San Michele salva Sa.Ma.Gor. e San Biagio

Il San Michele ha fatto tana libera tutti. Imponendosi per 2-1 in casa del Santa Croce nel recupero del dodicesimo turno del girone di ritorno del campionato di Prima Categoria, l’undici di Alberto Ziroli ha conquistato tre punti che da un lato mantengono viva la labile speranza di raggiungere il Borgo Podgora 1950 e il 

Leggi tutto

Il San Michele ha fatto tana libera tutti. Imponendosi per 2-1 in casa del Santa Croce nel recupero del dodicesimo turno del girone di ritorno del campionato di Prima Categoria, l’undici di Alberto Ziroli ha conquistato tre punti che da un lato mantengono viva la labile speranza di raggiungere il Borgo Podgora 1950 e il secondo posto (ora distanti tre lunghezze, che però, a centottanta minuti dal termine della stagione, non sono affatto pochi) e dall’altro assicurano a Sa.Ma.Gor. e Monte San Biagio la certezza matematica di iscriversi anche il prossimo anno al campionato di Prima Categoria. Per il Santa Croce, invece, questa sconfitta interrompe la striscia di successi consecutivi in casa (quattro di fila) e costringe la squadra a rimanere in solitaria al terzultimo posto della graduatoria, a meno tre dall’Indomita Pomezia.

I GOL – Le tre reti dell’incontro portano le firme di Antonio Capraro, Petrussa e Gigli. Il primo ha immediatamente sbloccato il punteggio dopo soli quattro minuti di gioco, approfittando di una grave incertezza di Pepe su un cross dalla sinistra e insaccando a porta vuota. Un minuto più tardi lo stesso attaccante avrebbe potuto raddoppiare con un potente conclusione da distanza ravvicinata su cui però Pepe si è fatto trovare pronto. Da quel momento in poi è stato il San Michele a costruire le occasioni da gol più nitide: in tre occasioni, infatti, Pozzobon ha avuto sul piede il pallone dell’1-1, ma non ha mai trovato lo specchio. Al 55’, Petrussa ha pareggiato il conto con un colpo di testa sugli sviluppi di un cross col contagiri di Pinti dalla fascia sinistra, mentre al 70’ Gigli ha fissato il punteggio sul 2-1 con un calcio di punizione dal vertice destro dell’area di rigore su cui nulla ha potuto Perretta.

Simone D’Arpino

SANTA CROCE – SAN MICHELE 1-2
Santa Croce: Perretta, Doglioso, Ardone, Fragnoli, Pieroncini, Cianciaruso, Melia, Nugnes, Capraro A., Carpino, Lentini. A disp.: Camillo, Balzano, Setteposte, Ragonese, Coletta, Capraro S., Di Santo. All.: D’Urso.
San Michele: Pepe, Ricchiuti, Gigli, De Bonis, Ciampini, Petrussa, Pinti (35’st Cipolla), Di Marco, Ghirotto (5’pt Pescuma), Bologna (25’st Silvaggi), Pozzobon. A disp.: Compagnoni, Silvaggi, Cipolla, Mancini, Pescuma. All.: Ziroli.
Arbitro: Dini di Ostia Lido
Marcatori: 4’pt Capraro A., 10’st Petrussa, 25’st Gigli.
Note: espulso Cianciaruso al 30’st per doppia ammonizione; ammoniti: Ardone, Nugnes, Lentini.

Lascia un commento