Male il Terracina, malissimo il Formia

Ancora una sconfitta per il Terracina, stavolta in casa del Sora secondo in classifica. Si tratta di una sconfitta di misura, 2-1, al termine di una gara che i biancocelesti forse meritavano almeno di pareggiare. Senza Di Franco e Tricinelli, Pernarella decide di affidarsi a La Cava e Serapiglia, mentre in attacco Reppucci vince il 

Leggi tutto

Ancora una sconfitta per il Terracina, stavolta in casa del Sora secondo in classifica. Si tratta di una sconfitta di misura, 2-1, al termine di una gara che i biancocelesti forse meritavano almeno di pareggiare. Senza Di Franco e Tricinelli, Pernarella decide di affidarsi a La Cava e Serapiglia, mentre in attacco Reppucci vince il ballottaggio su cioffi. Al primo minuto il Terracina è già in avanti con Medoro, che viene però anticipato dal portiere del Sora De Robertis. Risponde immediatamente la formazione di casa con un bel tiro di Simeoli che termina a lato. Al 7’ ci prova ancora il Sora: bell’inserimento di Cardazzi che serve ancora Simeoli, bravo Cicco a chiudere. Un minuto dopo, i ciociari passano in vantaggio: sugli sviluppi di una ripartenza, Simeoli riceve un bel lancio dalle retrovie e trafigge Fusco. Ma i Tigrotti non stanno a guardare e rispondono immediatamente, agguantando il pareggio al 14’: cross di Sansò, Medoro ben posizionato sulla destra calcia un pallone imprendibile che si stampa sotto l’incrocio. 1-1, dunque, e gara ancora apertissima. Al 18’ ci prova ancora il Sora con Simeoli, chiude Cicco.

IL TERRACINA RISPONDE – Risponde il Terracina al 27’ con un bel cross dalla sinistra di Reppucci per Rosi, il cui tiro viene neutralizzato da De Robertis. Alla mezzora pericoloso ancora il Sora con un tiro di Volante che termina di un soffio a lato. Ci prova anche Ferreyra dal limite dell’area, para Fusco. Il primo tempo si chiude con un diagonale di Medoro alto sopra la traversa. Nella ripresa le occasioni tardano ad arrivare. La prima per il Terracina è al 15’: bella palla di Sansò per Medoro, anticipato da De Robertis. Ci prova ancora Medoro al 21’, ma stavolta l’attaccante biancoazzurro sciupa. Al 23’ Ferreyra rimedia un rosso diretto per una brutta entrata ma il Terracina non fa neanche in tempo a godersi la superiorità numerica che subisce il 2-1, segnato ancora una volta da Simeoli. I Tigrotti accusano il colpo e faticano a venir fuori. L’occasione per il 2-2 arriva al 34’: gran tiro dal limite di Trillò, De Robertis si supera e sventa il pericolo. Nel finale c’è ancora una buona occasione per gli ospiti. Reppucci riceve un lancio lungo da parte di Balestrieri e tenta il tiro di prima intenzione, bravo ancora De Robertis. L’arbitro manda tutti negli spogliatoi e sancisce la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite per il Terracina. Contro il Ceccano al «Colavolpe» nel prossimo turno non si potrà sbagliare.

DISASTRO FORMIA – Nella tredicesima giornata del campionato d’Eccellenza, la formazione di un Piero Tersigni sempre più traballante ottiene la sua terza sconfitta consecutiva perdendo incredibilmente sul campo del Real Torbellamonaca penultimo in classifica. Nonostante la superiorità numerica i tirrenici incassano ben tre schiaffi dal team romano scivolando sempre più nel baratro della zona retrocessione a quota 11 punti. E’ evidente, ormai, che ci sono gravi problemi in casa Formia sia dal punto di vista societario che sul lato tecnico e secondo le ultime voci di corridoio, in questa settimana potrebbe esserci un clamoroso avvicendamento sulla panchina formiana. Mister Davide Palladino, già vicino al club nel precampionato ma poi messo da parte in favore dell’allenatore ciociaro, potrebbe sostituire Piero Tersigni e quindi essere la novità importante di questo Formia per provare a dare una scossa morale necessaria in modo da non retrocedere nel campionato di Promozione. Si tratta di uno dei momenti più bui della storia del club formiano che dopo aver lottato per la promozione in serie D per molti anni ora si ritrova nel baratro di questo campionato.
Il team di Aldo Zangrillo dopo essere andato sotto nel punteggio con il gol di Marozzi, ha avuto la grande possibilità di trovare il pari al termine della prima frazione di gioco quando il direttore di gara ha assegnato un penalty per fallo da ultimo uomo su Joung e conseguente espulsione di Ticconi. Vanni compie però il miracolo su Russo consentendo ai suoi di andare al riposo in vantaggio.
Il Formia, in grossa difficoltà, sfrutta solo fino al pari la superiorità numerica e quindi al minuto 27′ quando Russo rimedia all’errore dal dischetto trovando il pari (1-1). La partita potrebbe cambiare in favore dei biancoazzurri che inspiegabilmente subiscono una preoccupante involuzione e incassano la doppietta di Groos (39′ e 47′) che fissano il risultato sul 3-1. Una sconfitta che avrà sicuramente degli strascichi in questa settimana che si preannuncia molto difficile dal punto di vista ambientale perchè sempre secondo indiscrezioni potrebbero tornare a farsi sentire i tifosi in maniera importante, ormai al limite della sopportazione. Il presidente Aldo Zangrillo è chiamato a prendere drastiche decisione e provvedimenti per questa stagione che sta letteralmente andando a rotoli. Il progetto di quest’anno si può ancora salvare ma serve una svolta per evitare che il club possa retrocedere e di conseguenza possa rischiare di sparire del tutto dalla circolazione.
Alessandra Stefanelli e Marco Iannotta

I TABELLINI

SORA – TERRACINA 2-1
Sora: De Robertis, Scuoch, Cancelli, Pagnani (1’st De Ciantis), Bellucci, Ferreyra, Cardazzi, Molinaro, Volante (29’st Sibilia), Simeoli, Fiorini (11’st Ascione). A disp.: Palladinelli, Sardellitti, Tornatore, Castellucci. All.: Iannicola
Terracina: Fusco, La Cava (36’st Grandullo), Serapiglia, Balestrieri, Cicco, D’Amico, Trillò (44’st Borelli), Sansò (38’st Macchiusi), Reppucci, Rosi, Medoro. A disp.: Muoio, Angona, Montella, Ballerino. All.: Pernarella
Arbitro: Sanfilippo di Catania. Assistenti: Sclavo di Roma Uno, Caretti di Roma Due.
Marcatori: 8’pt Simeoli, 14’pt Medoro, 25’st Simeoli.
Note: Espulsi 23’st Ferreyra per gioco scorretto, 48’st Ascione per gioco scorretto. Ammoniti: La Cava, Fiorini, Balestrieri, Scuoch, Serapiglia, Sibilia.

REAL TORBELLAMONACA – FORMIA 3-1
Real Torbellamonaca: Vanni, Di Mena, Tanzi, Melito (29’st Vermile), Ticconi, Roano, Ciferri (1’st Agaci), Groos, Ferrari (10’st Mattogno), Monaco, Marozzi. A disp.: Trabotta, Giordani, Grossi, Schiavoni. All.: Vergili.
Formia: Gozzolino, Finizio, Danese (25’st Valerio), Volpe, Micallo, Scarlato, Iovino, De Santis, Joung, Russo, Ferraro. A disp.: Centola, Crisai, Foti, Del Giudice, Cortesi, Di Roberto. All.: Tersigni.
Arbitro: Vona di Frosinone.
Marcatori: 22′ Marozzi, 27’st Russo (F), 39’st e 47’st Groos.
Note: Ammoniti Melito, Micallo e Volpe. Al 45′ espulso Ticconi per fallo da ultimo uomo su Joung. Al 45′ Vanni para un calcio di rigore a Russo.

Lascia un commento