Fondi, pari interno che fa male

Continua il momento no del Fondi. La formazione di Stefano Liquidato deve arrendersi ad un Catanzaro non certo trascendentale anche per colpa di una direzione arbitrale decisamente discutibile. Due espulsioni e un rigore dubbio al novantesimo condannano i rossoblù al secondo pareggio stagionale in casa, anche dopo una prestazione superlativa soprattutto nel primo tempo. Mister 

Leggi tutto

Continua il momento no del Fondi. La formazione di Stefano Liquidato deve arrendersi ad un Catanzaro non certo trascendentale anche per colpa di una direzione arbitrale decisamente discutibile. Due espulsioni e un rigore dubbio al novantesimo condannano i rossoblù al secondo pareggio stagionale in casa, anche dopo una prestazione superlativa soprattutto nel primo tempo. Mister Liquidato conferma per dieci undicesimi la formazione che ha perso a Matera. L’unica eccezione è rappresentata da Agostinelli, preferito a Crisci. Ze Maria risponde con un 4-4-2 più accorto e attento a coprire soprattutto sulle fasce. La gara si apre con un minuto di raccoglimento in memoria del militare Alessandro Romani morto in Afghanistan. Dopo un minuto c’è già angolo per il Fondi: batte Schiavon ma la difesa giallorossa libera senza troppi affanni. Al 4’ bella azione condotta da Improta che mette in mezzo una bella palla per Agostinelli, che però commette fallo in attacco. In questo avvio di gara sembra esserci solo il Fondi in campo. I rossoblu costruiscono ancora una bella occasione con Schiavon, che sfodera un bel tiro dalla distanza che finisce però lontano dalla porta difesa da Vono. Improta sembra essere in giornata: all’8’ sradica un bel pallone dai piedi di Di Meglio e ispira subito Agostinelli largo a destra, che viene messo a terra. Un minuto dopo Improta cade in area, l’arbitro lascia correre ma i dubbi rimangono. Al 13’ clamorosa doppia occasione per il Fondi: prima Improta sfodera una gran botta dalla distanza, poi sul rimbalzo ci prova ancora Agostinelli, con Vomo che respinge in angolo. Al 22’ ancora un’occasione per i rossoblu: Vono esce male e lascia la porta sguarnita, Quinto da posizione favorevole viene però anticipato dalla difesa giallorossa.

OTTIMO FONDI – Davvero un bel Fondi fin qui. Il dominio rossoblù viene concretizzato al 23’, quando Agostinelli inventa un gol da cineteca: botta imprendibile da 40 metri circa che vale il vantaggio. Il Catanzaro è totalmente in bambola. Al 29’, però, arriva il primo degli episodi che segneranno il risultato finale: Vaccaro, già ammonito, intercetta con il braccio un tipo di Corapi al limite dell’area. Clamorosa ingenuità del talento avellinese che rimedia il secondo giallo inevitabile e lascia il Fondi in 10. Mister Liquidato prende le dovute contromisure e inserisce Crisci per Improta, che fin lì comunque non aveva demeritato. Al 40’ il Catanzaro prova a farsi vedere in avanti: cross di benincasa per Biondi che tira e coglie la traversa. Si va negli spogliatoi sull’1-0 per il Fondi, che però dovrà giocare altri 45 minuti in 10 contro 11. Nella ripresa Ze Maria capisce che l’inerzia della partita può volgere a suo favore e decide di sbilanciarsi, inserendo due calciatori offensivi come Bea e Catalano. Anche in 10 uomini il Fondi costruisce qualche occasione importane, soprattutto su palla inattiva. Il Catanzaro però ci crede: all’11 va vicino al pareggio con una punizione di Capicotto ma Cacchioli è attento e blocca a terra. Due minuti più tardi si fa vedere di nuovo in avanti il Fondi con una splendida azione collettiva condotta da Quinto, Capogna e Agostinelli. Il dominio territoriale dei giallorossi, però, si fa più pressante: al 23’ Corapi sfodera un gran tiro da fuori area sul quale Cacchioli si supera. Tre minuti più tardi, in contropiede, Crisci mette in mezzo una palla interessante ma troppo lunga per Agostinelli: Vono blocca. Negli ultimi minuti succede di tutto: prima viene espulso Agostinelli (per un contrasto con il portiere giallorosso Vono ma non tale da motivare un rosso diretto) poi, con il Fondi già in 9 uomini, Minelli concede un rigore decisamente dubbio. Il fallo di Gambuzza su Puntoriere sembra non esserci, tuttavia Corapi trasforma e porta i suoi sul definitivo 1-1.

FONDI – CATANZARO 1-1
Fondi: Cacchioli, Valerio, Bombara, Gambuzza, Dionisio, Schiavon (45+5’st Sportillo), Vaccaro, Quinto, Agostinelli, Improta (33’pt Crisci), Capogna (17’st Alleruzzo). A disp.: Mezzacapo, D’Urso, Di Paola, La Vecchia. All. Liquidato
Catanzaro: Vono, Lauteri, Ciano, Di Meglio, Benincasa, Gaglione (1’st Bea), Biondi (1’st Catalano), Ferrara (27’st Giampà), Puntoriere, Corapi, Capicotto. A disp.: Scerbo, Gatto, Cittadino. All. Ze Maria Ferreira Josè.
Arbitro: Daniele Minelli di Varese. Assistenti Franco Raffaelli di Lucca e Duccio Tronci di Firenze.
Marcatori: 23’pt Agostinelli, 45’st Corapi (rig)
Note: Espulsi Vaccaro (F) al 29’pt per somma di ammonizioni, Agostinelli (F) al 39’st per gioco scorretto. Ammoniti Corapi, Puntoriere, Ciano (C), Schiavon (F)

Lascia un commento