Colpo dell’R11, Samagor e Sermoneta ok

Colpo grosso dell’R11 Latina. La formazione di Maurizio Pinti, infatti, supera 2-1 al «Comunale» di via Pantanaccio il Cedial Lido dei Pini, squadra accreditata dai più come una delle candidate al titolo. Partita emozionante e ricca di occasioni da gol. A dire il vero, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma alla fine 

Leggi tutto

Colpo grosso dell’R11 Latina. La formazione di Maurizio Pinti, infatti, supera 2-1 al «Comunale» di via Pantanaccio il Cedial Lido dei Pini, squadra accreditata dai più come una delle candidate al titolo. Partita emozionante e ricca di occasioni da gol. A dire il vero, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma alla fine sono state la grinta e la determinazione dei ragazzi di Maurizio Pinti a fare la differenza. Dopo aver sfiorato a più riprese il vantaggio nel corso dei primi quarantacinque minuti, gli ospiti passano in vantaggio al 50’ con Floris, abile a deviare alle spalle di Vita una palla vagante in area di rigore. Dieci minuti più tardi, i padroni di casa pareggiano grazie ad un calcio di punizione di Montalto deviato però in maniera decisiva da Tomei. Al 70’ ancora Montalto sugli scudi: il trequartista biancorosso lancia perfettamente David Tomei, il quale supera Forzellin in uscita e realizza il definitivo 2–1. Nel finale forcing degli ospiti, ma il risultato non cambia. Vince ancora il Montello di Gianluca Campo. Stavolta battuto l’Airone Ardea grazie alla solita pennellata su punizione di Perica. Il Montello spreca molto nel primo tempo e colleziona qualche altra palla gol nella ripresa. Nel finale Perilli poteva siglare la rete della certezza ma il suo destro si è schiantato sul palo. Alla prima davanti al pubblico dell’«Ivano Ceccarelli» la SaMaGor piega la resistenza dell’Atletico Nettuno con un netto 3-0, al termine di un match molto più difficile di quanto il risultato possa lasciar pensare. L’undici di Gennaro Ciaramella si è dimostrata squadra a tutto tondo, capace di imporre il proprio gioco nella prima frazione, potendo contare sulla qualità di gente come Riggi, Lecce e Valente, e soffrire nella parte centrale della ripresa, guidata dai vari Pescuma e Cinque. I capitolini, invece, si ritrovano a secco dopo centottanta minuti, ma, stando a quanto mostrato, hanno tutte le carte in regola per rappresentare, soprattutto in casa, un avversario ostico per tutti.

IL SERMONETA NON SBAGLIA – IL Sermoneta si aggiudica lo scontro diretto del «Caetani» col Sonnino e resta davanti a tutti, in compagnia di Sa.Ma.Gor. e Montello. I ragazzi di Cesare Baroni, invece, dal canto loro, incappano nella seconda sconfitta di fila e scivolano a meno dalle battistrada, ma sono comunque consapevoli che il tempo a disposizione per recuperare è molto. E dire che sono stati proprio gli ospiti ad assumere il pallino del gioco nella prima frazione, terminata col punteggio di 1-1, grazie all’autorete di Grossi e al gol di Vecchio. Al 25’ un cross di Pantuso viene deviato alle spalle di Corso dal capitano lepino, mentre centoventi secondi più tardi, Luccone arriva sul fondo, serve ai sedici metri Belli, che verticalizza per Vecchio, il quale non lascia scampo a Perna. Al 35’ il Sonnino va vicino al raddoppio con Andrea Verdone, che di testa da una paio di metri non trova lo specchio sul cross di Belli. Al 60’ i gialloblu trovano il gol da tre punti: Notari si invola sulla sinistra e crossa, dopo aver duettato con Aquilani, per Sampaolo, che batte per la seconda volta Corso. Anche il San Michele non stecca la prima davanti al proprio pubblico e piega 2-0 la resistenza del Tor San Lorenzo, grazie alle reti di Coletta, a segno di testa al 16’ su cross di Critelli dalla destra, e di Palluzzi, il quale, otto minuti più tardi, chiude i giochi con un’altra incornata vincente. Nella ripresa il direttore di gara estrae ben quattro cartellini rossi (due per parte) e al 74’ Pepe neutralizza un calcio di rigore di Greco. Al «Parisotto» finisce senza gol. Atletico Bainsizza e Monte San Biagio impattano 0-0 al termine di una partita equilibrata nella prima frazione e vivace nella ripresa, quando entrambe le formazioni provano a vincere la sfida e conquistare i primi tre punti della stagione. L’opportunità più ghiotta dell’incontro è per i padroni di casa, che al 65’ sfiorano il gol con un cross di Ambrosio, deviato sulla traversa da Bartolomeo.

HERMADA FERMA AL PALO – La sfida con la Virtus Pomezia termina a reti bianche, ma i rossoblu possono recriminare per aver colpito ben tre legni. Al quarto d’ora Senesi centra la traversa su calcio di piazzato, mentre al 30’ è Bruni a colpire il montante alto sempre su calcio di punizione. Al 55’, invece, Beltramini salta tre avversari, ma si fa anticipare al momento della battuta da Parente. Dieci minuti più tardi lo stesso Senesi ci riprova ancora su calcio di punizione, ma stavolta è il palo a negargli la gioia del gol. Al «Tiziano Righetti» il Latina Scalo travolge con un netto 5-2 la matricola Virtus Lenola e diventa la squadra con il miglior attacco del girone «G» con sei gol all’attivo dopo centottanta minuti di campionato. Pronti via e i padroni di casa passano subito in vantaggio con Campoli: Maggi si invola sulla destra, arriva sul fondo e pesca l’attaccante, che anticipa il diretto marcatore e di testa batte Annarummi. A cinque minuti dall’intervallo Castello raddoppia involandosi verso l’area avversaria (dopo la verticalizzazione di Civitani) ed insaccando il pallone in rete con una stoccata sotto la traversa. Al 60’ Tammaro si incunea centralmente nella retroguardia rossoverde, giunge davanti ad Annarummi, lo salta e deposita la sfera in fondo al sacco. Cinque minuti più tardi Di Giorgio concede il poker con un magistrale esterno sinistro dal vertice dell’area di rigore, andato ad insaccarsi proprio sotto l’incrocio dei pali alla destra dell’estremo difensore avversario. Al 70’ Di Giorgio mette a segno la doppietta personale, trovando l’angolo giusto con una conclusione dai sedici metri. Negli ultimi venti minuti, il Latina Scalo abbassa comprensibilmente la guardia e gli ospiti ne approfittano per rendere meno pesante il passivo. All’80’ Brusca batte inavvertitamente Petrucci sugli sviluppi di un corner, mentre Ferraro fissa il punteggio sul 5-2 a cinque minuti dal triplice fischio.

I TABELLINI

R11 LATINA – CEDIAL LIDO DEI PINI 2-1
R11 Latina: Vita, Morelli, De Lucia, Miccinatti, Ustione, Castelli, Ciaurelli, (25’st De Martino), Pacifici (10’st Montalto) Tomei, Roma, Marcotulli. A disp.: Semenzin, Sarra, Asciolla, Lucarini. All.: Pinti.
Cedial Lido dei Pini: Forzellin, Franco V., Loreti, Scagnetti, Sandi, Floris, Federico (31’st Aluigi), Barbati (20’st Mercuri), Magistri, Leoni (41’st Scarsella) Carbone. A disp.: Zecchinelli, Zenga, Franco G., Mazzi. All.: Panicci.
Arbitro: De Vellis di Frosinone.
Marcatori: 5’st Floris, 15’st (aut.) Franco, 25’st Tomei.

MONTELLO – AIRONE ARDEA 1-0
Montello: Fecchi, D’Aietti, Sabella (15’st Perica), Sabino, Lorenzin, Biondi, Pacchiarotti, Colato, Bovolenta (35’st Fioravanti), Della Millia (5’st Perilli), Palmarini. A disp.: Franchini, Alibardi, Panico, Aquilani. All.: Campo.
Airone Ardea: Brachetti, Draisci (35’st Sebastianelli), Fulco (10’st Fruschini), Di Leta, Colonnelli, Raponi, Ciccolini, Martini (25’pt Forti), Valenza, Averaimo, Mancini. A disp.:
Arbitro: Tamburino di Formia.
Marcatori: 30’st Perica
Note: espulsi: Palmarini al 10’st e Forti al 45’st.
Note: ammoniti: Della Millia, D’Aietti (M); Martini, Averaimo, Colonnelli (AA)

SA.MA.GOR. – ATLETICO NETTUNO 3-0
Sa.Ma.Gor.: Lampacrescia, Prosseda, Luceri, Pescuma, Cinque, Sances, Riggi (20’st Salis), Di Marco, La Penna, Valente (11’st Piva), Lecce (32’st De Chiara). A disp.: Baratta, Favero, Di Marcantonio, Mauriello. All.: Ciaramella.
Atletico Nettuno: Stradaioli, Zattoni, Farre, Di Maggio, Marrocchetti, Bardi, Bellori (10’st Luciani), Ludovici, Salvia (1’st Guerra), Riitano, Tanzilli (1’st Cianchetti). A disp.: Zanchi, Jeva, Presta, Gallippi. All.: Vaccaro (squalificato)
Arbitro: Franco di Cassino.
Marcatori: 13’pt Lecce, 34’st La Penna, 47’st De Chiara.
Note: ammoniti: De Chiara (S), Zattoni (AN), Bardi (AN), Riitano (AN).

SERMONETA – SONNINO 2-1
Sermoneta: Perna, Cargnelutti, Notari, Cacciapuoti, De Simone, Martellacci, Pinti, Petrussa, Coia (25’st Tittoni), Aquilani (35’st Paniccia), Pantuso (1’st Sampaolo). A disp.: Santone, Bego, Bozza, Cappelletti. All.: Campagna.
Sonnino: Corso, Verdone A., Feudo, Milo, Gallo, Maione, Belli (35’st Verdone M.), Grossi L. (15’st Iacovacci), Vecchio, Luccone, Di Girolamo (35’st Bernardini). A disp.: Alla, Germani, Menichelli, Reggio. All.: Baroni.
Arbitro: Rizzo di Roma 1.
Marcatori: 25’pt (aut.) Grossi L., 27’ Vecchio, 15’st Sampaolo.
Note: ammoniti: Cacciapuoti (S), Pantuso (S), Di Girolamo (S), Verdone A. (S).

ATLETICO BAINSIZZA – MONTE SAN BIAGIO 0-0
Atletico Bainsizza: Mandolini, Ambrosi, Fabrizi, Milani T., Milani M., Marchegiani, Mangiapelo (13’st Marocchetti), Durastanti, Trabacchin, Ciarmatori (18’st Giarola), Nevigato (25’st Ghirotto). A disp.: Imperato, Pavani, Ramiccia, La Penna. All.: Colucci.
Monte San Biagio: Belviso, Conti, Arquati, Prili, Raimondi, Bartolomeo, Ledhili, Triolo, Del Prete, Gisfredo, La Rocca. A disp.: Di Crescenzo, Leggi, Cataldi, Di Perna, Stefanelli, Guglielmelli. All.: Bartolomeo.
Arbitro: Visinoni di Aprilia.
Note: espulsi: mister Colucci al 46’st per proteste.

SAN MICHELE – TOR SAN LORENZO 2-0
San Michele: Pepe, Bonanni, Pozzobon (35’st D’Amico), De Bonis, Bulboaca, Coletta, Sarra, Rango, Critelli (15’st Bologna), Palmacci (15’st Delle Donne), Palluzzi. A disp.: Vergara, Riello, Ciampini. All.: Giovannelli.
Tor San Lorenzo: Bergami, Frabrizi, Mancadimores, Soriani, Ciani, Friggi, Pietruzzella, Tomei, Maldone, Duxeddu, Greco (30’st Scardellato). A disp.: Fortes, Mangili, Ciurluini, Palumbo, Bernardini, Menegiat. All: Panarelli.
Arbitro: Compagnone di Frosinone.
Marcatori: 16’pt Coletta, 24’pt Palluzzi.
Note: espulso: Palluzzi al 5’st per doppia ammonizione, Mancadimores al 12’st per fallo di reazione, Bologna e Friggi al 17’st per reciproche scorrettezze.

HERMADA – VIRTUS POMEZIA 0-0
Hermada: D’Emilio, Parolisi (5’st Rossi), Senesi, Sellaroli (15’st Tarquinio), Forzelin, Cannarella, Beltramini, Bruni, Colafrancesco, Del Monte, Di Rocco (20’st Lauretti). A disp.: Isolani, Isotton, Paluzzi, Montini. All.: Lauretti.
Virtus Pomezia: Parente, Colaceci, Caprioli, Marucci, De Angelis, Gugliotta, Giacoia, Chianese, Truini, Corrado, Francioni. A disp.: Cioè, Morena, Di Bernardo, De Simoni, Giovannelli, D’Addona, Pasquali. All.: Quaglieri
Arbitro: Angelica di Ciampino.

LATINA SCALO – VIRTUS LENOLA 5-2
Latina Scalo: Petrucci, De Felice (10’st Brusca), Marcelli E., Zanella, Pupulin, Maggi, Civitani (20’st Banin M.), Fiaschetti, Di Giorgio, Campoli (5’st Tammaro), Castello. A disp.: Pastro, Paoletti, Melato, Banin O. All.: Galassi.
Virtus Lenola: Annarummi, Di Biase, Mandarello, Ferraro, Macone (20’pt Davia), Carroccia, Panno, De Logis, Di Giacomo, Saccoccio (1’st Vattucci), Quinto R. A disp.: Caporini, Fiormonte, Quinto L., Carnevale. All.: Pecchia
Arbitro: Ricci di Cassino.
Marcatori: 2’pt Campoli, 40’pt Castello, 15’st Tammaro, 20’, 25’stDi Giorgio, 35’st (aut.) Brusca, 40’st Ferraro.
Note: ammoniti: De Felice (LS).

Lascia un commento