San Pietro e Paolo e Podgora vincono e si qualificano

Il San Pietro e Paolo entra di diritto nel tabellone principale della Coppa Italia dopo aver eliminato nel preliminare la Sanpolese. Bastava anche un pareggio per Viscido e compagni, invece è arrivato il primo sigillo della stagione. Continua il sogno della matricola che doveva partecipare per onore di firma a questa manifestazione e che invece, 

Leggi tutto

Il San Pietro e Paolo entra di diritto nel tabellone principale della Coppa Italia dopo aver eliminato nel preliminare la Sanpolese. Bastava anche un pareggio per Viscido e compagni, invece è arrivato il primo sigillo della stagione. Continua il sogno della matricola che doveva partecipare per onore di firma a questa manifestazione e che invece, con due grandi prestazioni, è riuscita a smentire i favori del pronostico che la davano fuori. La partita iniziava a ritmi blandi, con i padroni di casa che non volevano rischiare nulla, visto il 2-2 di sette giorni fa. La prima palla gol è per i padroni di casa arrivava al 14’, con Viscido che ci prova dai venti metri, ma il pallone andava fuori di un soffio. Al 29’ ci provava ancora Viscido, ma questa volta è Fasoli che gli negava il gol. Il vantaggio arrivava comunque 9’ più tardi con un incontenibile Pernasilici che batteva il portiere direttamente su calcio di punizione. Un colpo veramente da cineteca con il pallone si insaccava sotto l’incrocio dei pali. Nella ripresa arrivava il doppio vantaggio. A realizzarlo era Viscido su calcio di rigore concesso per atterramento di Persechino, l’ex Vigor Cisterna all’esordio in biancorosso.
Paolo Annunziata

VINCE ANCHE IL PODGORA – IL Podgora vince di gran carriera sul campo del Montecelio e passa al tabellone principale della Coppa Italia. Nonostante le otto assenze tra i titolari, chi è sceso in campo si è fatto trovare pronto, e questo è un segnale importante per il tecnico Moreno Mancini. Partenza veemente dei padroni di casa alla ricerca del vantaggio. Ma a passare in vantaggio è il Podgora al primo vero affondo, mettendo così ancora più in discesa la partita. Angolo di Cannariato, imperioso colpo di testa di Montano e palla in fondo al sacco. Nella ripresa i padroni di casa pareggiano con Fabrizi, abile a mettere dentro dopo una corta respinta.
Il tecnico Mancini a questo punto gioca la carta Matteo Cifra. La velocità dell’ex Bassiano mette in difficolta la stanca difesa dei locali e, con un perfetto contropiede, chiude la gara. «Voglio ringraziare tutti i ragazzi – dice Mancini – hanno disputato una partita eccezionale. Adesso dobbiamo pensare al campionato».

Paolo Annunziata

I TABELLINI

S.S. PIETRO E PAOLO – SANPOLESE 2-0
San Pietro e Paolo: Ghirotto, Lorusso (32’st Ciurea), Mancini, Bellamio, Bracciale (29’pt Naddeo), Guerra, Viscido, Passaretti, Orlandini, Pernasilici (9’st Persichino), Bernardini. A disp. Bono, Merola, Carletti, Smorgon. All. Iannotti
Sanpolese: Fasoli, Santagato, Deli, Anginoni (10’st Rocchi L.), Ragazzoni, Fabiani, Bonanni (1’st Pucci), Rocchi P. Dalle Fratte, Ancillai (21’st Matteo), Proietti. A dis. Lattanzi, Cara. All. Cerini
Arbitro: Dante di Roma 1
Assistenti: Scopa di Frosinone e Mattia di Cassino
Marcatori: 36’pt Pernasilici, 26’st Viscido (rig)
Note: espulso al 23’st Rocchi L. per doppia ammonizione

MONTECELIO – PODGORA 1-2
Montecelio: Pollione, Coladei (1’st Ripa), Giammaria D. Di Vito, Polimeno, Duranti, Silvi (27’st Petrucci), Contatore, Fiore, Ruggeri, Fabrizi (21’st Ferrara). A disp: Muratore, Giammaria A. De Gregori, Siclari. All: De Filippo
Podgora: Carbone, Bragazzi, Ciarla (1’st tenaglia), Casaburi, Rossetti, Montano, Badini, Cannariato, Guerra (12’st Martorelli), Armeni, Rieti ( 8’st Cifra). A disp: Ristic, Bruno, Biondo, Forzan. All: Mancini
Arbitro: Rocchi di Ostia
Marcatori: 23’pt Montano, 5’st Fabrizi, 31’st Cifra.

Lascia un commento