Aurora, vittoria per 3-0 a tavolino

La commisione disciplinare infligge la sconfitta a tavolino per 3 – 0 al Calcio Sabaudia per la partita contro l’Aurora Vodice. La compagine borghigiana infatti al termine del match del penultimo turno di andata (terminato con la vittoria del Sabaudia per 1 – 0) aveva fatto ricorso in merito alla posizione del calciatore del Sabaudia 

Leggi tutto

La commisione disciplinare infligge la sconfitta a tavolino per 3 – 0 al Calcio Sabaudia per la partita contro l’Aurora Vodice. La compagine borghigiana infatti al termine del match del penultimo turno di andata (terminato con la vittoria del Sabaudia per 1 – 0) aveva fatto ricorso in merito alla posizione del calciatore del Sabaudia Caschera schierato in campo ma espulso nel turno precedente nel match contro il Bella Farnia. Il tutto condito da un velo di mistero visto che la commisione disciplinare ha deciso di inviare il tutto alla procura federale per verificare la posizione del fischietto Fusciello della sezione di Formia. Infatti dall’indagine scaturita dopo il reclamo dell’Aurora Vodice emerge che l’arbitro in questione abbia omesso nel referto di gara l’espulsione comminata in due gialli del calciatore in questione. Ora si attenderanno nuovi sviluppi in merito a possibili penalità per la società Sabaudia, per il suo calciatore e per il fischietto di Formia. Pertanto la classifica varia con l’Aurora che chiude così con 33 punti e il Sabaudia con 30.

Lascia un commento