Bartolomeo approda al Monte San Biagio

Il Monte San Biagio è pronto ad affrontare la stagione sportiva 2010/11. Il sodalizio del presidente Zeppieri, al suo sesto campionato consecutivo in Prima Categoria, si ritroverà al «Comunale» di via Portella il prossimo 30 agosto agli ordini del nuovo tecnico, Alderisio Bartolomeo, il quale torna in sella in Prima dopo le esperienze in Promozione 

Leggi tutto

Il Monte San Biagio è pronto ad affrontare la stagione sportiva 2010/11. Il sodalizio del presidente Zeppieri, al suo sesto campionato consecutivo
in Prima Categoria, si ritroverà al «Comunale» di via Portella il prossimo 30 agosto agli ordini del nuovo tecnico, Alderisio Bartolomeo, il quale torna in
sella in Prima dopo le esperienze in Promozione con Vis Terracina e Nuova Itri. Quello di mister Bartolomeo, però, è un vero e proprio ritorno a casa
dopo tre anni: il tecnico, infatti, ha già guidato il Monte San Biagio per quattro anni di fila, dal 2003 al 2007, traghettando la squadra prima alla vittoria del campionato di Seconda Categoria nel 2004/05 e poi sul gradino più basso del podio nella stagione 2006/07 in Prima. «Sono davvero molto contento di tornare su quella panchina che mi ha dato delle grosse soddisfazioni – spiega il nuovo allenatore biancoverde – Ritorno in un ambiente molto più che familiare con tante persone con le quali ho già lavorato e mi fa molto piacere ritrovare anche l’affetto dei tifosi il
cui sostegno, nel passato, è stato decisivo in tante occasioni». Bartolomeo, dunque, riceve il testimone da Giulio Rizzo, costretto a rinunciare al suo incarico per motivi di lavoro, nonostante la conferma ottenuta dalla società al termine del campionato scorso: «Con mia grande soddisfazione, subito
dopo la fine del campionato 2009/10 ho avuto rassicurazioni da parte del presidente Zeppieri in merito alla mia r i c o n fe r m a – ha dichiarato qualche giorno fa lo stesso mister Rizzo – Tuttavia, mi sono visto costretto, con grande rammarico, a rifiutare la proposta per motivi di carattere professionale poiché, durante lo scorso torneo, ho avuto grosse difficoltà a conciliare gli impegni lavorativi con quelli calcistici. Per correttezza, quindi, ho dovuto far presente a Zeppieri la mia impossibilitàa proseguire l’avventura sulla panchina biancoverde ed ho preferito farlo già a fine giugno, in tempo per non compromettere la programmazione della nuova stagione». Rizzo era in carica dal mese di aprile del 2009 quando subentrò al
compianto Antonio Orticelli. «Ci tengo molto – ha aggiunto l’ex tecnico biancoverde – a ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno  collaborato con me contribuendo al bel risultato dello scorso anno. Nonostante sia stata una stagione tribolata, la permanenza in Prima Categoria è stato il giusto premio per tutti coloro che per quel piazzamento hanno lavorato duramente. Desidero ringraziare, in primo luogo il  presidente Zeppieri, che rappresenta la società che in ogni momento mi è stata vicina e che mi ha dato l’opportunità di misurarmi a questo livello,
ed i giocatori che mi hanno seguito sempre e con i quali si è instaurato un rapporto che va anche al di là dell’a spetto sportivo». Ma quello di Rizzo non è in realtà un addio: smessi i panni dell ’allenatore, vestirà quelli del dirigente, ruolo che lo terrà comunque vicinissimo all’ambiente. Intanto, il Monte San Biagio sta lavorando sul mercato trasferimenti per mettere a
disposizione di Alderisio Bartolomeo una squadra in grado di disputare un campionato più tranquillo rispetto a quello passato: «Durante l’estate –  afferma il massimo dirigente – abbiamo tentato di mettere a disposizione del nuovo tecnico una rosa adeguata, migliorata sia dal punto di vista  quantitativo che qualitativo. Mancano solo dei dettagli relativi ad alcune
conferme, ma in linea di massima l’organico è ormai definito ». E per adesso sono sette i volti nuovi, tre provenienti dalla Vis Terracina, altrettanti dalla Pro Calcio Fondi e Francesco Del Prete, che invece ha salutato l’Hermada per fare ritorno a Monte San Biagio, dove ha già giocato nel 2008/2009. Dalla Vis sono arrivati il portiere Mauti, il difensore Arquati e l’attaccante Lehdili, mentre dal club fondano sono stati prelevati il difensore De Santis, il
centrocampista Triolo (anche per loro si tratta di un ritorno a casa) e  l’esterno Gisfredo.

Simone D’Arpino

Lascia un commento