Vince la Vigor, passa il Formia

Promutico non sbaglia alla prima assoluta sulla panchina della Vigor Cisterna e porta i campioni in carica al successo nella ripetizione della gara di andata del secondo turno di Coppa Italia contro il Fregene. Al Pietro Buongiono, campo neutro di borgo Podgora in attesa del Bartolani, finisce 2-1 con i gol di Fiorillo e Juan 

Leggi tutto

Promutico non sbaglia alla prima assoluta sulla panchina della Vigor Cisterna e porta i campioni in carica al successo nella ripetizione della gara di andata del secondo turno di Coppa Italia contro il Fregene. Al Pietro Buongiono, campo neutro di borgo Podgora in attesa del Bartolani, finisce 2-1 con i gol di Fiorillo e Juan Garat, inframezzati dal momentaneo pareggio firmato da Lavagnini, che serve a mantenere viva la speranza dei romani per ribaltare il risultato e guadagnare la qualificazione. Un 2-1 che, dunque, non è risultato dei più positivi, considerando il computo della doppia sfida in cui il gol esterno vale doppio. Resta comunque un successo buono a dare il benvenuto nel migliore dei modi a mister Promutico. Il tecnico ex Lupa Frascati non cambia molto nella formazione titolare, ritrovando molti dei giocatori con cui ha condotto l’FC Latina, due anni fa, alla promozione in serie D. Gara che parte subito su buoni ritmi di gioco. Il primo tiro in porta è di Eusepi, che spara alto da buona posizione. Risposta Vigor tra il 9’ ed il 10’. Prima Fiorillo fallisce a tu per tu con Amodio, poi Venerelli manda alto sulla verticalizzazione di Fiorillo. Al 20’ arriva meritato il vantaggio biancoazzurro. Chiaraviglio semina 4 avversari presentandosi solo davanti ad Amodio che lo stende: calcio di rigore. Dal dischetto Fiorillo non fallisce e firma l’1-0. Sulle ali dell’entusiasmo Cisterna può chiudere i conti, ma Favano e ancora Fiorillo falliscono due buone occasioni. Nella ripresa, che parte molto lenta ed equilibrata, spunta Lavagnini, che al 20’ riporta l’equilibrio appoggiando in fondo al sacco un invito di Rughetti, autore di uno strepitoso affondo sulla fascia.

REAZIONE VIGOR – Ma la reazione della Vigor è buona. Al 25’ Onorato, neo entrato, sfiora l’eurogol da 30 metri che sibila di poco alto sopra la traversa. Dopo 7’ il gol partita. Favano inventa per Garat che in area di rigore non sbaglia. Prima del termine è lo stesso attaccante argentino ad avere sul piede la palla del ko. Punizione di Iommazzo, stop e tiro che supera Amodio ma che viene salvato dal provvidenziale intervento sulla linea di Longo che lascia un barlume di speranza al Fregene in vista della gara di ritorno di mercoledì prossimo.

FORMIA ALL’ULTIMO RESPIRO – All’ultimo respiro il Formia accede ai quarti di finale della Coppa Italia d’Eccellenza. I biancoazzurri di Piero Tersigni eliminano il Cecchina nel doppio confronto (2-1 all’andata e 1-1 al ritorno). A decidere le sorti della qualificazione una rete dell’attaccante Ferrara, subentrato nella ripresa al posto di Iovino, che dal limite ha infilato il portiere dei padroni di casa con un gran tiro di destro. Locali che si erano invece portati in vantaggio con un altro bellissimo gol di Caporaso, bravo ad indirizzare la sfera sul palo più lontano con un gran tiro al volo.
Grande prova di carattere, quindi, per i tirrenici di Aldo Zangrillo che continuano a conquistare risultati utili sia in campionato che in Coppa Italia. Una prestazione di cuore soprattutto nei minuti finali per il Formia che si era trovato in grossa difficoltà dopo le espulsioni di Scipione e De Vita, al rientro dopo un lungo periodo di stop. Ferrara ha fatto quindi esplodere la panchina biancoazzurra proprio all’ultimo secondo regalando al Formia il pass per i quarti di finale per una vittoria che sicuramente aumenta il morale dello spogliatoio tirrenico.

MENEGHELLO FIRMA PER IL CECCANO – Anche Roberto Meneghello ha trovato una sistemazione. Il ritorno di Carlini sulla panchina del Ceccano infatti ha riportato l’ex esterno della Virtus Latina in maglia rossoblù. La firma di Sibilia a Cynthia aveva portato voci dell’innesto dell’esterno di Latina ma alla fine a Genzano ci sono andati Balleello (che ha già firmato) e Marco Caputi (anche se la firma ancora non c’è).

IL QUADRO DEI QUARTI
Rieti-Marino (3-2 and.) 3-5
San Cesareo-Civitavecchia (2-1 and.) 2-0
Ceccano-Pisoniano (1-2 and.) 1-1
Tarquinia-Palestrina (1-5 and.) 1-3
Fiumicino-Albalonga (1-1 and.) 0-3
Ostia Mare-Lupa Frascati (0-2 and.) 1-1
Cecchina-Formia (2-1 and.) 1-1
Vigor Cisterna-Fregene 2-1.

Gianpiero Terenzi

I TABELLINI

VIGOR CISTERNA – FREGENE 2-1
Vigor Cisterna: Marino, Iomazzo, Borrino, Favano, Arduini (30’st Mercuri), Arena, Fiorillo (14’st Chiarucci), Frattarelli (20’st Onorato), Venerelli, Garat, Chiaraviglio. A disp.: Leone, Sagramola, Morelli, Morasca. All.: Promutico
Fregene: Amodio, Favazza, Sebastiani, Longo, De Alessandris, Rinaldi, Taddei, Eusepi, Rughetti (22’st Figura), Filippi (19’st Lavagnini), Gaetani. A disp.: Di Martino, Lodi, Borsci, Bogdanov, Bompan. All.: Boccaccio.
Marcatori: 20’pt Fiorillo (rig), 20’ st Lavagnini, 33’ st Garat
Note – Ammoniti: Chiaraviglio, Amoddio, Sebastiani, Rinaldi, Eusepi

CECCHINA – FORMIA 1-1
Cecchina: Dividori, Caporaso, Pulleo, Ferrazza, Bonuomo, Monaco, Alcini (48’st Conficoni), Leoncini, Caccalà, Massara, Vari (15’st Di Francesco). A disp.: Martinelli, Veggente, Peduzzi, Fabiani, Pascucci. All.: Centioni.
Formia: Centola, Scipione, De Vita, Volpe, Crisai, Finizio, Di Paola, De Santis, Di Roberto, Iovino (15’st Ferrara), Foti (30’st Russo). A disp.: Gozzolino, Cardillo, Danese, Cortese, Del Borgo. All.: Tersigni.
Arbitro: Cesarini di Civitavecchia.
Marcatori: 15’st Caporaso (C) e 45’st Ferrara (F).
Note: Ammoniti Caporaso, Callarà e Peduzzi (C), Volpe, Finizio, De Santis e Ferrara (F). Al 25’st e al 35’st espulsi Scipione e De Vita entrambi per fallo di reazione.

Lascia un commento