Viscido ancora in biancorosso

In attesa di conoscere quale sarà la sua destinazione, se Prima Categoria o come sperano in società di salire in Promozione, arriva la prima buona notizia per il San Pietro e Paolo. Il nodo legato alla permanenza di Gianluca Viscido si è infatti sciolto. Il giocatore ha deciso che resterà al San Pietro e Paolo. 

Leggi tutto

In attesa di conoscere quale sarà la sua destinazione, se Prima Categoria o come sperano in società di salire in Promozione, arriva la prima buona notizia per il San Pietro e Paolo. Il nodo legato alla permanenza di Gianluca Viscido si è infatti sciolto. Il giocatore ha deciso che resterà al San Pietro e Paolo. “Al 99%” ha detto l’attaccante biancorosso . Lasciando sempre quel piccolo margine di incertezza perché nel calcio non si sa mai. Sembra però che l’accordo con la società sia stato finalmente trovato, anche se, è lo stesso giocatore ad ammettere, “ dovremo incontrarci in settimana per discutere i dettagli, ma sembra ormai tutto a posto”. Viscido, terminata la stagione, aveva detto di voler restare in biancorosso ma che il suo problema era legato principalmente alla conciliabilità dell’impegno sportivo con quello professionale. La principale preoccupazione del giocatore era infatti legata agli impegni che il San Pietro e Paolo, qualora avesse raggiunto la Promozione, avrebbe dovuto sostenere. “Sarebbero difficili con il lavoro che svolgo quattro allenamenti” – aveva detto Viscido- confidando però di poter trovare un accordo con il mister e i vertici societari. Adesso, anche se l’agognato salto di categoria venisse finalmente raggiunto, non ci sarebbe alcun problema. Decisivo infatti, come era prevedibile, sarebbe stato un colloquio che “bum bum Viscido” avrebbe avuto nei giorni passati con l’allenatore Salvatore Iannotti il quale, avrebbe garantito all’attaccante “la massima disponibilità”. I rapporti tra tecnico e allenatore sono ottimi e da questo punto di vista Iannotti garantirebbe a Viscido la possibilità di gestirsi gli impegni. “ Il progetto è di quelli ambiziosi” avrebbe poi aggiunto il giocatore, interessato a sapere in anteprima quali fossero gli obiettivi della società nella prossima stagione.Lo stesso Iannotti tempo fa aveva dichiarato al ritorno da un periodo di vacanza, che se la sua squadra fosse rimasta in Prima Categoria, l’obiettivo unico sarebbe stato vincere il campionato”. Se al contrario la Federazione avesse accolto la domanda di ripescaggio ammettendo il San Pietro e Paolo in Promozione, la sua squadra avrebbe dovuto disputare il campionato navigando in acque tranquille. Con la consapevolezza che qualunque fosse l’obiettivo, sarebbe stata necessaria la conferma di un giocatore come Viscido.
Simone Nastasi

Lascia un commento