Parte male l’avventura delle pontine

Inizia nel peggiore dei modi la stagione per la Vigor Cisterna. I ragazzi di mister Cencia infatti sbattono contro il Ceccano e tornano a mani vuote. In un «Popolla» gremito la squadra di casa supera si afferma con un secco 2-0, grazie alle marcature siglate ad inizio ripresa dal tandem offensivo Lucchetti – Egidi. Una prima 

Leggi tutto

Inizia nel peggiore dei modi la stagione per la Vigor Cisterna. I ragazzi di mister Cencia infatti sbattono contro il Ceccano e tornano a mani vuote. In un «Popolla» gremito la squadra di casa supera si afferma con un secco 2-0, grazie alle marcature siglate ad inizio ripresa dal tandem offensivo Lucchetti – Egidi. Una prima frazione sostanzialmente dai ritmi blandi che però aveva fiammate improvvise da entrambi gli schieramenti con la Vigor che, ai punti, aveva prodotto qualcosina in più. Il Cisterna, dal canto suo, cercava di arginare la manovra del Ceccano facendo azioni di rottura nel centro nevralgico del campo e provando poi ad innescare il veloce tandem offensivo formato da Fiorillo e Garat. Ospiti ancora pericolosi con un ottimo fraseggio stretto che metteva in condizione il solito Fiorillo di battere a rete da buona posizione, ma Olevano si rifugiava in calcio d’angolo. Cinque minuti dopo era ancora l’attaccante biancoblu a chiamare l’estremo di casa all’intervento. Nella ripresa il copione non cambiava, con il Ceccano padrone del centrocampo e con la Vigor che continuava a far registrare occasioni da rete. La più importante di queste capitava sui piedi di Chiaravaglio: il suo tiro però, diretto sotto la traversa, trovava la deviazione decisiva di Dei, abile a salvare la propria porta.

GOL MANGIATO, GOL SUBITO – La Vigor andava sotto al 55’. Lancio lungo che pescava Lucchetti, bravo a mettere giù al limite per poi scoccare un diagonale di sinistro che non lasciava scampo a Campagna. Padroni di casa a questo punto galvanizzati dalla rete, con la Vigor nervosa e poco lucida. Infatti, nemmeno il tempo di assorbire lo svantaggio, che il Ceccano in contropiede raddoppiava: era il 64’ quando ancora Lucchetti sull’out di sinistra vestiva i panni di assist man servendo in area Egidi che, tutto solo, siglava la rete del raddoppio. A testa bassa la Vigor cercava di riaprire una partita che oramai era irrimediabilmente compromessa. Nemmeno un giro di lancetta dopo la seconda rete del Ceccano, Fiorillo dava l’illusione del gol prendendo l’esterno della rete. Ancora Piras per il Cisterna impegnava Olevano, ma la sua conclusione era troppo debole. I continui attacchi dei biancoblu risulteranno sterili, con il risultato che rimarrà inalterato fino al triplice fischio.

IL FORMIA SUBITO KO – Partenza in salita per il Formia di mister Piero Tersigni che all’esordio nel campionato di Eccellenza 2010/2011 incassa la prima sconfitta stagionale sul campo del Monte San Giovanni Campano. L’undici tirrenico è costretto a cedere alla squadra ciociara soltanto nella ripresa per due incertezze difensive che sono quindi costate i primi punti stagionali. Dopo una prima frazione di gioco abbastanza equilibrata dove entrambe le squadra hanno avuto la possibilità di portarsi in vantaggio, nella ripresa i padroni di casa mettono la freccia del sorpasso al 16’; lancio millimetrico di Caci che pesca Coppola, lasciato colpevolmente solo al limite dell’area di rigore, tiro di prima intenzione che beffa Gozzolino leggermente fuori dai pali per la prima rete dei ciociari. La reazione dei biancoazzurri è tutta nella forza fisica di Michael Adjey che al 25’ parte dalla corsia di destra, salta in velocità un paio di uomini e con un preciso diagonale destro buca Romano per il gol del momentaneo pareggio. Pareggio che non dura molto perchè al 29’ la squadra di mister Carlini sigla il gol della vittoria. Sul calcio d’angolo di Caci, Gozzolino non esce nell’area piccola e da distanza ravvicinata è un gioco da ragazzi per Rosato mettere la palla in rete e regalare così i primi tre punti al Monte San Giovanni Campano.
Formia sicuramente da rivedere in alcuni aspetti, soprattutto quello difensivo.

REALI PUNISCE IL TERRACINA – Già dalla vigilia era ben noto che questo non sarebbe stato il più morbido degli esordi per il nuovo Terracina targato Mario Pernarella. Iniziare il campionato in trasferta, in casa della grande favorita per la vittoria finale, sarebbe difficile per chiunque e lo è stato a maggior ragione per una formazione come quella dei biancoazzurri che non ha certo obiettivi di vertice. La gara è stata ben lontana dall’essere a senso unico, come forse era lecito aspettarsi. San Cesareo e Terracina si sono divisi la gara, dominando un tempo per parte. La formazione di casa è partita subito forte, mettendo in chiaro da subito di non volere altro risultato al di fuori della vittoria, ma gli uomini di mister Pernarella hanno retto bene l’urto con una prestazione difensiva all’altezza della situazione. Nel secondo tempo, invece, i tigrotti hanno cominciato ad uscire fuori dal guscio, costruendo anche un paio di occasioni interessanti su cui si è ben comportato Macellari. Al 26’ del secondo tempo l’episodio che cambia la partita: Ayani, apparso particolarmente nervoso e poi espulso più avanti per proteste, atterra in area Reali e l’arbitro ordina il penalty. Sul dischetto si presenta lo stesso Reali che spiazza Fusco e porta in vantaggio i suoi. A questo punto il Terracina tenta il tutto per tutto ma l’espulsione di Ayani mette fine ad ogni speranza.

Gabriele Mancini e Marco Iannotta

I TABELLINI

CECCANO – VIGOR CISTERNA 2 -0
Ceccano:
Olevano, Latini (36’st Colapietro), Orsinetti, Pentagallo, Cianfarani, Dei, Persichini, Castellucci, Lucchetti, Egidi (40’st Tomaselli), Tiberia (27’st Protani). A disp.: Frasca, Rossi, Ceti, Carcasole. All.: Tersigni.
Vigor Cisterna: Campagna, Mercuri, Borrino, Piras, Iommazzo, Arena,Onorato (12’st Marsiglia), Chiaraviglio, Sagramola (39’st Morelli), Garat, Fiorillo. A disp.:Marino, Ciolli, Frattarelli, Arduini, Di Camillo. All.: Cencia.
Arbitro: Monaco di Roma.
Marcatori: 10’st Lucchetti; 19’st Egidi
Note – Ammoniti Fiorillo, Castellucci, Pentagallo, Orsinetti, Arena.

MONTE SAN GIOVANNI – FORMIA 2-1
Monte San Giovanni:
Romano, D’Annibale, Colò (32’ st Rufo), Colella (37’ st Cicchini), Silvestri, Fumagalli, Tedeschi, Maura, Coppola, Caci, Rosato. A disp.: Erna, Iori, D’Arpino, Casagrande, Greganti. All.: Mirko Carlini.
Formia: Gozzolino, Lombardi (22’ st Valerio), Scipione, Russo, Crisai, Micallo, Del Giudice (20’ st Danese), De Santis, Borrelli (14’ st Di Roberto), Adjey, Di Paola. A disp.: Centola, Assaiante, Volpe, Nulli. All.: Piero Tersigni.
Arbitro: Minafra di Roma 2; collaboratori: Bellanzoni di Roma 1 e Todisco di Ciampino.
Marcatori: 16’ st Coppola (M), 25’ st Adjey (F) e 29’ st Rosato (M).
Note: Ammoniti Maura, Colella, Silvestri, Micallo, Valerio e Scipione.

SAN CESAREO – TERRACINA 1-0
San Cesareo:
Macellari, Simboli, Rocchi, Rubino, Cavaliere, Razzini, Hrustic, Antonini, Reali (28’st Di Benedetto), Iannotti (39’st Gabrielli), Tagliarol (11’st Marcucci). A disp.: Sirchi, Minotti, Bugiani, Nbiaye, Gabrielli, Di Benedetto, Marcucci. All.: Lucidi.
Terracina: Fusco, Macchiusi, Gallo (38’pt Grandullo), Ayani, Di Franco, Romero, Serapiglia, Sansò, Rettucci, Rosi, Medoro (21’st D’amico). A disp.: Cuomo, Angona, Trillò, Gravina, Ballerino. All.: Pernarella
Arbitro: Chindeni di Viterbo.
Marcatori: 26’pt Reali (rig).
Note: espulsi: Ayani per proteste (35’st), Simboli per doppia ammonizione (44’st).

Lascia un commento