Melchionna comunque soddisfatto

PERRONE (Latina-Trapani 0-0) – Per quello che si è visto in campo queste due squadre non sono assolutamente delle sorprese. Il Latina è duro da battere, una squadra organizzata come noi. Una bella partita con situazioni per entrambi ma alla fine il pareggio è giusto. Noi andiamo dappertutto per giocare e cercare di vincere poi 

Leggi tutto

PERRONE (Latina-Trapani 0-0) – Per quello che si è visto in campo queste due squadre non sono assolutamente delle sorprese. Il Latina è duro da battere, una squadra organizzata come noi. Una bella partita con situazioni per entrambi ma alla fine il pareggio è giusto. Noi andiamo dappertutto per giocare e cercare di vincere poi se arriva il pari come stavolta lo accettiamo volentieri. Abbiamo avuto qualche ottima occasione per passare in vantaggio ma poi i valori si sono equivalsi. La favorita? Presto per dirlo, bisogna vedere bene le altre. Latina e Avellino sono sicuramente squadre che come blasone possono fare bene, come noi.

MELCHIONNA (Casarano-Gaeta 2-1) – Commentare questa sconfitta è difficile perchè se cancelliamo i primi 10’ la mia squadra è stata perfetta – spiega Felice Melchionna – Ancora una volta abbiamo avuto difficoltà ad abituarci sul campo in erba naturale. Dal 15’ subito dopo il gol di Di Maggio abbiamo dominato letteralmente il Casarano finendo il primo tempo in crescendo con un ottimo calcio. Nella ripresa ho cercato di inserire forze fresche con Amendola passando al 3-4-3 offensivo con Coppola terzino costringendo i nostri avversari negli ultimi 30 metri. Non posso rimproverare niente ai ragazzi se non i primi dieci minuti, è stata una grande partita in trasferta. Oggi ho avuto una certezza in più, se il Casarano è la squadra da battere secondo gli addetti ai lavori, il Gaeta può vincere il campionato – conclude Melchionna – Questa sconfitta cambia il nostro campionato soltanto da un punto di vista della classifica. Ripeto è stata una delle più belle prestazioni dei ragazzi e ora siamo a 3 punti dall’Arzanese. Acquisiamo fiducia e la consapevolezza di essere una grandissima squadra. Un grazie ancora ai tifosi che hanno incitato i ragazzi dal 1’ al 90’.

IALONGO (Segni-Nuova Itri 3-0) – Il Segni ha meritato di vincere ma siamo disgustati dalla condotta arbitrale.

PINTI (R11 Latina-Rocca Darce 2-0) – Abbiamo giocato un grande primo tempo: determinati, ben organizzati e molto attenti in difesa. Siamo stati molto bravi a capitalizzare le occasioni che ci sono capitate. Poi abbiamo sofferto, ma era nella logica.

IANNARILLI (Don Bosco Gaeta-Bella Farnia 1-1) – Sono soddisfatto per quanto fatto nel primo tempo ma se vogliamo dimostrare di essere i più forti dobbiamo ancora lavorare tantissimo su molti aspetti differenti. Complimenti, comunque, a tutti i ragazzi ed un grazie particolare al mio portafortuna segreto.

Lascia un commento