Bella Farnia, parola al presidente

E’ il vero artefice del deciso cambio di rotta effettuato in questa stagione dal Bella Farnia. La squadra di Sabaudia si è presentata ai nastri di partenza con tutti i riflettori puntati addosso, dopo un mercato estivo trascorso da protagonista con l’acquisto di tanti giocatori di categorie superiori. Il tutto grazie all’ingresso in società della 

Leggi tutto

E’ il vero artefice del deciso cambio di rotta effettuato in questa stagione dal Bella Farnia. La squadra di Sabaudia si è presentata ai nastri di partenza con tutti i riflettori puntati addosso, dopo un mercato estivo trascorso da protagonista con l’acquisto di tanti giocatori di categorie superiori. Il tutto grazie all’ingresso in società della cordata dirigenziale guidata dal presidente Alessandro Morbidelli, che, dopo tre partite disputate dai suoi tra campionato e Coppa Lazio, tira un primo bilancio su quanto fatto vedere dai biancoverdi in queste prime uscite: «Posso dirmi abbastanza soddisfatto di quanto ha fatto vedere la squadra nelle prime partite – spiega Morbidelli – Alla fine, anche se non c’è stato sempre il bel gioco, quel che conta soprattutto all’inizio sono i risultati e quelli, per adesso, ci sono stati visto che abbiamo conquistato un pareggio e due vittorie, di cui una in campionato».

ANCORA C’E’ DA FARE – Il 2-1 ottenuto in casa del Nuovo Latina, non senza sofferenze, è servito comunque a far capire che riuscire a primeggiare in questo girone non sarà cosa semplice: «Quella con il Nuovo Latina è stata la dimostrazione lampante che nessuna squadra, quest’anno, si limiterà a fare da semplice apparizione. Sarà un girone molto, ma molto equilibrato, ed andare a fare i punti su alcuni campi non sarà facile per nessuno. Penso a noi, ma, ad esempio, penso anche al Vallemarina, che ha faticato per ottenere i tre punti in casa del Santa Rita. Per quanto ci riguarda, ho visto delle ottime cose in casa contro la Don Bosco, all’esordio in Coppa, ma anche con il Nuovo Latina. Nei primi 10’ siamo stati bravi a fare il nostro gioco e trovare il gol. Pensavo fosse una partita in discesa, ma poi loro sono stati capaci di metterla sul piano prettamente fisico e ad inibire le nostri fonti di gioco. Non era facile portare via i tre punti: abbiamo dimostrato carattere».

SFIDA ALLO SPORTING – Ed ora un’altra sfida difficile attende il Bella Farnia davanti al caloroso pubblico dell’Adolfo Nalli: «Lo Sporting è una squadra tosta e ben messa in campo. Credo possa dire la sua anche per qualcosa in più che una semplice qualificazione per la prossima Coppa Lazio. Un banco di prova importante per noi, anche se credo che qualche punto cardine della squadra non sia ancora nella giusta condizione. Una volta che inizieremo a girare a pieno regime credo vedremo anche qualcosina in più in termini di bel gioco».

Lascia un commento