Il San Michele precisa “Noi società seria e sportiva”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della società Polisportiva San Michele Calcio in merito alla questione del match rinviato contro il Santa Croce: In relazione all’episodio circa la partita Santacroce – San Michele, la quale doveva essere disputata in data 18/04/2010 e non effettuata causa guasto meccanico del pullman che trasportava i calciatori ospiti, la 

Leggi tutto

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della società Polisportiva San Michele Calcio in merito alla questione del match rinviato contro il Santa Croce:

In relazione all’episodio circa la partita Santacroce – San Michele, la quale doveva essere disputata in data 18/04/2010 e non effettuata causa guasto meccanico del pullman che trasportava i calciatori ospiti, la medesima società San Michele emette il seguente comunicato stampa a seguito del Comunicato n° 132 LND pubblicato il 27/04/2010 dalla Commissione Disciplinare Territoriale del Comitato Regionale Lazio e, soprattutto, per chiarire tutta la vicenda. Infatti, la Commissione appena richiamata, accogliendo il reclamo presentato dal legale della società – Dott. Matteo Sperduti – con il quale erano espressamente specificati quelli che erano gli elementi che avevano impedito alla squadra del San Michele di raggiungere “il terreno” di gioco di Castelforte, conseguentemente ha annullato la delibera del Giudice Sportivo che penalizzava e sanzionava la stessa società scrivente.

L’aspetto che si vuole evidenziare è prevalentemente quello che attribuiva alla società San Michele un comportamento antisportivo e, soprattutto, una strategia messa in piedi per evitare di disputare la partita in quanto avente tre giocatori squalificati. Il Comunicato della Commissione Disciplinare Territoriale smentisce categoricamente questa circostanza riprendendo quei documenti agli atti del procedimento che hanno pieno valore probatorio e giuridico, quale la distinta arbitrale e la relazione di servizio della pattuglia della Polizia intervenuta; comprovanti la buona fede della società e dei suoi dirigenti e, soprattutto, smentendo assolutamente che la stessa abbia messo in scena tutta la situazione. Infatti, l’organo giudicante ha precisato in questo modo, riportando le parole del Comunicato Ufficiale stesso: “…Appare dunque sufficientemente provata la causa di forza maggiore alla luce detta precisazione resa dalla Polizia di Stato…circostanza che fa cadere l’ipotesi di messa in scena…”. Si evince chiaramente in questo modo come cadono tutte le contestazioni mosse verso la società San Michele la quale assolutamente non ha voluto tenere un comportamento scorretto né contro l’onestà e la lealtà sportiva, principi che devono stare alla base di ogni competizione. I

Infatti, si sottolinea che la condotta tenuta dalla società scrivente San Michele è sempre stata rispettosa sia degli organi della F.I.G.C. coinvolti nell’organizzazione e svolgimento del campionato nonché della società avversaria del Santacroce la quale, al contrario, ha screditato ampiamente e senza giustificato motivo sugli organi di stampa l’onore del San Michele medesimo, anche attraverso affermazioni che contrastano con i documenti ufficiali (circostanza riportata nel Comunicato della Commissione Disciplinare Territoriale).

In conclusione, la società San Michele emette il presente Comunicato Stampa al fine di evidenziare che la stessa è formata da persone corrette, amanti dello sport ed operanti esclusivamente per passione e senza secondi fini. Nessuno, assolutamente, si può permettere di infangare la società del San Michele e le persone che ne fanno parte.

Lascia un commento