Vince solo la Vigor, che fa il colpaccio!

Borrino risveglia la Vigor Cisterna. Prima vittoria del campionato per i biancoazzurri che sul campo del San Cesareo mettono a segno il colpo grosso di giornata. Con l’aiuto di un po’ di fortuna (quella che d’altronde era mancata nelle prime due partite del campionato) i ragazzi di Cencia vincono su uno dei campi più difficili 

Leggi tutto

Borrino risveglia la Vigor Cisterna. Prima vittoria del campionato per i biancoazzurri che sul campo del San Cesareo mettono a segno il colpo grosso di giornata. Con l’aiuto di un po’ di fortuna (quella che d’altronde era mancata nelle prime due partite del campionato) i ragazzi di Cencia vincono su uno dei campi più difficili in assoluto del girone B. Partita bella e tirata sin dalle prime battute. Il tecnico di Latina gioca la carta Venerelli, acquisto dell’ultim’ora che va ad affiancare Garat in attacco, mentre sulla fascia si vede per la prima volta il giovane Frattarelli. A partire meglio, però, è la corazzata di mister Lucidi. Al 18’ occasionissima per il gol: lancio di Marcucci, colpo di petto smarcante di Iannotti che vede l’incusrsione di Reali. L’azione culmina con il bolide dell’attaccante che va ad incocciare sulla trasversale della porta di Marino. La sorte non sembra assistere i romani ed in particolare Reali. A cavallo della mezzora, infatti, l’attaccante di casa prima trova l’opposizione del palo su un grandioso tiro a giro; poi deve fare i conti con Iommazzo, che salva sulla riga un gol che sembra già fatto. Il Cisterna? La squadra biancoazzurra si fa vedere solo nel finale, con un paio di conclusioni di Frasca che non trovano però lo specchio della porta. Diverso il discorso per quanto nel secondo tempo. La Vigor scende in campo con piglio diverso e grazie a Chiaraviglio e Frasca prende decisamente in mano la manovra. Con un rinnovato coraggio, dunque, l’undici di Cencia mette la testa fuori dal guscio e al 6’ si rende pericoloso con Chiaraviglio. Il tiro dell’argentino sembra potente e ben angolato, ma la deviazione di un difensore lo rende innocuo consegnandolo nelle braccia di Macellari. Si vede anche Venerelli (sopra la sufficienza la sua prova), che al 21’ recupera un buon pallone a centrocampo e apre per Firillo a sinistra: cross al centro e incornata in torsione di Garat che fa la barba al palo. Ma è il 42’ il momento clou del match. Calcio d’angolo di Fiorillo, la palla spiove in area di rigore e trova il piattone di Borrino che non lascia scampo Macellari per il vantaggio cisternese. Sulle ali dell’entusiasmo la Vigor rischia di dilagare con una veloce ripartenza finalizzato dal tiro dalla distanza di di Frasca che non trova fortuna. Finisce così, con il Cisterna che esulta sotto i propri tifosi e che lancia un messaggio chiaro alle avversarie: questa squadra, infatti, può essere la vera outsider del girone. Sì, perchè la vittoria in casa del San Cesareo non può essere solo frutto del caso.

FORMIA, E’ NOTTE FONDA – Seconda sconfitta in trasferta per il Formia di mister Piero Tersigni che questa volta capitola in casa del Diana Nemi con il punteggio di 1-0. Gli uomini del patron Aldo Zangrillo giocano forse la migliore partita della stagione dal punto di vista tattico ma a pochi minuti dalla fine è Marconi con una perla fantastica a regalare i tre punti ai padroni di casa. I biancoazzurri rimangono così fermi ad un solo punto conquistato in tre gare frutto del pari conquistato la scorsa settimana in casa con il Roccasecca. E’ certamente un Formia in difficoltà quello di mister Piero Tersigni che non riesce proprio ad ingranare e per uscire da questa mini crisi servirà darsi una pronta svegliata già dal prossimo turno di campionato. Contro il Diana Nemi i tirrenici capitanati da Agostino De Santis tengono bene il campo nella prima frazione di gioco non rischiando praticamente nulla. Nella ripresa, nonostante la superiorità numerica per l’espulsione di Mosciatti nell’intervallo, Giacca e compagni non riescono ad imbastire un azione degna di nota e a 8’ dal termine subiscono il gol del definitivo 1-0 ad opera di Marconi, bravo a girarsi con il destro al limite e mettere la sfera all’incrocio dove Centola non può arrivare. Nei minuti finali mister Tersigni mette dentro anche Di Roberto ma i tentativi del Formia non sono precisi regalando i tre punti al Diana Nemi che così sale a quota 4. Un solo punto, invece, per l’undici di Piero Tersigni sempre più in difficoltà.

TERRACINA, PARI CHE STA STRETTO – Un buon Terracina sbatte sul muro dell’Anitrella e deve accontentarsi di un pareggio che, per quanto visto in campo, sta decisamente stretto agli uomini di Mauro Pernarella. Dopo un avvio di gara equilibrato e abbastanza noioso, i Tigrotti iniziano a venir fuori con maggior convinzione. Il primo tempo è stato complessivamente ben condotto dai biancoazzurri, che però sono stati in parte sfortunati e in parte poco cinici. Di occasioni ce ne sono state diverse, quasi tutte nate da palla inattiva. Ben 8 i corner battuti dal Terracina nel solo primo tempo. Al 5’ minuto ci prova Sansò su punizione, ma Pesce è attento e chiude. Al 23’ c’è una buona incursione di Serapiglia che si accentra e tenta il tiro ma la linea difensiva è ancora attenta e chiude bene. Due minuti più tardi, da un angolo di Serapiglia, ci prova Di Franco di testa ma l’estremo difensore avversario Coletti neutralizza. Al 30’, ancora da un calcio d’angolo di Serapiglia nasce un bello scambio tra Reppucci e Rosi, il cui tiro viene neutralizzato da Coletti. Un minuto, sempre da un corner, arriva al tiro Balestrieri che manda di poco alto sulla traversa mentre al 34’, ancora da un angolo battuto stavolta da Rosi, Reppucci manda di un soffio a lato. Nel secondo tempo viene fuori l’Anitrella con maggior convinzione, mentre il Terracina controlla soprattutto a centrocampo, dove si è distinta la coppia centrale D’amico – Sansò.

I TABELLINI

DIANA NEMI – FORMIA 1-0
Diana Nemi: Segna, Turai, Di Rocco, Verdini, Tocchi, Volante, Nuti, Mosciatti (15’ Petrelli), Colacicco, Marconi, Gatta. A disp.: Remiddi, Cipriani, Pagnotta, Ceccarelli, Resi, Barbaliscia. All.: Mosciatti.
Formia: Centola, Valerio (19’ st De Paola), Danese, Del Giudice, Micallo, Crisai (40’ st Di Roberto), Scipione, De Santis, Giacca, Adjey, Russo (31’ st Ferrara). A disp.: Gozzolino, Assaiante, Volpe, Iovino. All.: Piero Tersigni.
Arbitro: Luciani di Roma 1. Assistenti: Muranelli di Roma 2 e Di Stefano di Roma 1.
Marcatore: 37’ st Marconi.
Note: Ammoniti Mosciatti e Tocchi (D), Micallo (F). Nell’intervallo espulso Mosciatti.

SAN CESAREO CALCIO – VIGOR CISTERNA: 0 – 1
San Cesareo: Macellari, Brasiello, Minotti, Rubino, Cavaliere, Razzini, Hrvstic (17’ st Gabrielli) , Antonini, Reali, Iannotti (33’ st Di Benedetto), Marcucci (21’ st Tajarol). A disp.: Monir, Simboli, Rea, Ndiave, Di Benedetto. All.: Lucidi
Vigor Cisterna: Marino, Chiarucci, Borrino, Chiaraviglio, Iomazzo, Arena, Frattarelli (33’ st Onorato), Frasca, Venerelli, Fiorillo, Garat. A disp.: Leone, Serri, Di Camillo, Proietti Ciolli, Onorato, Marseglia, Sagramola. All.: Cencia
Marcatori: 42’ st Borrino
Arbitro: Minafra di Roma 2
Note: Ammoniti: Brasiello, Iannotti, Antonini, Venerelli, Borrino

ANITRELLA – TERRACINA 0-0
Anitrella: Coletti, Capobianco, Parentato, Pesce, Cucchi, Pessia, Grossi (32’pt Nobile), Lasconi, Mandarelli (33’st Marciano), Pollio (39’st Caldaroni), Carmassi. A disp.: Cinelli, Mancini, Bruni, Massari. All. Ciardi.
Terracina: Fusco, Tricinelli, Angona (25’st Trillò), Balestrieri, Di Franco, D’Amico, Serapiglia, Sansò, Reppucci, Rosi, Medoro. A disp.: Muoio, Cicco, macchiusi, Montella, Gravina, Borelli. All. Pernarella
Arbitro: Velluti di Ciampino. Assistenti Marini e De Luca di Aprilia.
Note: Ammoniti: Cucchi, Pesce, Mandarelli, Angona, Lasconi, D’Amico, Reppucci.

Lascia un commento