Il Fondi con un piede in Lega Pro

Al Fondi occorreva una prova di forza per lasciarsi alle spalle due settimane difficili e per mettere una seria ipoteca sulla promozione in seconda divisione. Al termine di una gara non certo memorabile, Pannozzo e compagni hanno la meglio nello scontro diretto con il Pomezia e vedono sempre più vicino il salto di categoria. Mister 

Leggi tutto

Al Fondi occorreva una prova di forza per lasciarsi alle spalle due settimane difficili e per mettere una seria ipoteca sulla promozione in seconda divisione. Al termine di una gara non certo memorabile, Pannozzo e compagni hanno la meglio nello scontro diretto con il Pomezia e vedono sempre più vicino il salto di categoria. Mister Liquidato, privo degli squalificati Celli e Vicedomini e degli infortunati Iovinella ed Esposito, stupisce ancora una volta tutti e propone una formazione decisamente inedita. In difesa, davanti al recuperato Belviso, capitan Dionisio viene spostato sulla fascia destra, centrocampo a tre con Vaccaro, Formidabile e Violante mentre in attacco Branicki si riprende il posto da titolare accanto a Balzano e alla sorpresa Venerelli, finora impiegato pochissimo. Lanza risponde con uno schema ad albero di Natale, con Fatati e Marano a supporto dell’unica punta Macciocca. Fin dalle prime battute, si capisce che non sarà una gara spettacolare. La posta in palio è troppo elevata e le due formazioni, entrambe reduci da due sconfitte consecutive, mostrano da subito di temersi molto. Il Fondi passa in vantaggio, di fatto, alla prima occasione prodotta.

VACCARO GOLEADOR – Ci pensa Vaccaro con una splendida punizione sul secondo palo. Il giovane centrocampista si farà poi ammonire calciando ingenuamente il pallone a gioco fermo e salterà così la trasferta a Budoni. La formazione pometina sa che ha un solo risultato a disposizione per riaprire il campionato e per sperare di insidiare un primato che i rossoblu detengono stabilmente da mesi. Ai punti, forse la squadra di mister Lanza meriterebbe anche il pari, ma le sue punte non sembrano in giornata di grazia. Almeno due sono le occasioni clamorose sprecate dal Pomezia, prima da Marano e poi da Novembrino. Il Fondi pensa più a controllare e a non scoprirsi, consapevole di quanto sia pesante quell’unico gol di vantaggio. Nel finale viene ammonito Pannozzo, anche lui dunque fuori causa per la gara di Budoni che potrebbe regalare al Fondi la promozione matematica. Solo il Sanluri tiene il passo, anche se staccato di ben 7 lunghezze. Solo due punti separano ormai i rossoblu dalla seconda divisione e l’esultanza di Liquidato e della squadra sotto la curva sembrano certificare che il traguardo è ormai vicino.

Alessandra Stefanelli

FONDI – POMEZIA 1-0

Fondi: Belviso, Galasso (24’st Di Ruocco), Dionisio, Violante, Pannozzo, Iossa, Balzano (37’st Di Maio), Vaccaro, Formidabile (21’st Fiore), Branicki, Venerelli . A disp.: Cannella, Panella, Ambruoso, Improta. All. Liquidato.
Pomezia: Depperu, Campione (21’st Novembrino), Colantoni, Cesari (1’st Chianelli), Conson, Martorelli, Proietti, Mastromattei, Macciocca, Fatati (1’st Soudant), Marano. A disp.: Fiumano, Spinosa, Meacci, Costantini. All. Lanza.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo. Assistenti Fraschetti di Perugia e De Troia di Termoli.
MARCATORI: 9’pt Vaccaro.
Note: Ammoniti Formidabile, Galasso, Pannozzo, Vaccaro (Fondi), Chianelli, Mastromattei (Pomezia).

Lascia un commento