Podgora show, colpo del Sabotino, ko Flora

Colpo esterno dell’Atletico Sabotino, che esce con i tre punti in tasca dalla tana del Santa Maria delle Mole. Per gli uomini di Francesco Gesmundo si tratta del secondo successo consecutivo, grazie al quale salgono al secondo posto della graduatoria (in coabitazione con l’Ostia Antica) a quota otto e alle spalle della capolista Cava dei 

Leggi tutto

Colpo esterno dell’Atletico Sabotino, che esce con i tre punti in tasca dalla tana del Santa Maria delle Mole. Per gli uomini di Francesco Gesmundo si tratta del secondo successo consecutivo, grazie al quale salgono al secondo posto della graduatoria (in coabitazione con l’Ostia Antica) a quota otto e alle spalle della capolista Cava dei Selci, leader del girone «C» con dieci punti. A decidere l’incontro è stato capitan Mangili dopo soli dieci minuti di gioco: Spogliatoio riceve palla a destra e taglia il campo dall’altra parte per l’inserimento di Tomei, che addomestica la sfera, guadagna il fondo e poi lascia partire un perfetto cross su cui Mangili, appostato sul secondo palo, si avventa insaccando di testa alle spalle di Mastrodomenico. Il Sabotino sembra assoluto padrone del campo e sfiora a più riprese il raddoppio. La palla del 2-0 capita prima sui piedi di Spogliatoio, poi su quelli di Santoni e dello stesso Mangili, ma la precisione lascia a desiderare. Nella ripresa i padroni di casa entrano in campo più spavaldi, prendendo in mano le redini del gioco e Raucci comincia ad essere impegnato con una certa continuità. L’estremo difensore biancoverde, infatti, è protagonista al 70’, quando nel momento di massima pressione dei romani, Vona accorda un calcio di rigore a Serini per l’atterramento in area di Pennacchia. Dagli undici metri va lo stesso Serini, il quale però si fa ipnotizzare da Raucci, che poco dopo si ripete blindando il successo dell’Atletico Sabotino.

ANCORA UN KO PER IL FLORA – Altro boccone amaro da mandare giù per il Borgo Flora, sconfitto 2-0 dal Città di Acilia tra le mura amiche del «Santa Maria Goretti». Contro la compagine capitolina, la formazione di Gigi Lombardi resta a bocca asciutta al termine di un match in cui ha costruito diverse palle gol, ma anche fatto registrare un evidente passo indietro sul piano del gioco, come peraltro ammesso dallo stesso allenatore dopo il triplice fischio del direttore di gara.
Nella prima frazione i padroni di casa sfiorano il vantaggio in tre circostanze. Al 3’ Farina, imbeccato da Caputi, non trova lo specchio della porta di Calderani dal limite. Tredici minuti dopo, sugli sviluppi di un corner del giovane Petitti (il migliore dei suoi), Sorrentino impatta di testa, ma conclude sul fondo. In chiusura di tempo ci prova, senza fortuna, anche Campagna, apparso la brutta copia del giocatore ammirato lo scorso anno. Al 50’ il Città di Acilia passa in vantaggio: sul cross di Funari, nel tentativo di anticipare il suo avversario, Portioli insacca involontariamente alle spalle di Cipriani. Il Borgo Flora sembra accusare il colpo e non riesce ad organizzare una manovra in grado di impensierire gli ospiti, i quali, in pieno recupero, piazzano il colpo del ko con Magrelli, che conclude nel migliore dei modi un’azione di rimessa dei suoi.

PODGORA SCATENATO – Al «Celestino Masin» di Nettuno il Borgo Podgora 1950 rifila una strepitosa quaterna ai ragazzi di mister D’Ambra, già sotto di due gol dopo un quarto di gioco grazie alla doppietta di Federico Armeni. Il capitano della compagine gialloblu sblocca il risultato al 5’ direttamente da calcio d’angolo con una beffarda traiettoria su cui c’è stata però l’evidente complicità di Cardinali. Al quarto d’ora Armeni realizza il raddoppio con un autentico capolavoro: il numero dieci borghigiano vede il portiere fuori dai pali e lo beffa con un perfetto pallonetto da circa quaranta metri. Al 60’ Bassani chiude i giochi, mettendo a segno il terzo gol in quattro uscite con la maglia del Borgo Podgora 1950: lanciato in profondità da Cannariato, l’attaccante si invola verso la porta avversaria, entra in area di rigore e batte per la terza volta Cardinali. All’88’ Lubirati fissa il risultato sul 4-0, deviando in rete il traversone basso di Cifra. Alla luce di questi tre punti, l’undici di Moreno Mancini sale a quota sette al quarto posto della classifica del girone «C», a meno uno dalla coppia formata da Atletico Sabotino e Ostia Antica, quest’ultima di scena domenica prossima proprio al «Pietro Buongiorno».

Terenzi, Annunziata e D’Arpino

I TABELLINI

SANTA MARIA MOLE – ATLETICO SABOTINO 0-1
Santa Maria Mole: Mastrodomenico, Ventre (41’st Castrichella), Negro, Camplone, Terribili, Forte (12’st D’Ambrogi), De Paolis, De Angelis, Serini, Calderoni, Virgilio. A disp.: Messere, Pace, Gabrieli, Santini, Cambriani. All.: Leone
Atletico Sabotino: Raucci, Veglia, Ponzo, Fasulo, Gazzi, Pennacchia, Tomei, Micheletti, Santoni (26’st Criscuolo), Spogliatoio G (33’st De Luca), Mangili (43’st Proia). A disp.: Tarricone, Kucheriavyy,, Spogliatoio C., Rigon. All.: Gesmundo
Arbitro: Vona di Frosinone
Marcatori: 10’pt Mangili
Note: Ammoniti: Ventre, Fasulo, De Angelis, Gazzi, Pennacchia, Raucci; al 25’st Raucci para un calcio di rigore a Serini.

NETTUNO – BORGO PODGORA 1950 0-4
Nettuno: Cardinali, Petrangeli, Bernardi, Ostaggio, Zamparo, De Bonis, Ardia (12’st Laudante), Tomassi (21’pt Maggiore), Sampaolo, Greco (26’st Stazi), Risoldi. A disp.: Onofrietto, Alessandri, Pietrangeli, Cupellaro. All.: D’Ambra
Borgo Podgora 1950: Carbone, Biondo, Tenaglia, Piras, Ciarla, Montano, Casaburi, Cannariato, Bassani (42’ st Guerra), Armeni (35’st Lubirati), Pelle (18’st Cifra). A disp.: Marinelli, Martini, Tommasini, Rieti. All.: Mancini.Arbitro: Pantano di Frosinone.
Marcatori 3’, 15’pt Armeni, 7’st Bassani, 43’st Lubirati.
Note: Espulsi: Bernardi al 36’st per doppia ammonizione; ammoniti: Ostaggio (N), Risoldi (N), Stazi (N), Maggiore (N), Montano (BP), Casaburi (BP).

BORGO FLORA – CITTA’ DI ACILIA 0-2
Borgo Flora: Cipriani, Pacchiarotti, Portioli (20’st Colardi), Ambrosi, Caputi (40’st Cirillo), De Chiara, Petitti, Basile (10’st Cerolini), Sorrentino, Campagna, Farina. A disp.: Castrechini, Asciolla, Lizio, Valenza. All.: Lombardi.
Città di Acilia: Calderani, Proietti, Cortese, Fewerin, Foresi (15’st Spurio), Racchella, Funari (28’st Saba), Barbato, Magrelli, Froselli, Morganti. A disp.: Marchegiani, Galluzzi, Marzella, Belletti, Atturi. All.: Lupi.
Arbitro: Fiammetta di Tivoli.
Marcatori: 5’st (aut.) Portioli, 47’st Magrelli.
Note: ammoniti: Ambrosi (BF), Caputi (BF), De Chiara (BF), Basile (BF), Cortese (CA), Racchella (CA), Barbato (CA).

Lascia un commento