Cisterna, una panchina per tre: spunta Camillo

Bartolani. E’ questa la parola d’ordine in casa della Vigor Cisterna in queste concitate settimane di preparazione per il prossimo campionato di Eccellenza. “Per forza di cose la questione stadio, adesso, ha la priorità assoluta su tutto – afferma il direttore generale del Cisterna, Lucio Bruno – Avere la sicurezza del Bartolani entro l’inizio del 

Leggi tutto

Bartolani. E’ questa la parola d’ordine in casa della Vigor Cisterna in queste concitate settimane di preparazione per il prossimo campionato di Eccellenza. “Per forza di cose la questione stadio, adesso, ha la priorità assoluta su tutto – afferma il direttore generale del Cisterna, Lucio Bruno – Avere la sicurezza del Bartolani entro l’inizio del campionato è fondamentale. Una volta ricevute della rassicurazioni in merito, potremo cominciare a pensare a tutto il resto, anche perchè è difficile pensare alla ‘famiglia’, senza avere ancora la casa”.

SPUNTA IL NOME DI CAMILLO – Il Bartolani, dunque, prima di tutto. Entro settembre, comunque, l’impianto cisternese dovrebbe essere pronto…”a giorni attendiamo il controllo dell’inviato FIGC – spiega Bruno – Una volta ricevuto un segnale positivo da parte della Federazione, cominceremo a muoverci, anche se non è che in questi giorni ce ne siamo stati con le mani in mano… anzi”. Sì, perchè nel frattempo la società presieduta da Domenico Capitani si trova ad affrontare anche lo scoglio allenatore. La lotta a due tra Caputo e Cencia sembra arridere al secondo (con Caputo c’è troppa distanza tra richiesta e offerta), mentre nel frattempo spunta anche un altro nome, quello di Pasquale Camillo, ex mister di Anziolavinio e Ciampino.

CHI VA E CHI RESTA – “Tornare dopo 10 anni al Bartolani ci riempie di responsabilità – spiega Lucio Bruno – Perciò dobbiamo valutare bene tutti gli elementi e costruire la squadra per disputare un campionato su alti livelli. Per questo potremmo puntare su un allenatore di esperienza a cui affidare la squadra”. Sarà confermata l’ossatura della squadra nei suoi uomini chiave, da cui partire per fare bene in Eccellenza e, perchè no, con un pensierino alla serie D, visto che la Vigor ha già inoltrato domanda di ripescaggio che potrebbe anche essere accolta. Nel frattempo sono ormai ad un passo dalla conferma Campagna, Arena, Bellamio, Pantuso, Iommazzo, Frasca, Arduini, Parisi e i giovani in età di Lega Onorato, Ciolli e Crisanti, mentre si è già alla ricerca di un portiere (possibilmente classe ‘91). Sciolti, invece, i contratti con Marseglia, Fulco, Bellomo e Cannariato, mentre si attende la risposta di Raffaele Di Giacomo, conteso tra Civitavecchia e Lupa Frascati.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento