Di Matteo va, Alessandro Style ai rigori

Mai così equilibrati. I quarti di finale del settimo memorial Mirko Usai si chiudono nel segno delle emozioni, proprio come erano cominciati. Dopo le due partite finite ai tempi supplementari, nella serata di lunedì, martedì sono andati in scena gli ultimi due incontri della prima fase ad eliminazione diretta… e l’esito non è stato diverso. 

Leggi tutto

Mai così equilibrati. I quarti di finale del settimo memorial Mirko Usai si chiudono nel segno delle emozioni, proprio come erano cominciati. Dopo le due partite finite ai tempi supplementari, nella serata di lunedì, martedì sono andati in scena gli ultimi due incontri della prima fase ad eliminazione diretta… e l’esito non è stato diverso. Gol, emozioni e spettacolo quello che hanno regalato le 4 squadre impegnate: alla fine l’hanno spuntata Frutta e Verdura Di Matteo e Alessandro Style, che raggiungono in semifinale (si giocherà venerdì sera a partire dalle 21) rispettivamente Bar Katy e Scuola Calcio Buonamano.

COCCUZZI FA 1-0 – Ad aprire la serata ci pensano proprio F.V. Di Matteo e Mafer. Match molto equilibrato con le due squadre che si studiano sin dai primi minuti. Bravo, in questo frangente, Paolo Lampacrescia (premiato alla fine come miglior giocatore della serata), che sventa i tiri di Cracium e De Simone. Dall’altra parte Di Matteo si fa vedere con Cifra (tiro alto da due passi) e Cocuzzi, che colpisce il palo con un destro pauroso dalla distanza. Cocuzzi si ripete poco dopo, trovando un super Perna a chiudergli la porta, sulla ripartenza Mafer colpisce: palla lunga, sponda aerea di De Simone per l’accorrente Cracium che di sinistro al volo trova solo il legno. Il gol è nell’aria e arriva puntuale al 17′: Luceri allarga sulla destra per Cocuzzi che spara un destro in corsa imparabile per Perna.

F.V. DI MATTEO DILAGA – Nella ripresa ancora Lampacrescia bravo a sventare i tentativi di Cracium, mentre la sfortuna si frappone tra Mafer ed il gol con il secondo legno della serata colpito stavola da De Simone. Alla lunga, però, le assenze di cambi e di uomini importanti come Giovanni Bovolenta e Giovanni Bozza si fa sentire e Mafer alza bandiera bianca. Prima Cifra, sugli sviluppi di un angolo, fa 2-0 con un destro a giro imparabile; poi è il turno di Luceri, che con uno splendido destro dalla distanza fissa il risultato sul definitivo 3-0.

I RIGORI DICONO ALESSANDRO STYLE – Più equilibrio, ma meno spettacolo, nel secondo incontro, quello dal sapore di una finale anticipata tra Alessandro Style e Studio Legale La Starza. Occhi puntati su Marcelo Gimenez: il campione argentino del Latina Calcio a 5 esordisce in questa edizione tra le fila di Alessandro Style. Suoi i primi due tiri del match, netraulizzati da Tonini. Dall’altra parte Tarricone chiude la porta a Masini, ma poco dopo una grande occasione per La Starza: palla in profondità di Gullì per Pinti che, prima mette a sedere Tarricone, poi indirizza in rete trovando però sulla linea l’intervento decisivo di Tammaro che fa ripartire l’azione. Sul contropiede Alessandro Style colpisce: palla al centro di Gimenez e tap-in al volo di Denis Cristofoli che fa 1-0. Il gol intorpidisce la partita, che diventa lenta e poco spettacolare. Nella ripresa è un lungo assedio di La Starza che prova più che altro con tiri da fuori su cui Tarricone non sbaglia. Solo nel finale arrivano le emozioni, e che emozioni. Quando tutto sembra finito arriva un lancio lungo di Birk per Masini che in spaccata aerea serve al centro per Gullì che a porta sguarnita fa 1-1. Ma non è finitia. Nell’azione successiva palla dentro di Tammaro per Pellerani e gran sinistro al volo che vale il 2-1 per Alessandro Style. Sembra finita, se non fosse che proprio un secondo dopo aver battuto il calcio di inizio, Gaito fa il 2-2 con un siluro da destra: si va ai supplementari. Negli extra time succede poco e niente e la partita infinita tra La Starza e Alessandro Style va ai calci di rigore. Ce nevogliono 22, ovvero fino a quando Tarricone dice di no a Masini e Gimenez va a segno regalando la qualificazione ad Alessandro Style.

LE SEMIFINALI – Venerdì ore 21: Bar Katy/Villa Meravigliosa – F.V. Di Matteo. Ore 22: S.C. Buonamano – Alessandro Style

I TABELLINI

FRUTTA E VERDURA DI MATTEO – MAFER 3-0
DI MATTEO: Lampacrescia, Cocuzzi, Di Matteo, Cifra, Luceri, Bosneagu, Marcotulli, Sarra, Farelli. All.: Di Matteo
MAFER: Perna, De Simone, Marcelli, Pupulin, Marcelli, Cracium, Marracino, Lucci. All.: Fiaschetti
ARBITRO: Veneruso
MARCATORI: 14’pt Cocuzzi, 17’st Cifra, 22’st Luceri
NOTE: Ammoniti: Luceri, Cracium, Cocuzzi, Bosneagu

ALESSANDRO STYLE – LA STARZA 13-12 d.c.r. (2-2)
ALESSANDRO STYLE: Tarricone, Pellerani, Bovolenta, Pardo, Tammaro, Pecorilli, Genovesi, Capuccilli, Cristofoli. All.: Loverso
STUDIO LEGALE LA STARZA: Tonini, Pinti, Masini, Gaito, Di Pastena, Martufi, Gullì, Birk. All.: Morelli
ARBITRO: Veneruso
MARCATORI: 12’pt Cristofoli, 23’st Gullì, 24’st Pellerani, 24’st Gaito
NOTE: Ammoniti: Gimenez, Cristofoli, Birk, Pecorilli, Tonini
RIGORI: La Starza: Pinti – gol – Masino – gol- Gaito – gol- Gullì – gol – Fiore – gol – Di Pastena – gol – Birk – gol – Martufi – gol – Pinti – gol – Masini – parato. Alessandro Style: Tammaro – gol – Gimenez – gol – Pellerani – gol – Bovolenta – gol – Pecorilli – gol – Pardo – gol – Tarricone – gol – Cristofoli – gol – Tammaro – gol- Gimenez – gol.

Lascia un commento