Torna Di Pietro, colpaccio La Cava. Ecco il nuovo Gaeta

L’EX capitano Andrea Di Pietro, passato in estate al Flaminia, sarà il primo colpo di mercato del Gaeta di mister Felice Melchionna. Il forte centrocampista nativo di San Giorgio a Cremano (Napoli) dal vizio del gol e autore di due stagioni ad altissimo livello con la casacca tirrenica, ritorna alla corte di Damiano Magliozzi dopo 

Leggi tutto

L’EX capitano Andrea Di Pietro, passato in estate al Flaminia, sarà il primo colpo di mercato del Gaeta di mister Felice Melchionna. Il forte centrocampista nativo di San Giorgio a Cremano (Napoli) dal vizio del gol e autore di due stagioni ad altissimo livello con la casacca tirrenica, ritorna alla corte di Damiano Magliozzi dopo aver concluso la sua parentesi a Civitacastellana con un unico obiettivo,  quello di vincere il campionato.

LA CAVA, CHE COLPO – I biancorossi si rinforzano così con un acquisto di primissimo livello da 22 reti in due stagioni e che va a rinforzare un reparto molto importante per gli schemi di gioco gaetani. Ma oltre al ritorno dell’ex  capitano Di Pietro, da ieri ha iniziato ad allenarsi alla corte di Melchionna anche  un altro volto nuovo, stiamo parlando di Mario La Cava, classe 1981, originario di Quadrelle in provincia di Avellino, che lascia il Flaminia anche lui per approdare nel Golfo. Una prima punta che in  passato ha vestito le casacche de L’Aquila, Campobasso, Pomigliano, Orvietana, Gualdo, Rieti ed infine Flaminia. Con l’Orvietana ha raggiunto inoltre il suo primato in serie D collezionando 31 presenze e 21 gol. E sono proprio i gol quelli che chiede Melchionna per decollare definitivamente in questa stagione. Un  Melchionna che di certo non poteva p nsare a due   acquisti migliori come quelli di Di Pietro e La Cava che il gol, in fondo, ce l’hanno nel sangue. L’ufficialità delle trattative arriverà, però, soltanto quando aprirà la finestra invernale di mercato. Due rinforzi di lusso, quindi, per la squadra biancorossa che dopo due ko consecutivi  vuole tornare i mm ed i at a me nt e al successo questa domenica al «Riciniello » con il Pisticci e riprendere  la corsa verso la capolista Arzanese.

MERCATO NON ANCORA CHIUSO – La situazione al momento è abbastanza tranquilla in casa Gaeta anche se nelle prossime ore potrebbero arrivare  altre buone nuove dal calcio mercato. Felice Melchionna, infatti, starebbe pensando  di cambiare qualche pedina nel suo scacchiere tattico per vincere un campionato ampiamente alla portata della formazione di Damiano  Magliozzi. C’è tanta carne al fuoco e i principali indiziati a lasciare  il club del Golfo, anche in vista del ritorno al calcio giocato del «mago» Flavio Marzullo nel mese di gennaio, sarebbero  Di Maggio e Di Rito che nonostante i suoi 8 gol non ha pienamente convinto. Una rivoluzione in vista quindi sta per cominciare all’in – terno dello spogliatoio del  Gaeta che in ogni caso rimane unito e compatto in vista di una sfida delicata come quella contro il Pisticci. La squadra, infatti, ieri pomeriggio ha ripreso con  grande concentrazione gli allenamenti sotto l’acqua battente svolgendo una normale seduta atletica un pò  più intensa per i giocatori rimasti in panchina contro il Nardò. L’obiettivo è quello di non commettere più passi falsi e cercare di acquisire una continuità di risultati come nelle prime giornate della stagione quando tra campionato e Coppa il Gaeta sembrava davvero una corazzata inarrestabile in grado di poter giocarsela ad armi pari contro chiunque. Nelle ultime due  settimane le prime difficoltà sono apparse agli occhi di tutti e staff tecnico e societario hanno subito cercato di porvi rimedio per non buttare al vento un’altra stagione in serie «D».

Marco Iannotta

Lascia un commento