Vigor spietata. A Fregene tutto facile

I campioni in carica non sbagliano un colpo e guadagnano l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia Eccellenza. Tutto facile per la Vigor Cisterna di mister Promutico che in casa del Fregene vince con il classico risultato all’inglese e archivia la pratica inserendosi nella lista delle sedici contendenti rimaste a giocarsi il posto per la finalissima del 

Leggi tutto

I campioni in carica non sbagliano un colpo e guadagnano l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia Eccellenza. Tutto facile per la Vigor Cisterna di mister Promutico che in casa del Fregene vince con il classico risultato all’inglese e archivia la pratica inserendosi nella lista delle sedici contendenti rimaste a giocarsi il posto per la finalissima del Flaminio. Torna a sorridere, dunque, dopo il dispiacere di domenica inflitto dal Sora, mister Maurizio Promutico, a cui evidentemente fa bene l’aria della competizione regionale. Il tecnico di Tecchiena ha applicato un doveroso turn-over, forte anche del 2-1 maturato una settimana fa nella gara di andata vinta davanti al pubblico amico di borgo Podgora. Vigor Cisterna che si schiera quindi con Marino tra i pali, difeso dalla linea a 4 formata da Chiarucci e
Arduini, sugli esterni, e Borrino-Morasca a far coppia al centro. A centrocampo riposo per Matias Favano con una linea centrale formata da Frasca, Frattarelli
e Chiaraviglio. Iommazzo e Garat a giostrare sugli esterni (riposo per Fiorillo che entrerà solo nella ripresa) a sostegno dell’unica punta centrale Venerelli.

UN GOL PER TEMPO – Un match subito gestito a centrocampo dai cisternesi, abili a prendere subito in mano il pallino del gioco e tentare la via del gol. Dopo 20’ passati senza particolari sussulti, arriva il gol del vantaggio Vigor. Una lunga azione manovrata sfocia con un bellissimo filtrante di Juan Garat che pesca in mezzo all’area di rigore l’inserimento, perfetto per timing ed esecuzione, dell’altro argentino, Chiaraviglio, che in mezzo all’area di rigore ha tempo di stoppare e mettere la palla in fondo al sacco. Con il Fregene riversato in fase offensiva alla ricerca del gol che possa riaprire il match, il Cisterna nella ripresa si limita a controllare e provare a ripartire con rapide ripartenze. Il gol della sicurezza è nell’aria, ed arriva puntuale con una veloce azione orchestrata da Frasca, bravo ad affondare sulla destra, a guadagnare il fondo e a mettere al centro dell’area Favano. Bello lo stacco del centrocampista argentino che anticipa i propri marcatori e
gonfia la rete con un imperioso colpo di testa.

PROMUTICO, VA BENE COSI’ – “Una vittoria che ci voleva davvero per risollevare un po’ il morale in seguito alla sconfitta immeritata che abbiamo subito domenica per mano del Sora – ha spiegato mister Promutico al termine della gara – Siamo entrati in campo da subito determinati nel chiudere la pratica e mettere al sicuro il risultato”.
Gianpiero Terenzi

Lascia un commento