Fucci regala la salvezza al Terracina

In piena zona Cesarini si decide lo scontro salvezza tra Sporting Terracina e Sperlonga. Una rete del capitano Fucci, ad una manciata di secondi dal triplice fischio, piega la resistenza degli uomini di mister Guglietta. Onore e merito agli sconfitti che virtualmente scendono in terza categoria in attesa di qualche lieta notizia estiva (un possibile 

Leggi tutto

In piena zona Cesarini si decide lo scontro salvezza tra Sporting Terracina e Sperlonga. Una rete del capitano Fucci, ad una manciata di secondi dal triplice fischio, piega la resistenza degli uomini di mister Guglietta. Onore e merito agli sconfitti che virtualmente scendono in terza categoria in attesa di qualche lieta notizia estiva (un possibile ripescaggio). Una partita che ha viaggiato sempre sul binario dell’equilibrio dove entrambe le compagini, consce della posta in palio, hanno giocato con la paura e la tensione nelle gambe come giusto che sia visto che ci si giocava un intera stagione nell’arco di novanta minuti. Alla fine l’hanno spuntata i ragazzi del duo Riccardi -Tirillò all’ultimo respiro quando oramai lo spettro dei supplementari sembrava dietro l’angolo soprattutto quando Aronne, ad un paio di giri di lancetta dal termine dei tempi regolamentari, stampava sulla traversa la sfera dagli undici metri: il rigore era stato concesso per un tocco di mano di Parisella.
La cronaca della partita registrava nella prima frazione solamente due azioni degne di nota, sintomo del timore di entrambe le formazioni: nessuna voleva osare troppo per paura di scoprirsi vista la posta in palio. Al 20’ Ruscitto per lo Sperlonga ci provava da fuori chiamando Palmacci agli starordinari. La risposta dello Sporting era tutta nella staffilata di Colandrea che toccava la mano di Chinatti (con il braccio attaccato al corpo quindi regolare) e terminava in calcio d’angolo. Il primo tempo si chiudeva con lo Sporting intento a fare possesso di palla e con lo Sperlonga che provava a pungere con ripartenze ben impostate ma che diventavano sterili negli ultimi venti metri. Il copione nella ripresa cambiava con lo Sperlonga più fresco e pimpante (visto che nell’ultima giornata di campionato aveva riposato) e con lo Sporting che stringeva le maglie difensive senza mai correre rischi grossi dalle parti di Palmacci. Al 20’st Riccardi invertiva gli esterni di centrocampo Aronne e Lauretti. Guglietta rispondeva rinfoltendo il centrocampo con l’ingresso di Rocco Fragione. Al 36’ ancora Ruscitto provava la soluzione personale con un tiro al volo trovando ancora Palmacci attento. Gli rispondeva Aronne al 38’ con un diagonale che terminava la sua corsa a pochi centimetri dal palo. Il primo vero scossone della gara arrivava al 43’ con Aronne che, ben servito da Colandrea, entrava in area calciava di destro trovando la deviazione scomposta di mano in area piccola di Parisella. Per il fischietto Pannone non c’erano dubbi. Sul dischetto si presentava Aronne che spediva la sfera sul legno, con Parisella che poi liberava l’area. Ma era il preludio al gol perché al 49’ Copat rubava palla a centrocampo serviva sul settore di sinistra Aronne che crossava per l’accorrente Fucci trovando il difensore alla deviazione di piatto che non lasciava scampo a Giora con la palla che finiva sotto l’incrocio. Sussulto finale al 50’ ancora con Ruscitto che lasciava partire un destro dal limite trovando la correzione di Parisella che metteva fuori causa Palmacci ma non Caringi Massimiliano che di petto sulla linea salvava tutto con lo Sperlonga che invano chiedeva la rete.

Gabriele Mancini

SPORTING TERRACINA – SPERLONGA 1 – 0
Sporting Terracina: Palmacci, Caringi E., Fucci, Copat, Di Costanzo, Caringi M., Lauretti S. ( 2’st Aronne), Maggi, Braga (35’st Fanti), Alessi, Colandrea. A disp.: Altobelli, Aronne, Fanti, Berini, Lauretti D., Di Sauro, Creopolo. All.: Riccardi – Tirillò
Sperlonga: Gionta, Fragione M., Chinatti, Sepe, Parisella M., Parisella L., Battista (15’st De Simone), Ilario S. (20’st Fragione R.), Ruscitto, Guglietta, Ilario A. A disp.: Palma, Ascaro, Manna, Galli, Faiola. All.: Guglietta
Arbitro: Pannone di Ostia
Marcatore: 49’st Fucci
Note – Aronne (S.T.) tira sulla traversa un calcio di rigore concesso al 43’st

Lascia un commento