Ecco l’Us Terracina

Il nuovo Us Terracina si è presentato. L’appuntamento è stato ieri al Colavolpe dove il presidente Pasquale Iezzi ha elencato i punti cardine della prossima stagione biancazzurra. Oltre al numero uno tigrotto c’erano anche il direttore sportivo Carlo Magliozzi, il segretario Angelo Scirocchi e il vice presidente Marcello Masci. L’obiettivo del Terracina è chiaro, crescere 

Leggi tutto

Il nuovo Us Terracina si è presentato. L’appuntamento è stato ieri al Colavolpe dove il presidente Pasquale Iezzi ha elencato i punti cardine della prossima stagione biancazzurra. Oltre al numero uno tigrotto c’erano anche il direttore sportivo Carlo Magliozzi, il segretario Angelo Scirocchi e il vice presidente Marcello Masci. L’obiettivo del Terracina è chiaro, crescere ma farlo insieme alla città e magari sul proprio campo. Il tutto deve essere seguito da una programmazione che permetta alla società di poter guardare il futuro. “Vorrei cogliere l’occasione – afferma il presidente Pasquale Iezzi – per sollecitare le istituzioni per avere una struttura adeguata” . Queste le prime parole da numero uno tigrotto che allude certamente alla “piaga” calcistica che colpisce il Terracina ormai da anni: la questione Colavolpe. L’agibilità è stata riconquistata da un anno e mezzo ma comunque il campo resta quasi abbandonato e spesso in pessime condizioni. Per la prossima stagione però c’è il rischio di una nuova inagibilità che sicuramente tiene in ansia società e tifosi. Intanto però bisogna pensare all’imminente futuro visto che la rosa del Terracina al momento non presenta giocatori.

SOCIETà SERIA E SALDA – “Voglio costruire una società seria e salda, senza fare follie. Questo per noi sarà un anno di programmazione, costruire per poi andare avanti mano a mano. Abbiamo comunque in mente di allestire una squadra competitiva ma fondata sui giovani perché sono loro che fanno poi la differenza”. Proprio dietro queste parole c’è la chiara volontà biancazzurra di realizzare un settore giovanile in grado di poter diventare da serbatoio per la prima squadra per i prossimi anni. Il Terracina di ottimi giovani li ha già in casa, tra tutti spiccano i ’91 Macchiusi e Trillò e il terzino destro Morini che hanno ben figurato la passata stagione. Il presidente Iezzi poi ha voluto dedicare parole anche per la tifoseria sempre vicina alla squadra in ogni momenti di difficoltà. “Vorrei vincere insieme ai nostri supporters la coppa disciplina. Chiedo loro di essere educati e rispettosi nei confronti degli avversari, forze dell’ordine e addetti ai lavori”. Subito dopo la conferenza poi Iezzi ha avuto un colloquio direttamente con i tifosi per parlare insieme della stagione che verrà. L’unica certezza intanto si chiama Alessandro D’Amico che probabilmente verrà seguito da David Serapiglia, due volti ormai storici per il Terracina calcio. Mercoledì intanto comincerà la preparazione al Colavolpe mentre dal 3 agosto si ritorna a Trasacco (come l’anno scorso) per restarci fino al 13 agosto.
Stefano Scala

L’ORGANIGRAMMA

DIRIGENZA

Copresidenti
Pasquale Iezzi e Maria De Filippis
Vicepresidenti
Vincenzo D’amico e Marcello Masci
Segretario
Angelo Scirocchi
Direttore Sportivo
Carlo Magliozzi
Addetto Stampa
Valenteina Cretaro
Consiglieri
Paolo Cefaloni, Luigi Cefaloni e Rosalina Cervone

STAFF TECNICO

Allenatore
Mauro Pernarella
Preparatore Atletico
Armando Salone
Preparatore Portieri
Luca Vinciguerra
Massaggiatore
Alberto Percoco
Magazziniere
Michele Del Bene

Lascia un commento