Un Gaeta più brutto che mai perde con il Boville

IL più brutto Gaeta della stagione perde in casa 1-0 il derby laziale del girone «H» contro il Boville. Una squadra molle, poco cattiva e che si rivela solo il lontano parente della formazione schiacciasassi capace di espugnare Ostuni e Pomigliano negli ultimi due turni. Davanti al pubblico amico i biancorossi lasciano così sul terreno 

Leggi tutto

IL più brutto Gaeta della stagione perde in casa 1-0 il derby laziale del girone «H» contro il Boville. Una squadra molle, poco cattiva e che si rivela solo il lontano parente della formazione schiacciasassi capace di espugnare Ostuni e Pomigliano negli ultimi due turni. Davanti al pubblico amico i biancorossi lasciano così sul terreno punti pesanti scivolando a -6 dall’Arzanese e subiscono anche il sorpasso del Trani vittorioso 2-1 a Casarano. Dopo un avvio pimpante, il Boville prende in mano le chiavi del centrocampo e grazie ad un ottimo pressing a tutto campo, specie su capitan Vitale, mette in seria difficoltà la squadra di Melchionna. I biancorossi diventano di colpo lenti, prevedibili e poco grintosi al cospetto di un Boville tonico e vivace. In tutta la prima frazione di gioco c’è da segnalare soltanto un azione, al 23’, che porta la firma di D’Avanzo che al volo da fuori area sfiora l’incrocio dei pali della porta difesa da Stancampiano. Nella ripresa ci si aspetta la riscossa del Gaeta che invece non entra mai in partita e al 20’ subisce il gol del vantaggio del Boville. Dopo un azione ben orchestrata, Taglialatela lancia Migliorelli, il migliore dei suoi, che di prima serve a Testa l’assist impossibile da sbagliare da pochi passi per l’1-0 Boville. Una doccia fredda per i biancorossi che nel tentativo di agguantare il pari rischiano di subire il raddoppio al 33’ quando Migliorelli parte da centrocampo e si presenta tutto solo davanti a De Filippis ma il portiere è bravo a dire di no all’esterno ciociaro. Nel Gaeta entra anche Morelli, il migliore dei suoi per voglia e carattere sfoderati nell’ultimo quarto d’ora, e proprio l’ex Cervia al 37’ sfiora il pari con un colpo di testa impossibile che accarezza l’incrocio dei pali e termina sul fondo. Le speranze dei padroni di casa sono tutte riposte sul piede sinistro di Di Maggio che su calcio di punizione centra l’incrocio dei pali, palla sulla linea e poi fuori. Una domenica da cancellare, questa, per il Gaeta che nel prossimo turno andrà a far visita al Nardò sconfitto ieri dall’Arzanese.
Marco Iannotta

GAETA – BOVILLE 0-1
Gaeta: De Filippis, Bruno, D’Agostino, Vitale (17’st Coppola), Calabuig, Speranza, Iozzi, Amendola (1’st Emma), Di Rito, D’Avanzo (27’st Morelli), Di Maggio. A disp.: Tomeo, Vitale D., Loria, Cvetkovic. All.: Melchionna.
Boville: Stancampiano, Trossi, Fratini, Palo, Taglialatela, Matrisciano, Dall’Armi, Migliorelli, Cerroni, Testa (31’st Cirelli), Santopadre. A disp.: Mirabelli, Vitali, Radicchio, Rossi, Luffarelli, Moscara. All.: Perilli.
Arbitro: Strippoli di Bari. Assistenti: Punziano e Ambrosino di Napoli.
Marcatore: 20’st Testa.
Note: Ammoniti Iozzi (G), Trossi, Dall’Armi, Migliorelli, Santopadre, Cirelli (B). Al 34’st espulso l’allenatore degli ospiti Perilli.

Lascia un commento