Match point per Vigor Cisterna e Formia

Quasi una formalità. Questo pomeriggio a partire dalla 15.30 la Vigor Cisterna sarà ospite in casa della Fontenuovese per la gara di ritorno del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza. I campioni in carica dovranno gestire il 2-0 ottenuto una settimana fa tra le mura amiche (temporaneamente) del Palluzzi di Priverno, dove i gol 

Leggi tutto

Quasi una formalità. Questo pomeriggio a partire dalla 15.30 la Vigor Cisterna sarà ospite in casa della Fontenuovese per la gara di ritorno del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza. I campioni in carica dovranno gestire il 2-0 ottenuto una settimana fa tra le mura amiche (temporaneamente) del Palluzzi di Priverno, dove i gol di Chiaraviglio e Venerelli avevano deciso un match giocato, soprattutto nel secondo tempo, praticamente da una parte sola del campo. Una trasferta che va comunque presa con le molle, perchè non bisogna mai sottovalutare un impegno che, comunque, sulla carta non dovrebbe presentare grosse difficoltà. Per quanto riguarda la formazione, Cencia non dovrebbe cambiare di molto rispetto alla gara di andata, con l’unica eccezione di Matias Favano, in ballo per un posto da titolare con il connazionale Chiaraviglio. Potrebbe essere proprio il campo tiburtino, infatti, la cornice per l’esordio stagionale del centrocampista che già l’anno scorso ha vestito la maglia del Cisterna in poche, ma fondamentali, occasioni, tra cui spicca la presenza in campo nella finalissima di Coppa al Flaminio.

LA FORMAZIONE – Favano, che ha ottenuto nella scorsa settimana il transfert dal Venezuela, ultima patria calcistica del regista di centrocampo, dovrebbe quindi essere provato per la prima volta in questa stagione accanto a Frasca. In difesa, invece, spazio alla coppia centrale Arena-Morasca, coadiuvati sulle fasce da Iommazzo e Chiarucci. Sulla linea avanzata dovrebbe invece riposare Fiorillo, con il giovane Onorato chiamato a sostituirlo sulla sinistra. A destra, invece, si rivedrà Marseglia, utilizzato come centrale di centrocampo nel derby di domenica pareggiato dal Cisterna per 1-1 contro il Terracina. Nel reparto avanzato ancora fiducia alla coppia Venerelli-Garat, alla ricerca della giusta intesa che ancora, a dire il vero, non si è vista nel corso delle ultime uscite dei biancoazzurri.

FORMIA AL PERRONE – Difendere il 2-0 ottenuto all’andata. E’ questo l’intento del Formia di mister Piero Tersigni che nel ritorno dei sedicesimi di finale di Coppa Italia ospita al Perrone questo pomeriggio alle 15.30 il Real Pomezia. Si partirà, come detto, dal 2-0 ottenuto sul neutro di Torvaianica grazie ai gol di Russo e Adjey. Una prestazione concreta quella dei biancoazzurri che quest’oggi cercheranno di non complicarsi la vita conquistando con merito l’accesso agli ottavi dimenticando così la sconfitta in campionato contro la Lupa Frascati. Secondo quando filtra dall’ambiente tirrenico, mister Tersigni dovrebbe adottare un corposo turn over per far rifiatare alcuni giocatori strizzati fino all’ultima goccia in queste ultime due settimane. Largo ai tanti giovani presenti in rosa e a coloro che per motivi atletici devono ancora entrare in forma partita.

COLPO DI MERCATO – Ma la notizia del giorno arriva dal mercato perchè il Formia si rinforza sulla mediana con un acquisto di lusso. Si tratta del colpo forse più importante dell’intero campionato di Eccellenza dopo l’ingaggio di Ambrosi per la Lupa Frascati, vale a dire Christian Scarlato, centrocampista centrale classe 1983, giocatore di grandi doti tecniche che in passato ha militato solo in campionato di Lega Pro con presenze anche in serie B con la Salernitana. Il calciatore, nato nelle fila del Real Napoli, ha vestito le maglie della Roma, Prato, Teramo, Grosseto, Fermana, Acireale, Manfredonia, Giulianova ed infine Pomigliano e Pisa.

Lascia un commento