Vigor nel segno di Venerelli. Formia ko

Il derby dice Vigor Cisterna. La squadra di Promutico batte il Formia 3-2 e inanella la seconda vittoria di fila (la quarta se si conta anche la Coppa Italia), coronando una settimana da incorniciare cominciata con la vittoria di Morolo, continuata con l’1-0 rifilato alla Lupa Frascati mercoledì, e conclusa ieri con una partita tutta 

Leggi tutto

Il derby dice Vigor Cisterna. La squadra di Promutico batte il Formia 3-2 e inanella la seconda vittoria di fila (la quarta se si conta anche la Coppa Italia), coronando una settimana da incorniciare cominciata con la vittoria di Morolo, continuata con l’1-0 rifilato alla Lupa Frascati mercoledì, e conclusa ieri con una partita tutta grinta e muscoli. Sì, perchè ai biancoazzurri è servita una dose extra di carattere per avere la meglio su un Formia caparbio e ben messo in campo, uscito dal «Comunale» di Santa Maria senza punti, ma consapevole che quella imboccata sia la strada giusta per puntare alla salvezza.

TRE PUNTI DALLA PANCHINA – La vittoria per la Vigor arriva dalla panchina e più precisamente grazie alladoppietta di Venerelli, tenuto a riposo nel primo tempo (acciaccato per una botta rimediata alla spalla in Coppa) e capace di dare la svolta al match nella ripresa, quando Promutico lo spedisce in campo cambiando assetto al suo scacchiere e confermando la duttilità di una formazione capace di cambiare volto in corsa. Dall’altra parte il Formia punta tanto sulla velocità dei propri avanti, bravi ad incrociarsi e a non dare punti di riferimento ai difensori di casa.

LA CRONACA – Parte meglio la Vigor. Al 1’, calcio d’angolo di Fiorillo, la palla esce dall’area e finisce a Marseglia che in equilibrio precario spara alto. E’ il preludio al gol che arriva puntuale al 5’, sempre sugli sviluppi di un angolo. Fiorillo mette al centro dell’area di rigore, Borrino taglia sul primo palo e anticipa tutti di testa spedendo la palla esattamente sotto l’incrocio dei pali. Imprendibile per Centola il quarto gol stagionale del bomber-difensore cisternese nonchè ex di turno. Ma il Formia non si scompone più di tanto e alza decisamente il ritmo. Tanti spioventi in area di rigore a cercare le punte, anche se la Vigor è brava a gestire. Il pari arriva comunque al 18’. Succede tutto sulla destra: Russo si invola e poi scarica all’indietro per Scipione che dal vertice destro non ci pensa due volte e, di prima intenzione, pesca il jolly battendo un attonito Marino. Il ritmo si abbassa improvvisamente e, tranne qualche palla inattiva, non succede più nulla fino al riposo.

IL SECONDO TEMPO – Nella ripresa Promutico vuole cambiare l’inerzia al match. Dentro Venerelli, fuori Marseglia, con Garat spostato a sinistra e Fiorillo al centro. I risultati arrivano subito. Al 4’ punizione da centrocampo di Borrino. La palla rimbalza in area, Fiorillo va per stopparla ma cade cinturato da un difensore, alle sue spalle arriva come un falco Venerelli che di punta la tocca quel tanto che basta per dare alla palla un effetto beffardo che non lascia scampo a Centola. Come nel primo tempo, il Formia è costretto ad inseguire. L’undici tirrenico si carica quindi sulle spalle l’onere di costruire gioco e, senza troppi timori, sale di tono e mette sotto il Cisterna.

LE PROTESTE DEL FORMIA – Al 20’ il Formia protesta per un mani in area non ravvisato di Morasca, con Tersigni che viene allontanato dalla panchina. A cavallo della mezzora sale l’agonismo e ne fanno le spese Arduini e Di Paola, non proprio teneri al momento del loro ravvicinato scambio di vedute. Con le due squadre in 10, Tersigni si gioca il tutto per tutto. Dentro Di Roberto e schieramento a 3 in avanti. Il rischio è quello di prendere il contropiede.

TUTTO NEL FINALE – Rischio che si avvera puntuale al 37’. Garat si invola sulla sinistra, brucia Crisai con un passo doble da applausi, entra in area e con un sontuoso colpo sotto supera anche Centola in uscita. La palla è destinata ad entrare in rete, ma Venerelli, per non correre rischi, ci mette lo zampino e sulla linea mette a segno la sua doppietta. Formia ko? Niente affatto. Il carattere degli ospiti è tale che al 42’ Ferrara riapre i giochi, battendo di piatto dentro l’area di rigore su cross basso di De Santis. Inutile, però, l’assalto finale alla porta di Marino che corre pericolo solo al 90’ con un tiro di Russo deviato in calcio d’angolo.

VIGOR CISTERNA – FORMIA 3-2
Vigor Cisterna: Marino, Iommazzo, Borrino, Favano (13’st Chiarucci), Arduini, Morasca, Marseglia (1’st Venerelli), Frattarelli, Chiaraviglio, Garat, Fiorillo. A disp.: Leone, Mercuri, Sagramola, Magni, Onorato. All.: Promutico
Formia: Centola, Scipione, De Vita, Volpe, Micallo (13’st Crisai), Finizio (36’st Di Roberto), Di Paola, De Santis, Ferrara, Russo, Jong. A disp.: Gozzolino, Danese, Del Giudice, Foti, Iovine. All.: Tersigni
Arbitri: Carbonari di Roma 1
Marcatori: 5’pt Borrino, 16’pt Scipione, 4’st e 37’st Venerelli, 42’st Ferrara
Note – Espulsi: 30’st Arudini (V) e Di Paola (F) per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Borrino, Garat, Fiorillo, Chiarucci

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento