Beffa per il Sermoneta, fuori dalla Coppa

Incredibile al «Caetani». Il Sermoneta, negli ottavi di Coppa Lazio, domina il lungo e in largo, ma alla fine si devono arrendere più che al valore dell’avversario, l’Alatri, all’arbitro, il signor Nasta di Formia. E’ stato lui, infatti, il vero protagonista. La prima perla è stata quella di aver dimenticato a casa fischietto, cronometro e 

Leggi tutto

Incredibile al «Caetani». Il Sermoneta, negli ottavi di Coppa Lazio, domina il lungo e in largo, ma alla fine si devono arrendere più che al valore dell’avversario, l’Alatri, all’arbitro, il signor Nasta di Formia. E’ stato lui, infatti, il vero protagonista. La prima perla è stata quella di aver dimenticato a casa fischietto, cronometro e cartellini. Subito forniti dai tecnici Campagna e Titta Porcelli con l’allenatore in seconda è dovuto entrare in campo perchè l’arbitro non è stato capace di far partire il cronometro. «Non è nostro stile parlare di arbitri – afferma Dante De Santis – chi mi conosce sa della mia sportività. Mi hanno riferito che questo arbitro è il figlio del presidente della sezione di Formia. E’ stato un vero disastro e per fortuna che è venuto ad arbitrare a Sermoneta, perchè in certi campi non so come sarebbe andata a finire. Dopo una lunga serie di errori, al 90’ ha anche annullato una rete regolare – a detta anche dei difensori ciociari – a De Simone, che su cross di Martellacci è volato in cielo colpendo il pallone di testa mandandolo il rete, senza commettere alcun fallo. Peccato, usciamo da questa competizione per fattori esterni, e questo fa male. Facciamo tanti sacrifici e questi sono i risultati. Adesso ci dobbiamo concentrare solo sul campionato».
Il Sermoneta si porta in vantaggio dopo appena 2’ di gioco grazie a Pantuso, che segna al termine di una triangolazione con Petrussa. Al 19’ un tiro di Cacciapuoti prende il braccio di Galuppi in piena area, ma per l’arbitro è tutto regolare. Poi due grandi interventi di Leonetta, e ancora un calcio di rigore negato per un atterramento in area di Pinti che stava calciando a botta sicura. Nell’unica occasione in avanti l’Alatri passa, con il nuovo entrato Diamanti che realizza il gol qualificazione. Una vera beffa per il Sermoneta.
Paolo Annunziata

SERMONETA – ALATRI 1-1
Sermoneta: Salate, Bozza (31’st Birk), Notari, Cacciapuoti, De Simone, Martellacci, Pantuso, Petrussa, Bego (12’st Aquilani), Pinti, Tittoni (5’st Paniccia). A disp.: Fiorenza, Cargnelutti, Cappelletti, Ruzza. All.: Campagna
Alatri: Leonetta, Dell’Uomo M., Coccia (16’st Boccardi), Galluppi, Fratarcangeli, Scarsella (1’st Diamanti), Dell’Uomo V. Vitali, La Viola, Settanni, Ciotoli. A disp: Maura, Marcoccia, Caponera. All.: Cece
Arbitro: Nasta di Formia
Marcatori: 2’pt Pantuso, 23’st Diamanti
Note – Espulsi al 10’st Leonetta per aver preso il pallone con le mani fuori l’area, 40’st Diamanti per fallo di reazione.

Lascia un commento