Liquidato: “Sapevo di poter vincere”

LIQUIDATO (Neapolis-Fondi 1-2) – Anche quando eravamo in svantaggio, ho detto alla squadra e agli altri che erano lì con me che questa gara l’avremmo vinta e così è stato. E’ stato un gran bel Fondi, che ha dominato gli avversari dal primo minuto fino al 95’. Chi era allo stadio si è divertito e 

Leggi tutto

LIQUIDATO (Neapolis-Fondi 1-2) – Anche quando eravamo in svantaggio, ho detto alla squadra e agli altri che erano lì con me che questa gara l’avremmo vinta e così è stato. E’ stato un gran bel Fondi, che ha dominato gli avversari dal primo minuto fino al 95’. Chi era allo stadio si è divertito e credo che anche i giornalisti della zona abbiano riconosciuto che si tratta di una vittoria assolutamente meritata. Abbiamo dimostrato la nostra superiorità sul campo, segnando due gol. Un altro ce l’hanno anche annullato ma non importa. I migliori? Per me è difficilissimo trovare un migliore in campo oggi, sono stati tutti bravissimi e meritano tutti un elogio particolare. In settimana il Presidente ha voluto parlare con noi ed è riuscito a consigliarci al meglio. Non credo di esagerare se dico che per noi è stato il dodicesimo uomo, un attaccante in più. Dopo il derby perso eravamo piuttosto giù di morale e lui ci ha aiutati a tirare fuori quel qualcosa che probabilmente contro il Latina ci era mancato. Non posso che ringraziarlo, la sua presenza è stata fondamentale per noi. Ci è stato vicino nel momento in cui avevamo più bisogno di essere spronati e di ricompattarci. La settimana successiva alla sconfitta nel derby è stata molto difficile per l’ambiente e per me, che ormai mi sento fondano dentro. Siamo stati doppiamente bravi a recuperare le energie mentali e a tirare fuori la reazione immediata. La gara di oggi per me rappresenta una grossa vittoria, una grandissima prova di forza che forse in pochi si aspettavano. La formazione di Mugnano non perdeva in casa da tantissimo tempo e noi siamo stati bravi a sfatare questo tabù. Cacchioli? Diciamo che poteva fare meglio in occasione del loro gol, ma sinceramente oggi non mi sento di colpevolizzarlo. Un errore può capitare nell’arco di una stagione e lui fin qui non ne ha praticamente mai commessi. Si tratterà di una gara difficilissima ma inizieremo a pensarci solo da domani, per ora vogliamo goderci questa fantastica vittoria. Il più nove sulla zona retrocessione? Siamo forse più vicini alla zona playoff che non alla zona pericolosa però non dobbiamo allentare la tensione anche se probabilmente il Catanzaro verrà penalizzato. Per quanto riguarda invece le sorprese relative alla formazione titolare, mi sono semplicemente limitato a osservare le indicazioni della settimana di allenamento che mi hanno detto che Cucciniello, D’Urso e Sportillo meritavano di essere titolari e credo che abbiano meritato la mia fiducia, viste le prestazioni offerte.

SANDERRA-GROSSI-CINELLI (Latina-Isola Liri 2-1)

MELCHIONNA (Gaeta-Fortis Murgia 1-1) – Sono molto contento della prestazione dei ragazzi nella prima parte della gara, quando siamo andati in vantaggio giocavamo come sempre e avevamo in mano la partita. Dopo la rete ospite ci siamo schiacciati troppo abbassando il baricentro. Questo fattore non ci ha consentito più di uscire in fase offensiva e siamo entrati in difficoltà complice il pressing degli avversari.In casa non possiamo permetterci più di pareggiare questo tipo di partite. Della ripresa, ripeto, sono deluso abbastanza, ho provato a cambiare e passare al 4-2-3-1 ma non è servito a nulla e visti i risultati maturati nel nostro girone, questa per noi era una grande occasione per rientrare in corsa e fare un bel balzo in avanti in classifica. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e pensare già alla prossima partita in quel di Ostuni dove per noi sarà fondamentale tornare a fare bene.

SQUICCARINI (Gaeta-Fortis Murgia 1-1) – Credo che questa domenica abbiamo giocato contro la migliore squadra del girone affrontata finora. Tecnicamente non mi aspettavo un Gaeta così forte ed è per questo motivo che i ragazzi hanno avuto un atteggiamento diverso, aggressivo e di sacrificio. Abbiamo giocato dietro la linea del pallone sfruttando i contropiedi. Ci eravamo già prefissati questo modulo prima di scendere in campo e fortunatamente è stata una scelta determinante. Ho chiesto ai ragazzi di essere rapidi e propositivi in attacco, avevano gamba rispetto ai nostri avversari. Ci abbiamo provato a vincere ma non siamo riusciti ad essere concreti nel finale. Potevamo sicuramente fare qualcosa di più ma siamo ugualmente contenti del risultato meritato che ci consente di guardare al futuro con maggiore tranquillità.

GALASSI (Monte San Biagio-Latina Scalo) – Abbiamo fatto una gran bella partita riscattando la sconfitta di domenica. Nella ripresa devo dire che Petrucci ha blindato il risultato.

GIOVANNELLI (Sonnino-San Michele 0-1) – Ho visto una squadra disciplinata e di carattere che ha lottato fino alla fine: tutti i miei ragazzi meritano i complimenti.

CIARAMELLA (Hermada-Samagor 0-0) – E’ stata una gran bella partita ben giocata da tutte e due le squadre. Abbiamo creato tanto  soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa siamo rimasti in dieci, ma nonostante tutto non abbiamo mai sofferto sacrificandoci nel momento del bisogno.

LAURETTI (Hermada-Samagor 0-0) – Giocavamo contro una grande squadra come la Sa.Ma.Gor per cui il pari ci può stare. Certo, se Del Monte avesse fatto gol sarebbe stato meglio, però può andar bene così. Dobbiamo continuare il nostro campionato: sappiamo di essere una buona squadra e non ci nascondiamo, ma faremo un bilancio solo al termine del girone di andata.

PINTI (Virtus Pomezia-R11 Latina 4-2) – Abbiamo commesso degli errori e siamo stati puniti. Non posso comunque rimproverare niente ai ragazzi

DE PARIS (Borgo Grappa-Real Vallemarina 0-2) – Noi tutti dobbiamo subito fare un grande in bocca a lupo al nostro capitano Limatola. Dopo il brutto infortunio è ora ricoverato e volevamo fargli sapere che gli siamo tutti vicino. Solo chi lo conosce può sapere quanto sia speciale come persona, prima di essere il nostro capitano è un grande uomo, speriamo di poterlo riabbracciare presto durante gli allenamenti. Il suo infortunio ha scosso molto alcuni miei ragazzi certo il Vallemarina è veramente una bellissima squadra. Giocatori di altra categoria anche se, per come conosco i miei ragazzi, posso dire che non abbiamo giocato molto. Loro sono partiti forte e noi non siamo mai riusciti ad uscire fuori. Dopo l’1-0 ci hanno schiacciato, certo non nascondo che ci speravo in una grande partita e magari un grande risultato. Ora noi facciamo il nostro campionato e restiamo sui nostri binari. Puntiamo alla Coppa Lazio, certo a ripensarci c’è il rammarico per non aver giocato proprio. Se avessimo giocato come sapevamo sarebbe stata una gara decisamente più lottata

Lascia un commento