Troiano-Del Serrone alla guida dell’Atletico Littoria

Finito il matrimonio con mister Tomassi l’Atletico Littoria volta subito pagina. La società nerazzurra infatti ha optato per una decisione interna scegliendo il difensore Vincenzo Troiano, attualmente infortunato, e il dirigente Giovanni Del Serrone, come nuovi allenatori. Ora c’è da conquistare il primo posto perchè, contando la vittoria a tavolino dei nerazzurri si può ancora 

Leggi tutto

Finito il matrimonio con mister Tomassi l’Atletico Littoria volta subito pagina. La società nerazzurra infatti ha optato per una decisione interna scegliendo il difensore Vincenzo Troiano, attualmente infortunato, e il dirigente Giovanni Del Serrone, come nuovi allenatori. Ora c’è da conquistare il primo posto perchè, contando la vittoria a tavolino dei nerazzurri si può ancora sperare in qualche scivolone di Montenero e Aprilia all’ultima giornata. Proprio Troiano è ottimista: «Confidiamo ancora – esordisce uno dei nuovi tecnici dell’Atletico – che domenica arrivino buone notizie dagli altri campi, se non dovesse essere così lavoreremo per vincre i playoff». Accettare di passare da giocatore a mister a soli 28 anni non è una decisione facile ma Troiano è fiducioso: «Ho accettato perchè me l’ha chiesto la società alla quale sono grato e legato moltissimo, ma lo faccio anche per i tifosi, la nostra arma in più. Io e Del Serrone non siamo allenatori ma mi fido di squadra e società e so che il sentimento è reciproco. Siamo un bel gruppo, dobbiamo restare uniti e sicuramente faremo bene». Ora bisogna lavorare, continuando sul lavoro di Tomassi: «Non si può stravolgere nulla, la squadra ha la sua quadratura e non si avrebbe il tempo di fare rivoluzioni. Una squadra che è ad un punto dalla vetta non ha bisogno di grandi cambiamenti, c’è bisogno solo di grinta e tanto carattere».

Stefano Scala

Lascia un commento