Chiavaro manda il Latina in vetta solitaria

Ancora un successo, ancora un Francioni rovente per la capolista Latina. La squadra di Sanderra supera l’Isola Liri prima con la testa e poi con le gambe con un assedio finale che ha messo in crisi gli avversari ciociari fino ad arrivare al gol vittoria firmato da Chiavaro. L’ennesima risposta di questo gruppo al campionato 

Leggi tutto

Ancora un successo, ancora un Francioni rovente per la capolista Latina. La squadra di Sanderra supera l’Isola Liri prima con la testa e poi con le gambe con un assedio finale che ha messo in crisi gli avversari ciociari fino ad arrivare al gol vittoria firmato da Chiavaro. L’ennesima risposta di questo gruppo al campionato nel giorno della caduta del Neapolis in casa del Fondi. Questa squadra sta facendo vedere tutte le qualità possibili per poter sognare a lungo. Anche con l’Isola Liri c’è stato da soffrire ma la qualità principale dei nerazzurri è proprio quella di saper attendere e accompagnare ogni colpo degli avversari. Qualità che vanno poi a mischiarsi con la classe immensa del giovane Tortolano, sempre più protagonista del capoluogo.

SUBITO POLANI – Il primo sussulto ha il nome di Polani: l’attaccante nerazzurro non inquadra la porta con un destro dal limite. Al 9’ il Latina passa in vantaggio con il solito Tortolano: Berardi trova la profondità, Polani spizza quanto basta per servire l’accorrente Tortolano che, raccoglie l’invito, sfonda centralmente senza trovare l’opposizione dei biancorossi e infila Iannarilli con un preciso piatto destro, indirizzato nell’angolino basso alla sinistra del portiere ospite. Due minuti dopo Cinelli spalle alle porta appoggia dietro per Merito: il sinistro non è il piede preferito dal colombiano e si riprende con un fallo di fondo. Poi il match entra in un periodo di calma, ma soltanto apparente perché a sorpresa arriva il pareggio dell’Isola Liri: punizione dalla trequarti di Carboni, Paolacci anticipa tutti e con unpreciso colpo di testa sul primo palo firma il pareggio (1-1), interrompendo l’imbattibilità di Martinuzzi dopo 395 minuti.

REAZIONE TARDIVA – La reazione del Latina al gol subìto non arriva: i nerazzurri esercitano un costante possesso palla cercando di trovare quegli spazi che l’Isola Liri, disposta con tutti i suoi giocatori dietro la linea della palla, non concede. Al 31’ la punizione di Giannusa è debole e centrale, al 35’ il destro di Cafiero termina altissimo sopra la traversa. Si val riposo sul risultato di 1-1. La ripresa parte con il Latina in avanti: i nerazzurri si rendono pericolosi al 7’, con Merito che non riesce a trovare la stoccata vincente a due metri dalla linea di porta: i nerazzurri protestano per un presunto fallo di mano di un difensore biancorosso, ma il direttore di gara dice che si può proseguire. Al 13’ buono spunto di Cinelli: il talento di Sabaudia salta l’avversario diretto ma si fa anticipare in uscita da Iannarilli. Al 18’ ancora Cinelli pericoloso: l’attaccante nerazzurro, servito da Berardi sulla sinistra, rientra sul destro e indirizza la palla sul palo lungo, ma trova Paolacci che si salva in angolo. Al 25’ il Latina ha la grossa occasione per tornare in vantaggio: Sperati strattona vistosamente Polani in area biancorossa e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Polani che si fa ipnotizzare da Iannarilli: il portiere biancorosso si distende sulla sua destra e salva l’Isola Liri.

CHIAVARO MANDA IN ESTASI LA NORD – Si continua a giocare ad una porta e al 32’ il Latina trova il meritato nuovo vantaggio: angolo dalla destra di Tortolano, Chiavaro stacca in modo imperioso e infila Iannarilli con un colpo di testa imparabile. La reazione dell’Isola Liri non arriva, il Latina si difende con ordine fino al termine, sfiora la terza rete, e dopo 4’ di recupero conquista una meritata vittoria.

LATINA-ISOLA LIRI 2-1
Latina: Martinuzzi, Cafiero, Toscano, Tortolano (41’ st Ricciardi), Chiavaro, Farina, Merito (9’ st Ruiz), Berardi, Polani, Giannusa, Cinelli (19’ st Martinez). A disp.: Gaudino, Koné, Gasperini, Mancosu. All.: Sanderra
Isola Liri: Iannarilli, Mallardi, Sperati, Mucciarelli, Costanzo, Paolacci, Falco (41’ st Terrazzino), Raffaello, Caira (28’ st Vigliotti), Carboni, Zappacosta (17’ st De Matteis). A disp.: Fiorini, Romano, Ferrara, Conte. All.: Grossi
Arbitro: Romani di Modena. Assistenti: Parisse di Avezzano e Abruzzese di Foggia
Marcatori: 9’ Tortolano, 25’ Paolacci, 32’ st Chiavaro
Note – Al 25’ st Iannarilli para un calcio di rigore a Polani. Ammoniti: Berardi, Cafiero, Raffaello, Sperati, Falco

Lascia un commento