Quante panchine bollenti

E’ già un Ottobre caldissimo quello delle panchine dilettantistiche. Proprio nella settimana in cui Giancarlo Sibilia ritrova posto a Genzano con il Cynthia (portandosi con sè Patrizio Balleello e forse anche Marco Caputi) sono tanti i mister che hanno salutato o che sono totalmente in bilico. Dalla serie D la notizia più clamorosa (ma forse 

Leggi tutto

E’ già un Ottobre caldissimo quello delle panchine dilettantistiche. Proprio nella settimana in cui Giancarlo Sibilia ritrova posto a Genzano con il Cynthia (portandosi con sè Patrizio Balleello e forse anche Marco Caputi) sono tanti i mister che hanno salutato o che sono totalmente in bilico. Dalla serie D la notizia più clamorosa (ma forse attesa) è quella dell’addio tra Sergio Pirozzi e l’Fc Aprilia. Ancora non ci sono fonti ufficiali che chiariscono se si tratta di esonero o dimissioni ma la certezza è che quest’oggi Pirozzi non sarà presente al Quinto Ricci. Il totoallenatori è già partito anche perchè la panchina dell’Aprilia è ambita da molti, sia per il blasone sia per gli ottimi giocatori presenti in rosa. Forse oggi si sapranno notizie più certe ma sicuramente servirà una scossa per cambiare rotta in questo campionato. In Eccellenza invece è la panchina di Tersigni a saltare a Ceccano. La sconfitta con il Formia è stata fatale e così c’è Carlini pronto a subentrare (l’anno scorso era lui il mister) magari riportandosi qualche ex nerazzurro in rosa. Scendendo di categoria invece c’è il passo indietro in casa Sezze. Nei giorni scorsi era arrivata la voce delle dimissioni di Del Duca ma oggi la posizione del tecnico sembra nuovamente stabile. Una cosa è certa anche in casa Vis Sezze la situazione è davvero delicata e pericolante. Infine in Seconda categoria è stato Puzella il primo a salutare. Domenica sulla panchina dell’Fc Agora c’era Giacomo Bruscagin.

Lascia un commento