Cisterna, ancora una Lupa da domare (diretta gol del match)

Lupa Frascati, ancora lei. Sembra una sfida infinita, un connubio imprescindibile, strade che si incrociano, ancora una volta, in un bivio che porta verso la gloria. La corsa della Vigor Cisterna verso quel sogno chiamato «Flaminio» va a sbattere contro la formazione dei Castelli. Un remake della finalissima della passata edizione che vide vincere i 

Leggi tutto

Lupa Frascati, ancora lei. Sembra una sfida infinita, un connubio imprescindibile, strade che si incrociano, ancora una volta, in un bivio che porta verso la gloria. La corsa della Vigor Cisterna verso quel sogno chiamato «Flaminio» va a sbattere contro la formazione dei Castelli. Un remake della finalissima della passata edizione che vide vincere i pontini. Ma c’è molto di più nella sfida di oggi.

TANTI EX…TRA CUI PROMUTICO – Sì, perchè nella squadra romana figurano tanti giocatori che in un modo o nell’altro hanno incrociato il loro passato con la formazione del presidente Capitani. Senza contare il recente passato che torna prepotente in auge per mister Maurizio Promutico, chiamato ad inizio stagione alla guida del Frascati,

salvo poi interrompere il matrimonio sportivo proprio a qualche giorno dall’inizio della preparazione.

NIENTE PUBBLICO – Insomma, i presupposti per assistere ad uno spettacolo oltremodo ricco di spunti ci sonodavvero tutti, anche se c’è un cruccio. La gara di andata che si giocherà questo pomeriggio a partire dalle ore 14.30, infatti, dovrà disputarsi sul terreno di gioco del «Comunale» di Borgo Santa Maria e rigorosamente a porte chiuse. Sfumato, dunque, il sogno di aprire le porte del Bartolani in tempo per l’appuntamento, e con esso svanisce anche l’apporto del pubblico biancoazzurro che, una volta ancora, sarà costretto ad assistere da lontano alle gesta dei biancoazzurri in Coppa Italia.

UNA LUPA DA DOMARE – Per quanto riguarda l’aspetto prettamente tecnico-tattico, ci sarà da attendersi una gara dai contenuti di livello assoluto. La Lupa Frascati, infatti, è una corazzata costruita per non sbagliare un colpo ed arrivare fino in fondo nelle due competizioni. In campionato i giallorossi stanno dominando, ipotecando praticamente la promozione con ben 9 successi su altrettante partite disputate. E come potrebbe essere altrimenti con giocatori del calibro di Festa, Masini, Guardabascio, Martellacci e Jimoh, solo per citarne alcuni. Dall’altra parte, però, c’è un Cisterna che conosce bene il proprio avversario e, consapevole nei propri mezzi, sa di potere battere qualsiasi tipo di formazione, anche se questa Lupa fa paura.

C’E’ ANCHE IL FORMIA – Dopo Real Pomezia e Cecchina, è il Palestrina il prossimo avversario del Formia di mister Piero Tersigni. Questo pomeriggio alle 14.30, i tirrenici del presidente Aldo Zangrillo tornano in campo proprio sul campo del Palestrina nell’andata dei quarti di finale della Coppa Italia d’Eccellenza. Un impegno delicato contro una formazione ostica che milita nel girone A ma che ha sempre dato filo da torcere ai formiani come in occasione della Coppa Italia del 2008 persa dai pontini con il risultato di 1-0. L’avversario di oggi rappresenta quindi una vera e propria bestia nera per il Formia che si presenta però a questo impegno con un pizzico di morale in più derivato dalla vittoria di domenica contro l’Anitrella sul neutro di Itri. Un successo che ha ricaricato le pile nello spogliatoio tirrenico in vista dei prossimi impegni ma anche migliorato una classifica che si faceva sempre più difficile. Senza Michael Adjey, mister Tersigni scenderà in campo questo pomeriggio con una formazione abbastanza accorta per cercare di strappare il miglior risultato possibile e giocarsi il tutto per tutto poi al Perrone. Dovrebbe essere riconfermato al centro dell’attacco Joung, che contro l’Anitrella è stato protagonista in negativo fallendo un calcio di rigore, in modo da trovare la forma migliore. Riconfermati anche De Santis, Scarlato e Volpe, i più in forma tra le fila biancoazzurre.
Marco Iannotta

Gianpiero Terenzi e Marco Iannotta

Lascia un commento