Le certezze di Dioniso, Pannozzo non confermato

Se c’è una certezza in casa Fondi questa si chiama Enea Dionisio, uno tra i pochi confermati certi per la prossima stagione: Ho avuto l’onore di essere confermato e per questo sono felicissimo e ansioso di iniziare questa nuova avventura in Lega Pro con la maglia del Fondi. Non so ancora chi tra i miei 

Leggi tutto

Se c’è una certezza in casa Fondi questa si chiama Enea Dionisio, uno tra i pochi confermati certi per la prossima stagione: Ho avuto l’onore di essere confermato e per questo sono felicissimo e ansioso di iniziare questa nuova avventura in Lega Pro con la maglia del Fondi. Non so ancora chi tra i miei compagni resterà, credo non più di 4-5. Per Dionisio non si tratta di un esordio. Al 2007 risale la sua ultima presenza in C2 con la maglia della Nocerina, dopo diverse esperienze anche in C1 e B con le maglie di Juve Stabia, Puteolana, Varese e Cagliari. «Lasciai il calcio professionistico per poter tornare al Fondi, che allora giocava in Eccellenza. Fu una scelta rischiosa ma per giocare in questa squadra avrei fatto questo ed altro. Inoltre sapevo che c’era un progetto ambizioso, una società con persone serie e competenti, quindi la scelta è stata doppiamente giusta. Ritornare a giocare tra i professionisti vestendo la maglia della mia città sarà un’emozione unica e indescrivibile ». In questi giorni, però, a Fondi ha tenuto banco la possibilità che il Fondi non riuscisse ad iscriversi in Lega Pro a causa del blocco della Covisoc. Il ricorso è stato accolto ma nessuno sembrava avere alcun dubbio: «Sapevamo di avere tutto in regola. I nostri dirigenti sono seri e competenti, per questo non abbiamo mai avuto paura di nulla». A questo punto, però, il rischio concreto è che lo stadio non venga completato e che il Fondi venga costretto a migrare in un altro impianto (ad esempio Cassino, la cui iscrizione in Seconda Divisione è stata respinta): «Il nostro stadio è il nostro fortino, per questo ci auguriamo che i lavori vengano completati al più presto. Per ora non sappiamo nulla su eventuali trasferimenti in altri stadi». A questo punto è inevitabile chiedere cosa ci si aspetti da questa stagione: «Non vogliamo essere delle comparse. Sappiamo che sarà un campionato durissimo ma la società saprà costruire una squadra all’altezza delle aspettative». Intanto è cosa certa la mancata conferma di Luca Pannozzo che passerà di nuovo un’estate come pezzo pregiato del mercato.

Lascia un commento