Latina, buon pari per cominciare

In un ambiente molto difficile il Latina parte bene, tiene il campo meglio del Matera e si rende pericoloso al 16’ con Polani e al 19’ con Berardi: in entrambi i casi è bravo Musacco. Al 22’ i nerazzurri si portano in vantaggio: Merito dalla destra serve Polani appostato al limite dell’area biancoazzurra, l’attaccante con 

Leggi tutto

In un ambiente molto difficile il Latina parte bene, tiene il campo meglio del Matera e si rende pericoloso al 16’ con Polani e al 19’ con Berardi: in entrambi i casi è bravo Musacco. Al 22’ i nerazzurri si portano in vantaggio: Merito dalla destra serve Polani appostato al limite dell’area biancoazzurra, l’attaccante con la punta del piede appoggia dietro a Tortolano, l’esterno lascia partire un sinistro di prima intenzione che si infila sotto la traversa e non lascia scampo a Musacco. Al 24’ si vede ancora Tortolano che serve una palla d’oro a Martinez, ma l’argentino arriva in ritardo. Il Matera si vede soltanto al 39’ con Capolei che calcia alto.

SECONDO TEMPO – La prima occasione della ripresa è per i nerazzurri con Martinez che, servito da un colpo di tacco di Polani, calcia sopra la traversa. Il pareggio del Matera arriva al 13’, proprio nel momento migliore degli ospiti che davano l’impressione di poter raddoppiare. L’1-1 porta la firma di Giannone: il numero 10 biancoazzurro infila Gaudino con un fendente da 35 metri leggermente deviato. Il Latina ha l’occasione per riportarsi avanti al 23’, ma prima Polani, poi Cinelli graziano Musacco. Al 36’ ci prova ancora Polani, con un colpo di testa che termina sul fondo. Al secondo dei quattro minuti di recupero, poi, il Latina sciupa la grossa occasione per portarsi a casa l’intera posta sprecando un contropiede in superiorità numerica (Polani, Cinelli e Tirelli contro due difensori biancoazzurri) terminato con Cinelli anticipato dal difensore di casa.

DOPO GARA Sanderra: “Il pari è buono perché abbiamo fatto importanti passi avanti rispetto alla gara di Coppa Italia, la squadra è in crescita sia atletica che tattica, siamo stati molto più quadrati e disciplinati, anche reattivi rispetto a domenica scorsa. Il pareggio, però, ci va stretto perché abbiamo creato e sprecato troppo. Il loro gol è arrivato in modo strano quando stavamo dominando, poi quell’occasione fallita in contropiede alla fine della gara è stata incredibile: dovremo essere molto più cinici in futuro. In noi c’è la consapevolezza di essere in crescita sia a livello collettivo che di singoli reparti. Anche a livello caratteriale siamo andati bene: l’approccio al match è stato ottimo. Non sarà facile per nessuno portare via punti da questo campo”.

Sull’impegno di mercoledì in Coppa Italia: “Andremo a Villacidro con l’intenzione di giocarci la nostra gara cercando di vincere con quei due gol di scarto che ci consegnerebbero la qualificazione: in Sardegna giocherà chi non l’ha fatto oggi”.

Sull’ultimo arrivato, Vincenzo Giannusa. “Era il giocatore che ci mancava per essere veramente completi. Si tratta di un centrocampista bravo a dettare i tempi, ha un bel piede ed è un ragazzo splendido dal punto di vista umano. Con lui la squadra acquista quella qualità in mezzo al campo che gli mancava”.

IL TABELLINO

MATERA-LATINA 1-1
Matera
: Musacco, Fedi, Villagatti, Malquori, Di Fusco, Provenzano, Capolei (27’ st Alassani), Logrieco, Del Sorbo, Giannone, Ancora. A disp.: Lorello, Manetta, Lo Sicco, Cirillo, Stella, Formuso. All.. Cadregari
Latina: Gaudino, Cafiero, Toscano, Konè, Mariniello, Farina, Merito, Berardi, Polani (40’ st Mancosu), Martinez (31’ st Cinelli), Tortolano (45 st’ Tirelli). A disp.: Radio, Chiavaro, Ricciardi, Moretto. All.. sanderra
Arbitro: Maresca di Napoli. Assistenti: Petangelo e Surano di Nocera Inferiore
Marcatori: 22’ Tortolano, 13’ st Giannone
Note – Ammoniti: Toscano, Capolei, Polani, Vellagatti, Berardi. Al 40’ st allontanato mister Cadregari per proteste

Lascia un commento