Liquidato: “Ora posso tornare a tifare Avellino”

LIQUIDATO (Fondi-Avellino 1-1) – Adesso posso tornare a tifare Avellino. È stata un’emozione incontrarla nella prima gara in questo nuovo stadio che ha fatto da cornice ad una splendida gara tra due splendide squadre. Il risultato è giusto, anche se l’Avellino ha preso tre traverse e noi abbiamo fallito facili occasioni in contropiede. Non ho 

Leggi tutto

LIQUIDATO (Fondi-Avellino 1-1) – Adesso posso tornare a tifare Avellino. È stata un’emozione incontrarla nella prima gara in questo nuovo stadio che ha fatto da cornice ad una splendida gara tra due splendide squadre. Il risultato è giusto, anche se l’Avellino ha preso tre traverse e noi abbiamo fallito facili occasioni in contropiede. Non ho mai avuto paura di perderla, anzi, sono contento che la mia squadra abbia tenuto testa a una delle corazzate del girone. Secondo me abbiamo disputato un’ottima gara anche se la differenza strutturale tra le due squadre era evidente. Loro hanno più giocatori di categoria, noi abbiamo tanti giovani che hanno comunque ricercato sempre l’azione manovrata. Ho fatto contenta mia figlia, che domani quando andrà a scuola ad Avellino non verrà presa in giro da chi le diceva che avremmo perso per 3-0. Dobbiamo archiviare subito la buona prestazione di oggi e concentrarci sulla prossima gara, come sempre. Noi siamo una squadra operaia e dobbiamo continuare a ragionare come tale. La nostra mentalità ci ha portati a fare 10 punti in Coppa Italia e ad ottenere la possibilità di giocare una gara storica a Terni. Noi non snobbiamo niente, dobbiamo giocare gara dopo gara e onorare tutti gli impegni. Oggi, di fatto, è stata la prima gara casalinga per noi e i tifosi di entrambe le squadre hanno risposto bene. È stata una festa per lo sport.

DIONISIO (Fondi-Avellino 1-1) – Eravamo tutti emozionati ma io, essendo di Fondi, l’ho sentita un po’ di più questa gara. Mi è dispiaciuto non averla vinta, avrei voluto dedicare la vittoria alla società che ha fatto tanti sforzi per permettere tutto questo. L’Avellino è una grande squadra, il pareggio è giusto ma noi ci avevamo creduto fino alla fine. Giocando come il primo tempo possiamo giocarcela con tutti, purtroppo in queste prime gare ci è mancata un po’ di fortuna. La cornice di pubblico? È un’emozione unica vedere una curva piena di fondan».

MARRA (Fondi-Avellino 1-1) – Forse meritavamo qualcosa in più ma alla fine il risultato ci sta. I ragazzi hanno speso tanto e hanno costruito tante palle gol. Due punti persi? Quando sbagli tanto le partite puoi anche perderle, quindi ci teniamo stretto questo pareggio e tenteremo di continuare su questa strada. Tra le due squadre pontine fin qui incontrate, il Fondi è quella che mi ha impressionato di più. Secondo me gioca meglio ed è allenata da un ottimo tecnico.

MAIO (Fondi-Avellino 1-1) – Voglio ringraziare tutte le persone che si sono impegnate per terminare questo stadio in circa due mesi. Il risultato è eccezionale e l’emozione è tanta. L’Avellino ha un passato anche in Serie A, abbiamo fatto un buon risultato e per questo siamo contenti. Il pareggio ci sta, visto che questa gara potevamo tanto vincerla quanto perderla. La squadra sta iniziando a capire questo campionato, dove è fondamentale essere cinici. Cercheremo di proseguire la buona strada intrapresa anche nei prossimi impegni.

MELCHIONNA (Gaeta-Sant’Antonio Abate 3-0) – Nella prima fase del primo tempo abbiamo lasciato troppo il gioco in mano agli avversari, eravamo un pò contratti ma siamo stati bravi a riprenderci siglando il primo gol di Di Rito. Il secondo tempo è stato senza dubbio migliore del primo, siamo stati più aggressivi e concentrati ed è arrivata quindi una bella prestazione e sono molto contento di questo. Certo che non era facile vincere con una squadra che in trasferta che ha sempre fatto bene, devo dire bravi ai ragazzi perchè hanno saputo aspettare il momento giusto per colpire controllando le loro sfuriate. Da martedì ci prepareremo per la sfida di sabato. Sappiamo che sarà una partita difficile perchè giocheremo ad un orario insolito per noi, sarà una partita importante da non sottovalutare che giocheremo sempre con la stessa concentrazione cercando di portare a casa il risultato. La squadra era chiamata a vincere per dimenticare la sconfitta di domenica scorsa, in maniera convincente ci siamo riusciti anche se abbiamo sofferto nel primo tempo il loro pressing. Ora non ci rimane che prepararci nel migliore dei modi per la trasferta di sabato, dove conquistare una vittoria sarebbe molto soddisfacente.

ROGAZZO (Gaeta-Sant’Antonio Abate 3-0) – Nel primo tempo abbiamo concesso davvero poco spazio al Gaeta giocando un buon calcio poi il contropiede dei nostri avversari ci ha penalizzato ulteriormente con la prima rete. Nel secondo ci eravamo ripromessi di tornare in campo con maggiore determinazione ma la doccia fredda del gol in apertura ci ha definitivamente messo fuori gioco. Il Gaeta ha comunque dimostrato di essere una squadra competitiva nell’arco dei 90’ e di meritare la seconda posizione in classifica.

CENCIA (Cisterna-Terracina 1-1) – Il bicchiere è mezzo vuoto. Abbiamo subito il gol a freddo ma c’è stata una reazione veemente dei ragazzi che hanno disputato il miglior match di questa stagione, forse nella prima frazione avremmo meritato qualcosina in più ma Fusco è stato miracoloso. Nella ripresa siamo calati, ma anche il Terracina non si è reso mai pericoloso dalle parti di Marini. Pernarella è un ottimo allenatore che prepara meticolosamente le partite, quindi c’era da aspettarsi un Terracina organizzato.

PERNARELLA (Cisterna-Terracina 1-1) – Siamo partiti benissimo e dopo il vantaggio, se Medoro avesse buttato dentro quel pallone, ora saremmo qui a raccontare un’altra partita. Il Cisterna nella prima frazione ha giocato bene e grazie al nostro portiere abbiamo tenuto inalterato il risultato. Nella ripresa sia noi che loro siamo calati. Alla fine è arrivato un buon punto.

Lascia un commento