Nuova Itri e Caneschi, matrimonio finito

Caneschi non è più l’allenatore della Nuova Itri. La notizia, nell’aria da circa un mese, adesso è ufficiale. Tecnico e società hanno consensualmente deciso di seguire strade diverse e interrompere un rapporto che durava da tre stagioni consecutive, con una breve interruzione solo all’inizio di quella appena conclusa, quando Caneschi subentrò a Bartolomeo alla guida 

Leggi tutto

Caneschi non è più l’allenatore della Nuova Itri. La notizia, nell’aria da circa un mese, adesso è ufficiale. Tecnico e società hanno consensualmente deciso di seguire strade diverse e interrompere un rapporto che durava da tre stagioni consecutive, con una breve interruzione solo all’inizio di quella appena conclusa, quando Caneschi subentrò a Bartolomeo alla guida del sodalizio biancoazzurro alla seconda giornata di campionato.

IL SALUTO DI IALONGO – “Dopo aver parlato una prima volta con Mario lo scorso 17 maggio e poi, dopo quasi un mese, nuovamente lo scorso venerdì, io e miei soci abbiamo convenuto che probabilmente aveva ragione lui, quando ci ha posto il quesito se era conveniente o meno per entrambe le parti intraprendere un altro anno, il quarto, di collaborazione – ha affermato il presidente della Nuova Itri, Vincenzo Ialongo – Dunque ci separiamo consapevoli che nulla cambierà nei nostri rapporti: la stima per l’ uomo e per il tecnico che ci ha fatto vincere il campionato di Prima Categoria e che l’anno successivo, in Promozione, ha guidato una squadra all’esordio fino al secondo posto, rimarrà immutata”.

CARLINI E PERNICE I POSSIBILI SOSTITUTI – Salutato Caneschi, bisognerà vedere chi la società sceglierà come sostituto del tecnico che ha fatto grande la Nuova Itri. L’eredità che spetterà al nuovo mister, infatti, non è certo delle più leggere, visti gli eccellenti risultati ottenuti soprattutto nelle prime due stagioni del ciclo Caneschi. Insomma, servirà un allenatore capace, d’esperienza e in grado di valorizzare più giovani possibile, proprio come dettato dalla nuova politica societaria. E qualche nome comincia a circolare.
Fermo restando che i candidati non sono soltanto loro, al momento sembra che i favoriti per la panchina delle Nuova Itri siano due: Mirko Carlini, nell’ultimo
anno sulla panchina del La Lucca, e Gennaro Pernice, il cui nome era già stato accostato alla società biancoazzurra nelle scorse settimane.

Lascia un commento