Vigor Cisterna, sogno più vicino

La Vigor Cisterna porta a casa un ottimo risultato da Isernia. In casa della Capriatese, l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, finisce 1-1 grazie alla rete di Mimmo Fiorillo poco prima del riposo, ad impattare il precedente vantaggio dei molisani. Un pareggio che fa elevare le quotazioni dei pontini per l’accesso alle semifinali. 

Leggi tutto

La Vigor Cisterna porta a casa un ottimo risultato da Isernia. In casa della Capriatese, l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, finisce 1-1 grazie alla rete di Mimmo Fiorillo poco prima del riposo, ad impattare il precedente vantaggio dei molisani. Un pareggio che fa elevare le quotazioni dei pontini per l’accesso alle semifinali. Nella gara di ritorno, da giocare tra una settimana tre le mura (ormai divenute) amiche del «Comunale» di Borgo Santa Maria, ai ragazzi di mister Montarani basterà, infatti, anche un pareggio a reti bianche per assicurarsi il passaggio del turno.

PRIME SCHERMAGLIE – Anche ad Isernia capitan Campagna e soci scendono in campo sin dal primo minuto aggredendo gli spazi e cercando insistentemente e senza troppi timori riverenziali la via del gol. Ne viene fuori una partita godibile e giocata su ritmi altissimi sin dalle prime battute. La prima azione degna di nota arriva già al 10’ ed è in favore dei padroni di casa che arrivano al tiro con Barchiesi: tiro alto sopra la traversa. La replica cisternese è affidata a Fiorillo, che al 22’ semina il panico sulla sinistra e poi spara in porta, trovando pronto Roncone.

BOTTA E RISPOSTA – Il match cresce di intensità ed un giro di lancette prima della mezzora la Capriatese va in vantaggio: corner di Barchiesi e incornata vincente di Riccitiello che non lascia scampo a Campagna. Sostenuto dai 50 irriducibili giunti direttamente da Cisterna, gli ospiti reagiscono con veemenza alla doccia fredda. Dopo qualche istante Arena mette al centro da destra per Bellamio che ha il tempo di stoppare e prendere la mira: tiro alto di un soffio sopra la traversa. Ma con la Vigor riversata in avanti, la Capriatese è ancora pericolosa con Riccitiello che, scattato sul filo del fuorigioco, si presenta solo davanti a Campagna che però è strepitoso nell’uscita. Gol mangiato, gol subito. Al 43’ palla lunga per bomber Di Giacomo che in mezzo all’area di rigore fa sponda per l’accorrente Fiorillo che da sinistra non lascia scampo a Roncone. Si va al riposo sull’1-1.

FIORILLO E DI GIACOMO SFIORANO IL KO – Nella ripresa è subito Vigor Cisterna. I biancoazzurri vanno vicino al raddoppio. Fiorillo da fuori area fa partire un missile che Roncone tocca quel poco che basta per mandarlo sulla traversa. Sulla ribattuta Di Giacomo si fa trovare pronto, ma ancora un super Roncone si oppone sul tap-in che aveva fatto gridare al gol. Inizia così il valzer delle occasioni sprecate dove partecipa, al 65’, anche Barchiesi, che solo davanti a Campagna non riesce a controllare e a battere a rete. Poco dopo ancora Capriatese. Dimonti si libera al tiro, ma la sua conclusione è respinta dal sempre attento Ulderico Campagna. Non succederà più nulla fino al 90’, con le due formazioni che pensano a controllarsi e a portare a casa un pareggio che lascia ancora del tutto aperto il discorso qualificazione, anche se, facendo tutti gli scongiuri del caso, per la Vigor Cisterna c’è più che uno spiraglio per continuare la cavalcata verso il sogno chiamato Coppa Italia.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento