Gaeta non si festeggia, domenica c’è l’Arzanese

Neanche il tempo di godersi la vittoria contro il Grottaglie che in casa Gaeta è già tempo di pensare al prossimo impegno di campionato. La sfida di domenica prossima è di vitale importanza per la stagione del Gaeta e potrebbe rimanere nel cuore dei tanti tifosi biancorossi che si presenteranno al «De Rosa», il nuovo 

Leggi tutto

Neanche il tempo di godersi la vittoria contro il Grottaglie che in casa Gaeta è già tempo di pensare al prossimo impegno di campionato. La sfida di domenica prossima è di vitale importanza per la stagione del Gaeta e potrebbe rimanere nel cuore dei tanti tifosi biancorossi che si presenteranno al «De Rosa», il nuovo impianto della capolista Arzanese. Prima contro seconda, quindi, ma anche calcio spettacolo contro calcio spettacolo. Arzanese e Gaeta, infatti, sono per il momento le migliori formazioni di questo girone che offrono garanzie tecniche per cui vale sempre la pena pagare il biglietto. Miglior attacco e miglior difesa per entrambe le formazioni che nel prossimo turno di campionato daranno vita ad una partita di altre categorie. «Andremo ad Arzano con la nostra mentalità, cercando di imporre il nostro gioco e usando le nostre armi migliori senza nessun timore dell’avversario e dell’ambiente caldo che troveremo », ha affermato mister Felice Melchionna nel post partita contro il Grottaglie. Capitan Vitale e compagni hanno tutte le carte in regola per fare bene al «De Rosa»  ma per ottenere un risultato di prestigio servirà forse il miglior Gaeta dell’anno capace di far perdere la pazienza agli avversari con un possesso palla asfissiante  per poi colpire a freddo e cambiare il volto della partita. E infatti è stato proprio questo il canovaccio tattico dell’ultima vittoria casalinga contro i pugliesi del Grottaglie.

D’AVANZO E DI RITO SCATENATI – Dopo una prima parte trascorsa a studiare l’avversario, i biancorossi hanno trovato la giusta chiave passando in vantaggio con D’Avanzo, arrotondando con Di Rito e chiudendo i giochi con l’euro gol di capitan Gennaro Vitale. Un gol che anche solo difficile immaginare per un essere umano ma non per il faro del gioco del Gaeta, che con i suoi piedi educatissimi sta ancora una volta trascinando la squadra ad alti livelli. E proprio il capitano biancorosso proverà a prendere per mano la squadra domenica prossima nella partita più importante di questo scorcio di campionato per il Gaeta. La formazione di mister Melchionna tornerà ad allenarsi questo pomeriggio per recuperare le forze in vista del big match di Arzano. Solida seduta leggera per i protagonisti del successo di domenica alla quale dovrebbe partecipare anche Ivan Speranza, out contro il Grottaglie per un problema al polpaccio. Il centrale difensivo del Gaeta dovrebbe comunque farcela per la  prossima sfida in modo da formare la solita diga con l’altro collega di reparto, Calabuig. Qualora però Speranza non dovesse recuperare, è pronto Coppola che l’altro ieri ha dimostrato di essere anche un ottimo difensore centrale su cui fare affidamento, in caso di necessità, per il resto della stagione. Intanto rientra l’allarme  per il duttile e giovane D’Agostino, uscito anzitempo domenica dal rettangolo di gioco per infortunio. Gli è stata riscontrata soltanto una dolorosa contusione al collo del  piede che ha permesse al giocatore di rispondere presente alla convocazione con la rappresentativa interregionale così come il portiere De Filippis.

Marco Iannotta

Lascia un commento