Bocchino lascia

Un annuncio che in un certo senso era nell’aria, ovvero quello del divorzio tra il Bocchino e il Bassiano. “Per esporre tutte le ragioni del perché ho deciso di andar via ci vorrebbe un volume intero di un’enciclopedia, ma premetto che dei quattro anni complessivi trascorsi a Bassiano questo che sta per terminare è stato 

Leggi tutto

Un annuncio che in un certo senso era nell’aria, ovvero quello del divorzio tra il Bocchino e il Bassiano. “Per esporre tutte le ragioni del perché ho deciso di andar via ci vorrebbe un volume intero di un’enciclopedia, ma premetto che dei quattro anni complessivi trascorsi a Bassiano questo che sta per terminare è stato quello migliore per la mia crescita personale. E’ stata una stagione anche più importante di quella terminata con la vittoria della Prima categoria. Ho fatto esordire ben otto ragazzi e tutti con prestazioni eccellenti, tra loro quattro venivano da campionati giocati sottotono e hanno disputato un gran campionato. Lascio un gruppo forte e di ottima qualità. Nel girone di ritorno abbiamo ottenuto 32 punti risultando il terzo attacco e la terza difesa del girone. A differenza degli anni precedenti, per la prima volta è stato dato valore al materiale umano cercando di costruire una base solida per il futuro”.

ANCHE CAMPAGNA SALUTA –
Quello di Gerardo Bocchino non è l’unico addio in casa Bassiano: nel pomeriggio di domenica, infatti, sono arrivate anche le dimissioni del dirigente accompagnatore Alfredo Campagna, dimissioni consegnate al presidente proprio dopo l’ultima gara di campionato. Un dirigente dal cuore amaranto, una delle colonne del calcio a Bassiano ha deciso di lasciare.

Lascia un commento