. Poi nella ripresa abbiamo controllato in maniera perfetta: alla fine è arrivata una vittoria alla nostra maniera, conquistata grazie ad una manovra lineare e ad una fase difensiva impeccabile. Il risultato pieno ci ha permesso di tornare a più tre sul Trapani, ma adesso servirà pensare al prossimo match contro la Vigor Lamezia, un match che dovremo assolutamente vincere.

MORENO MANCINI (Casalotti – Borgo Podgora 1950 0-1) – Sono molto soddisfatto del risultato perchè abbiamo interpretato la gara in modo intelligente. Abbiamo avuto la pazienza di aspettare il momento giusto per colpire. Gli ultimi arrivati, Aquilini e Reccolani, si sono inseriti molto bene dando sicurezza a tutto il reparto. Vorrei fare i complimenti anche a Cortese, un ragazzo della Juniores del ‘93 che si è integrato benissimo fornendo davvero un’ottima prova.

ROBERTO GIOVANNELLI (San Michele – Sermoneta 1-0) – Mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi. In settimana ci eravamo preparati molto bene per questa sfida perchè eravamo perfettamente consapevoli della sua importanza e devo dire che abbiamo fatto proprio quello che avevamo programmato. Diciamo che il match si sarebbe anche potuto concludere in parità, ma penso che tutto sommato la vittoria possa dirsi meritata. Adesso però rimaniamo con i piedi per terra: possiamo e dobbiamo ancora migliorare. Stiamo lavorando all’inserimento di Santoni, arrivato solo da qualche giorno: in ottica mercato saremo sempre molto vigili, perchè non è escluso che possa arrivare qualcun’altro. Mi dispiace per l’episodio finale: far vedere certe scene al numeroso pubblico presente al campo e rovinare una partita molto corretta è stato davvero un peccato. Ovviamente certi fatti non dovrebbero mai accadere: sia io sia Campagna siamo entrato immediatamente in campo per cercare di rimettere un pò d’ordine e consentire la conclusione della gara.

MARCO CAMPAGNA (San Michele – Sermoneta 1-0) – Risultato a parte sono contento di come la squadra ha interpretato la gara. A mio avviso non abbiamo concesso molto ad eccezione delle due situazioni da calcio piazzato nel primo quarto d’ora. Certo, abbiamo fatto molta fatica davanti: è vero che siamo riusciti a costruire tre palle gol su cui è stato bravissimo Pepe, ma nel complesso non ci siamo mossi bene. Per le caratteristiche dei nostri attaccanti avremmo dovuto comportarci in maniera diversa: alle mie punte chiedevo di attaccare lo spazio e di giocare nei pressi dei difensori perchè quando hai davanti giocatori possenti fisicamente come Bulboaca o De Bonis non si può pensare di metterla sul fisico, ma solo sulla velocità. Naturalmente anche io sono dispiaciuto per quello che è successo perchè l’episodio ha compromesso il finale di una partita estremamente corretta. Per quello che ho visto penso che vadano condannati entrambi i protagonisti di questo sgradevole episodio: certe cose non dovrebbero mai succedere perchè anche quando si perde si deve uscire dal campo a testa alta. Comunque – conclude l’allenatore lepino – questa sconfitta non cambia nulla: siamo ancora primi e già mercoledì avremo la possibilità di riscattarci contro un avversario temibile come il Montello.

GENNARO CIARAMELLA (Sa.Ma.Gor. – Virtus Lenola 3-1) – Era importante vincere. Dovevamo fare il nostro dovere e poi aspettare i risultati degli altri campi e così è stato. Adesso che siamo tornati in testa, però, non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia perchè già mercoledì ci attende un derby molto difficile, contro una squadra, l’R11 Latina, che arriverà molto arrabbiata. Questo mese sarà certamente importante per delineare in maniera più netta la griglia, ma manca talmente tanto che certi discorsi lasciano il tempo che trovano. Noi  dobbiamo pensare a fare bene come stiamo facendo e cercare di migliorarci sempre.

FRANCO CONTESTABILE  (Vallemarina – Bella Farnia 2-1) – E’ stata una partita bellissima, di rara intensità, con occasioni da entrambe le parti, e per questo bisogna riconoscere le qualità dell’avversario. Faccio i complimenti al Bellafarnia. Dopo l’infortunio di Centola  la squadra ha reagito con carattere dimostrando un’unità di intenti rara. Dopo una settimana burrascosa i ragazzi hanno messo a tacere tutte le polemiche che hanno accompagnato questa sfida. Spaccatura nello spogliatoio? Credo che gli abbracci dei ragazzi a fine gara dimostrano uno spirito di gruppo ritrovato che aveva solo bisogno di ricominciare credere più in se stessi – concludendo – Sono orgoglioso di questi ragazzi, posso solo fare i complimenti a tutti quanti per averci creduto fino alla fine. Complimenti anche a Giovanni Bracciale il quale ha saputo gestire il non facile testimone lasciato da Stefanini.

MARCO IANNARILLI (Vallemarina – Bella Farnia 2-1) – Un plauso al Real Vallemarina per aver creduto fino alla fine di poter fare bottino pieno. Loro più di noi hanno meritato di vincere. Questa sconfitta ci riporta con i piedi per terra. Dobbiamo essere coscienti della nostra forza e continuare a lavorare per il nostro obiettivo. Otto vittorie e un pareggio è un ottimo rullino di marcia, un incidente di percorso non può e non deve cambiare la caratura di questa squadra – e conclude – I ragazzi devono avere la mentalità vincente per tutti i novanta minuti. Eravamo bravi prima, non siamo certo brocchi oggi.

ALESSANDRO MORBIDELLI (Vallemarina – Bella Farnia 2-1) – Oggi in campo ho visto una squadra che lottava su ogni pallone ed un’altra no. Non mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi. Dobbiamo dare tutto fino al triplice fischio. Forse ci siamo montati un pò troppo la testa. Questo risultato deve farci riflette per farci capire qual’è la giusta rotta. In questa sessione di calciomercato di dicembre interverremo sul mercato per andare a puntellare quei reparti dove c’è qualche lacuna. Il primo innesto è il centrale difensivo Luca Ceretta ex Sa.Ma.Gor, ma in settimana ci saranno altre novità.

Lascia un commento