Garat porta in punto alla Vigor, tracollo di Terracina e Formia

Ci pensa, ancora una volta, Juan Garat. La Vigor Cisterna non riesce a fare tris e, dopo le vittorie con Morolo e Formia, deve accontentarsi di un pareggio per 1-1 in casa del Monte San Giovanni Campano. Un risultato prezioso, visto soprattutto come si era messa sul campo ciociaro, con gli uomini di mister Carlini 

Leggi tutto

Ci pensa, ancora una volta, Juan Garat. La Vigor Cisterna non riesce a fare tris e, dopo le vittorie con Morolo e Formia, deve accontentarsi di un pareggio per 1-1 in casa del Monte San Giovanni Campano. Un risultato prezioso, visto soprattutto come si era messa sul campo ciociaro, con gli uomini di mister Carlini che partono subito sull’acceleratore. Bruciante, infatti, l’avvio dei padroni di casa che già al 7’ si rendono pericolosi con Coppola, capace da fuori area di impegnare Leone, bravo a deviare in calcio d’angolo con un balzo da felino. Poi la partita si sposta prevalentemente a centrocampo, ma, al 25’ si rivede il Monte San Giovanni Campano. Chiarucci sbaglia un facile appoggio laterale regalando la palla a Coppola, che a due passi dalla porta si esibisce un gran pallonetto che però si stampa sulla traversa. E’ comunque il preludio al gol che arriva al 28’ su calcio di rigore concesso dall’arbitro per atterramento in area di Virgili, steso da Leone al termine di una concitata azione offensiva dei padroni di casa. Dal dischetto si presenta Lillo che fa 1-0.

VIGOR RIGENERATA – Si va a riposo con i ciociari in vantaggio. Nella ripresa, la strigliata di Promutico ai suoi dà i suoi frutti ed in campo scende una Vigor Cisterna rigenerata. Al 7’ Garat si libera al tiro, ma la sua conclusione, smorzata da Silvestri, finisce senza problemi tra le braccia di Romano. Al 19’ arriva comunque il meritato pareggio. A metterlo a segno, manco a dirlo, è il solito Juan Garat. Tutto nasce da un fallo laterale battuto velocemente da Frasca. La palla spiove in area di rigore dove l’argentino stoppa di petto e poi si esibisce in una mezza rovescita al volo che non lascia scampo a Romano. Un gol da antologia che strappa gli applausi anche del pubblico avversario. Garat è in trans agonistica e viene cercato costantemente dai compagni. Succede al 33’, quando Marseglia lo lancia e lui, liberandosi di un avversario con disarmante facilità, pennella un perfetto cross per Venerelli: tiro al volo che Romano riesce a deviare in angolo. Solo nel finale si rivedono i locali con Coppola (tiro alto sulla traversa). Un buon punto, comunque, per una Vigor che ora prepara la festa: domenica, infatti, si torna al Bartolani.

TERRACINA ANCORA KO – Ancora un risultato negativo per il Terracina di Mauro Pernarella, che colleziona la terza sconfitta nelle ultime quattro gare. I tigrotti cadono anche in casa contro la Vis Artena. Già al 2’ ci prova Mariani dalla destra, tiro che termina sul fondo. La risposta dei biancoazzurri arriva al 12’ con un tiro di Rosi, chiuso da Padovani. Qualche minuto più tardi è ancora Rosi a provare un bel suggerimento dalla sinistra per Cioffi che però si vede respingere il tiro dai pugni di Piccionetti. Al 24’ cross del solito Rosi per Medoro, para ancora Piccionetti. Si rivede l’Artena al 28’ con una bella punizione di Carnevali neutralizzata da Fusco. Il primo tempo, sostanzialmente equilibrato, si chiude sullo 0-0. Nella ripresa Pernarella esaurisce tutti i cambi nei primi sei minuti, inserendo Serapiglia, Trillò e Reppucci. Cambi inutili, perché dopo appena cinque minuti gli ospiti passano in vantaggio con Carnevali, che sfrutta al meglio un pallone vagante in area. Reagisce subito il Terracina con Trillò, che di testa manda alto. Ancora biancoazzurri in avanti con un bello scambio tra Medoro e Rosi che serve Reppucci, ma il tiro dell’attaccante termina alto. Al 15’, però, l’Artena raddoppia: su un tiro di Capuano, Di Franco salva ma la palla finisce tra i piedi di Angona che manda nella propria porta. Sul capovolgimento di fronte, Rosi viene atterrato da Capuano e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Dal dischetto, Medoro trasforma e accorcia le distanze. Il Terracina cerca il pareggio con Rosi e con Reppucci, senza successo. Tanto nervosismo nel finale: vengono espulsi Di Franco e Tricinelli tra i biancoazzurri e Corsetti per i rossoverdi. In pieno recupero, quando ormai sono saltati tutti gli schemi, la Vis Artena trova il gol del definitivo 3-1 con Capuano. In settimana, probabilmente, la società si farà sentire per cercare di compattare l’ambiente e superare il momento difficile.

IL FORMIA E’ IN CRISI  – Buio totale per il Formia di Piero Tersigni che non riesce più a vincere e dopo l’eliminazione in Coppa Italia per mano del Palestrina subisce un’altra sconfitta interna questa volta contro il Città di Marino di mister Manolo Patalano che s’impone al «Nicola Perrone» con il risultato di 2-1. Davanti al pubblico di casa, che diminuisce a vista d’occhio domenica dopo domenica, capitan De Santis e compagni rimangono nei bassi fondi della classifica ma in piena crisi con la zona salvezza sempre più lontana. Il Città di Marino, ottima squadra in tutti i suoi reparti, gioca un’onesta partita al cospetto della formazione di Piero Tersigni che va sotto dopo soli 3’ di gioco quando sul calcio d’angolo di Turchetta, Gimelli stacca più in alto di tutti e manda la sfera all’incrocio dei pali per il vantaggio ospite. Il colpo si fa sentire sull’undici di casa che va in totale confusione e al 26’ incassa la seconda rete del Città di Marino che porta la firma di Turazza bravo ad anticipare di testa l’uscita morbida di Centola e a siglare, di fatto, il gol della vittoria. Un minuto dopo il raddoppio del Marino, Russo ha la grande opportunità di accorciare subito le distanza ma il suo tiro termina incredibilmente a lato. Nella ripresa il Marino manca più volte il gol del 3-0 e rischia al 19’ e al 25’, Micallo prima e Scarlato poi, quando il Formia prova a rientrare in partita sciupando clamorosamente diverse azioni da gol. Gli sforzi dei locali sono però premiati al 28’ quando Micallo in area indirizza la sfera sul secondo palo e accorcia le distanze ma i tentativi finali non sortiscono alcun effetto e il Formia si deve così arrendere al Masino con il risultato di 2-1.
Terenzi, Stefanelli e Iannotta

I TABELLINI

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – VIGOR CISTERNA1-1
Monte San Giovanni Campano: Romano, D’Annibile, Colò (30’ st Rufo), Maura (26’ st D’Arpino), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Lillo, Ambrifi, Coppola, Colella. A disp.: Perna, Antonelli, Iori, Casagrande, Gregnianti. All.: Carlini
Vigor Cisterna: Leone, Chiarucci, Borrino, Frasca, Morasca, Mercuri (35’ pt Marseglia), Chiaraviglio (1’ st Favano), Frattarelli (27’ st Onorato), Venerelli, Garat, Iommazzo. A disp.: Marino, Magni, Sagramola, Guariglia. All.: Promutico
Marcatori: 28’pt (rig.) Lillo (MSG), 19’st Garat (VC)
Arbitro: Rinaldi di Roma I
Note – Ammoniti: Chiaraviglio, Coppola, Favano, Fumagalli, Venerelli, Frasca

TERRACINA – VIS ARTENA 1-3
Terracina: Fusco, Tricinelli, Angona, Balestrieri, Di Franco, D’amico, Grandullo (6’st Serapiglia), Romero (1’st Trillò), Cioffi (6’st Reppucci), Rosi, Medoro. A disp.: Muoio, La Cava, Macchiusi, Ballerino. All.: Pernarella
Vis Artena: Piccionetti, Caciò, Masella (11’st Pizzuti), Chianelli, Padovani, Innocenzi, Morici, Carnevali, Prosia (24’st Corsetti), Mariani, Romagnoli (11’st Capuano). A disp.: Ruggini, D’Acampo, Maselli, Moroni. All.: D’Este.
Arbitro: Vasselli di Roma Uno, assistenti Pantanella e D’Arpino di Cassino.
Marcatori: 5’st Carnevali, 15’st aut. Angona, 17’ Medoro (rig.), 45’st Capuano.
Note: Ammoniti Carnevali, Chianelli (V). Espulsi 37’st Di Franco (T) per somma di ammonizioni, 42’st Tricinelli (T) per somma di ammonizioni, 43’ Corsetti (V) per gioco scorretto.

FORMIA – CITTA’ DI MARINO 1-2
Formia: Centola, Scipione, De Vita (1’st Joung), Volpe, Micallo, Finizio (1’st Iovino), Valerio, De Santis, Ferrara (28’st Adjey), Scarlato, Russo. A disp. Gozzolino, Crisai, Danese, Del Giudice. All.: Tersigni.
Città di Marino: Perrotta, Campione, Moreno, Gimelli, Rivera, De Angelis, Marvelli, Casale (34’ st La Ruffa), Turazza (21’st Cifani), Turchetta (31’st Corsi), Novembrino 7. A disp.: Di Stefano, Sarrecchia, Polverino, Lauro. All.: Patalano.
Arbitro: De Lucia di Roma 2
Marcatori: 3’ pt Gimelli (M), 26’ pt Turazza (M), 28’ st Micallo (F).
Note: Ammoniti Scipione, Scarlato e Russo (F), Moreno (C).

Lascia un commento