Vigor Cisterna, oggi la Coppa

Vigor Cisterna nella tana del Fregene (ore 14.30) per la gara di ritorno valida per il secondo turno di Coppa Italia Eccellenza. I detentori del titolo che vestono in biancoazzurro partono con i favori del pronostico per quanto riguarda il passaggio del turno, anche se il 2-1 maturato nella gara di andata, giocata al Pietro 

Leggi tutto

Vigor Cisterna nella tana del Fregene (ore 14.30) per la gara di ritorno valida per il secondo turno di Coppa Italia Eccellenza. I detentori del titolo che vestono in biancoazzurro partono con i favori del pronostico per quanto riguarda il passaggio del turno, anche se il 2-1 maturato nella gara di andata, giocata al Pietro Buongiorno di Podgora, non può far dormire sonni tranquilli alla formazione del neo mister Maurizio Promutico.

SI PARTE DAL 2-1 – Il successo del primo round contro il Fregene era comunque servito al tecnico ex Lupa Frascati per cominciare nel migliore dei modi la propria avventura alla guida del club presieduto da Domenico Capitani. Una vittoria a cui, però, la Vigor non è riuscita a dare seguito. Pesa ancora, infatti, nei ricordi e nelle gambe dei biancoazzurri, la sconfitta rimediata in casa nel sentito match di domenica scorsa contro il Sora, con il team ciociaro capace di inchiodare i pontini sul 2-1 proprio allo scadere. Un ko che, come assicura lo stesso tecnico, non sembra aver lasciato strascichi negativi all’interno dello spogliatoio: «Ho detto ai ragazzi di non fare drammi – ha precisato Promutico – Perdere contro la seconda in classifica, che punta oltretutto alla vittoria del campionato, ci può stare. Abbiamo giocato bene e subito gol praticamente nelle uniche due occasioni avute dagli ospiti, con Leone che non è mai dovuto intervenire. Insomma, tutti elementi che dimostrano che questa squadra può davvero giocarsela ad armi pari con qualsiasi avversario».

PROMUTICO E LA CONSAPEVOLEZZA – E’ proprio sulla consapevolezza nei propri mezzi che il tecnico ciociaro sta cercando di lavorare in questa prima fase di approccio alla nuova realtà: «Ho trovato un ottimo livello tecnico, anche se dovrò ancora lavorare molto per capire quale assetto tattico dare ad una rosa ricca di elementi interessanti. Quale modulo tattico sceglierò? Credo che opterò per un assetto a 3 centrocampisti con 2 esterni larghi ed un’unica punta centrale. Ci stiamo lavorando e nelle sedute di allenamento ho notato che tutti partecipano con grande abnegazione. In tal senso arriva a proposito l’impegno di Coppa Italia. Perchè credo che solo vedendoli giocare puoi conoscere realmente le potenzialità dei calciatori, soprattutto per quanto riguarda i più giovani».

GLI ASSENTI – Nella partita di oggi contro il Fregene, Promutico dovrà far fronte a 4 assenze. All’appelllo mancheranno Sagramola (convocato nella rappresentativa Juniores), Mercuri, Onorato e Di Camillo: «Assenza importanti e tutte concentrate sulle fasce – spiega il tecnico – Per far fronte a questa piccola emergenza abbiamo dovuto ricorrere a qualche elemento dalla Juniores. Andremo comunque a Fregene per giocarci la partita, senza fare troppi calcoli e tatticismi».

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento