Vigor Cisterna, settimana clou

Si entra nella settimana decisiva per il futuro della Vigor Cisterna. Iniziamo dalla questione «Bartolani». Quella dello stadio cisternese è divenuta ormai un’annosa querelle di cui non si riesce ancora a trovare il bandolo della matassa. Dopo l’ok della FIGC Lazio per poter disputare le partite interne del prossimo campionato, a Cisterna sale la preoccupazione 

Leggi tutto

Si entra nella settimana decisiva per il futuro della Vigor Cisterna. Iniziamo dalla questione «Bartolani». Quella dello stadio cisternese è divenuta ormai un’annosa querelle di cui non si riesce ancora a trovare il bandolo della matassa. Dopo l’ok della FIGC Lazio per poter disputare le partite interne del prossimo campionato, a Cisterna sale la preoccupazione perchè l’impianto sarà difficilmente terminato entro l’inizio del campionato. Da dieci giorni, infatti, non si mette mano sullo stadio, mentre mancano ancora il manto erboso, il rifacimento della recinzione e l’asfalto nel piazzale antistante. L’incontro in Comune è fissato per martedì, ma i bene informati dicono che i lavori slitteranno di altre 3 settimane che, sommate al tempo che ci vorrà per terminare i lavori (almeno un altro mese) portano dritti ai primi di ottobre, ovvero a campionato ormai cominciato.

PROTESTA DEGLI ULTRAS – Ma gli ultras sono già pronti ad intervenire in merito alla questione, esprimendosi tramite un comunicato ufficiale: “Aspettiamo con ansia comunicazioni dal Comune in merito al Bartolani. – spiega la nota divulgata dal direttivo – Ormai sono mesi che veniamo presi in giro con il rinvio dei lavori. Da maggio dell’anno scorso si è passati a luglio, infine a settembre… e non è ancora detta. Annunciamo, quindi, che se lo stadio non sarà pronto entro l’inizio della stagione ci saranno delle azioni di protesta (naturalmente pacifiche e leali) da parte degli Ultras Cisterna per tutto il corso dell’estate ed in ogni evento o manifestazione che si terrà a Cisterna”.

RIPESCAGGIO POSSIBILE – Martedì, però, sarà il giorno decisivo anche e soprattutto per un’altra questione. Quella relativa al sempre più probabile ripescaggio della Vigor in serie D. Con le promozioni di Latina e Pomezia in Lega Pro, infatti, si sono liberate alcune caselle importanti. Il Cisterna può sperare, e in virtù della vittoria della Coppa Italia e del raggiungimento dei quarti della stessa competizione nella sua fase nazionale, e per la numerosità del Comune: due elementi che accrescono le speranze di ripescaggio dei biancoazzurri che, dopo la tassa di 15.000 euro per la domanda (già depositata), dovrebbero trovare fidejussioni per altri 31.000 euro per l’iscrizione.

MERCATO, VICINO CHIARAVIGLIO – Un’eventualità che, di fatto, cambierebbe completamente il volto del mercato cisternese, costretto a tornare, a quel punto, prepotentemente alla ricerca soprattutto di giovani di Lega di livello. Intanto c’è da segnalare un’altra trattativa che sta andando in porto. Si tratta del centrocampista Martìn Chiaraviglio, argentino classe ‘84 l’anno scorso alla Vis Empolitana. La squadra, infine, si ritroverà giovedì prossimo per l’inizio della preparazione che sarà svolta a Frosolone, in provincia di Isernia.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento