Scatta l’operazione Campobasso

Undicesima giornata di campionato, domani (domenica) pomeriggio alle ore 14.30 il Latina capolista sarà di scena al Selvapiana, dove affronterà il Campobasso, squadra terz’ultima in classifica con 7 punti, di cui 5 conquistati nelle ultime tre giornate pareggiando in casa di Vibonese e Melfi e vincendo al Selvapiana, due settimane fa, contro il Matera in 

Leggi tutto

Undicesima giornata di campionato, domani (domenica) pomeriggio alle ore 14.30 il Latina capolista sarà di scena al Selvapiana, dove affronterà il Campobasso, squadra terz’ultima in classifica con 7 punti, di cui 5 conquistati nelle ultime tre giornate pareggiando in casa di Vibonese e Melfi e vincendo al Selvapiana, due settimane fa, contro il Matera in quello che resta l’unico successo dei rossoblu in questo campionato. L’inversione di marcia c’è stata con l’arrivo del nuovo tecnico, Vincenzo Cosco, che ha sostituito l’esonerato Roberto Carannante (con Carannante in panchina, il Campobasso aveva ottenuto 2 soli punti in 7 partite). Con Cosco allenatore, invece, il Campobasso non ha più perso. Quella molisana, quindi, è a tutti gli effetti una squadra in salute e da prendere con le molle. Inoltre i lupi, che hanno dalla loro parte anche una storia importante fatta di 5 anni trascorsi in serie B e 13 stagioni passate tra C1 e C2, potranno contare su almeno 2000 tifosi pronti a sostenere la propria squadra contro la capolista nerazzurra.

In vista della sfida di domani pomeriggio in casa del Campobasso, il Latina stamane si è allenato al Francioni nella consueta rifinitura. Domani al Selvapiana Sanderra dovrà rimpiazzare lo squalificato Toscano. Indisponibile anche l’infortunato Chiavaro. Rispetto alla gara di domenica scorsa, pareggiata in casa della Vibonese, torneranno a disposizione Cafiero e Berardi, che hanno scontato il turno di squalifica. Nel primo pomeriggio la squadra partirà per il Molise. “Affronteremo una squadra in salute – ha detto Stefano Sanderra al termine della rifinitura di questa mattina – Che ha beneficiato del cambio alla guida tecnica. Quanto a noi, ho in mente qualche cambiamento a livello di uomini: non si tratterà di una rivoluzione, ma soltanto di alcune novità, rispetto alle altre gare, per quanto concerne l’undici titolare”.

I CONVOCATI – Martinuzzi, Gaudino, Cafiero, Farina, Gasperini, Mariniello, Di Emma, Tortolano, Merito, Ruiz, Giannusa, Koné, Berardi, Tirelli, Ricciardi, Martinez, Cinelli, Mancosu, Polani

Lascia un commento