Mister Galassi ha già conquistato il Latina Scalo

Era tanta la curiosità attorno a questo Latina Scalo. L’addio di tanti protagonisti della passata stagione (compreso mister Iannarilli) e l’arrivo di un tecnico alla sua esperienza come allenatore hanno trasmesso interesse nell’ambiente. Stefano Galassi però ha subito conquistato tutti. Come nel suo stile ha cominciato questa nuova avventura in silenzio e con grande serietà cercando 

Leggi tutto

Era tanta la curiosità attorno a questo Latina Scalo. L’addio di tanti protagonisti della passata stagione (compreso mister Iannarilli) e l’arrivo di un tecnico alla sua esperienza come allenatore hanno trasmesso interesse nell’ambiente. Stefano Galassi però ha subito conquistato tutti. Come nel suo stile ha cominciato questa nuova avventura in silenzio e con grande serietà cercando di sfruttare al meglio un organico di tutto rispetto per la categoria. «Sto vivendo questa prima esperienza con entusiasmo e tanta voglia – esordisce un raggiante Stefano Galassi – anche i ragazzi mi stanno aiutando molto. Per ora sta andando bene anche se domenica abbiamo perso. è stata una gara giocata a viso aperto che alla fine ha vinto una squadra organizzata come il Sonnino ma l’atteggiamento dei miei mi è piaciuto. Vedendo le prestazioni di questo inizio di stagione spero che non ci siano problemi ad arrivare alla salvezza. Puntiamo a toglierci le nostre soddisfazioni ma allo stesso tempo vivere alla giornata. La nostra mentalità è quella di imporre il gioco, ho una squadra che non ha nelle sue corde l’attesa. è importante scendere in campo con l’obiettivo dei tre punti poi se come con il Sonnino l’altra squadra dimostrerà di essere brava o fortunata accetteremo la sconfitta».

UN PROGETTO A LUNGO TERMINE – Un matrimonio, quello tra Galassi e il Latina Scalo, che punta a durare negli anni come conferma lo stesso mister: «C’è un progetto a lungo termine con il presidente però ripeto, cerchiamo di vivere alla giornata. Nel dilettantismo gli ostacoli sono sempre dietro l’angolo, basta poco per essere smentiti, le variabili sono tante». La giusta mentalità per un tecnico che prima di tutto è un valore aggiunto alla società come uomo e punta ad esserlo nel tempo anche come allenatore. Domenica l’incontro con la Virtus Pomezia sarà l’occasione ideale per ricominciare a fare punti.

Stefano Scala

Lascia un commento