La Samagor continua a crescere

ALTRA prova di maturità da parte della Sa.Ma.Gor. Altro giro e altri tre punti che la lanciano in perfetta solitudine al comando della classifica. Non è una sorpresa questo è chiaro, anche se non è mai semplice concretizzare sul campo i favori del pronostico della vigilia. Questa è una Sa.Ma.Gor che ha i giocatori giusti 

Leggi tutto

ALTRA prova di maturità da parte della Sa.Ma.Gor. Altro giro e altri tre punti che la lanciano in perfetta solitudine al comando della classifica. Non è una sorpresa questo è chiaro, anche se non è mai semplice concretizzare sul campo i favori del pronostico della vigilia. Questa è una Sa.Ma.Gor che ha i giocatori giusti per disputare un campionato da protagonista. Quello che sta raccogliendo la Sa.Ma.Gor non è dunque il frutto del caso ma il risultato di un lavoro di ricostruzione cominciato dalla società. Il ritorno di Daniele Mariani ha dato sicurezza a un sodalizio che ha grandi progetti per l’immediato futuro. Uno dei protagonisti del 4-1 contro il Tor San Lorenzo è stato sicuramente l’attaccante Stefano La Penna, autore di una doppietta. «Sono contento – dice il bomber di Sezze – Fare gol è sempre bello. Non è una frase di circostanza, ma il merito è veramente di tutta la squadra. Stiamo bene, siamo in forma, questo grazie la lavoro effettuato con il preparatore atletico Lillo Napoleoni, un vero professionista. Però ancora non abbiamo fatto nulla, siamo solo all’inizio e quest’anno il campionato di Prima categoria è veramente difficile. Ci sono almeno altre cinque squadre che hanno le carte in regola per provare l’assalto alla Promozione, questo è un campionato che si deciderà nelle battute finali. Nessuna squadra prenderà il volo». ’ una Sa.Ma.Gor. che vince grazie a tutto il collettivo. Grazie ai fantasisti, ai goleador, ai difensori e soprattutto ai lottatori come Filippo Di Marco. «Abbiamo giocato un ottimo primo tempo – dice Di Marco – che abbiamo chiuso sul 3-0. Nella ripresa siamo scesi in campo con la stessa determinazione dei primi 45’ con la solita voglia di vincere. Abbiamo dimostrato un’ottima qualità di gioco. Il gruppo e di qualità, questa estate ci hanno chiamato per iniziare a portare avanti un progetto importante, vogliamo fare bene. Il tecnico Gennaro Ciaramella? Per noi è un fratello maggiore, ha grandissimi meriti».

PARLA DI MARCO – Applausi per Stefano La Penna. «La Sa.Ma.Gor ha ritrovato quel bomber che conosciamo – continua Di Marco – E’ un ragazzo che avrebbe meritato altre platee calcistiche: purtroppo gli infortuni l’hanno privato di tante soddisfazioni. Ha sempre reagito con grande professionalità, dove è andato ha fatto sempre bene, sempre nel massimo rispetto. In qualche circostanza non è stato ripagato con la stessa moneta». E’ iniziata con la ripresa degli allenamenti la settimana che porta allo scontro diretto in programma domenica al «Caetani» contro l’altra corazzata il Sermoneta di Marco Campagna, che proprio domenica ha perso lo scettro di regina proprio a discapito della Sa.Ma.Gor. Una partita pronta a regalare spettacolo visto che entrambe le squadre pensano solo a giocare al calcio. «Sarà sicuramente un gran bella partita – chiude Filippo Di Marco – Di fronte si troveranno due belle squadre. Questa è una partita nella quale le motivazioni arrivano da sole, come sempre sarà una settimana all’insegna della tranquillità. In casa Sa.Ma.Gor. la parola pressione è un termine che non esiste, questo può essere un nostro vantaggio».
Paolo Annunziata

Lascia un commento